LUGANO
04.08.18 - 11:300

Promuovi il tuo evento con il web marketing in 9 passi

Sfruttare i canali digitali è un passaggio obbligatorio per chi deve organizzare un evento nel 2018: ecco come fare per farlo con vero successo

LUGANO - Devi organizzare un evento e sei stanco di affidarti a volantini, cartelloni e tutti i modelli di pubblicità novecenteschi ormai praticamente inutili? Probabilmente stai cercando di capire come promuovere il tuo evento sfruttando le enormi opportunità offerte dal digitale. E fai bene.

Premessa: organizzare un evento di successo necessita di una lunga preparazione strategica e il coinvolgimento di professionisti in grado di seguire ogni fase del progetto perché l’attività online diventi il megafono di ciò che stai organizzando offline.

Come iniziare? Prima di tutto, scegli il messaggio principale. È importante non fare confusione con ciò che si vuole comunicare all’esterno: il mondo va veloce, la rete ancora di più, l’attenzione è limitata. È possibile rimanere nella memoria delle persone per un solo messaggio, bisogna sceglierlo con cura. E sceglierlo ricordandosi che – qualunque sia la natura dell’evento che stiamo organizzando – è necessario comunicare emozioni, ciò che le persone si aspettano leggendo i tuoi post, guardando i tuoi video, vivendo quei momenti. Poi, definisci la squadra. È importante che tutti abbiano ruoli definiti e sappiano esattamente quali siano le loro responsabilità.

Ecco la strategia pre-durante e post evento in 9 passi:

PRE EVENTO:

  • L’attività di Digital PR, poi, è decisiva nella promozione online di un evento. Individuare degli influencer e/o micro-influencer che possano supportare la promozione dell’evento presso le loro rispettive audience può dare risultati molto importanti. Perché questa attività abbia efficacia però è necessario che non si limitino a dire orario e data dell’evento ma associno ad esso una storia e dei valori. Il racconto, la narrazione crea un valore che è infinitamente più forte rispetto alla semplice promozione. Lo storytelling di un prodotto/azienda/evento, fatto da un influencer e non dall’azienda stessa, ha più valore perché aneddoti e storie personali dell’influencer vengono associati al prodotto dell’azienda che gliel’ha richiesto: se ne ottiene un risultato spontaneo, forte, memorabile.
  • La pubblicità è fondamentale, ma solo quella digitale. Creare una campagna su FB permette infatti di selezionare il pubblico cui rivolgersi: area geografica, età, interessi. Non sparare nel mucchio ma far sapere del nostro evento esattamente alle persone che vorremmo ne fossero informate non ha prezzo. Poi, è anche possibile fare del remarketing prevedendo che le persone che visitano il sito dell’evento successivamente vedano comparire il banner legato ad esso nei siti terzi che visitano.
  • Creare una landing page, vale a dire un mini-sito dedicato. Creare una bella pagina web accattivante, immediata, dove scaricare materiale utile, rendendo semplice lo share di contenuti virali (video, immagini, tweet).
  • Ok il mini-sito, ma anche una pagina evento su FB può essere molto efficace, permettendo di condividere all’interno della stessa i contenuti promozionali e informativi che produrremo. Se a creare un evento è un’azienda sarebbe opportuno anche intervenire sulla pagina aziendale, magari dedicando temporaneamente l’immagine copertina e il pulsante CTA all’evento.
  • Naturalmente, è fondamentale creare un hashtag di riferimento che andrà utilizzato su tutti i canali social e utile per convogliare tutti i contenuti prodotti da chi organizza e da chi aspetta o vive l’evento.
  • Non è finita: la fase preparatoria offre anche un altro assist da non perdere. Il “dietro le quinte”. Il lavoro dedicato all’organizzazione dell’evento, i preparativi in corso, qualche anticipazione, delle situazioni buffe, tutto questo ha un potenziale enorme nel creare interesse e coinvolgimento intorno a qualcosa.

EXTRA: Per finire con la parte di preparazione, chiediti se hai già organizzato eventi simili in passato. Se la risposta è affermativa:

- Potresti avere video degli eventi precedenti: usali per far percepire il successo che hanno avuto!

- Potresti avere delle testimonianze di chi ha già partecipato: sono una miniera d’oro, sfruttala.

DURANTE L’EVENTO:

  • Comunicare in tempo reale ciò che accade durante un evento offline, è fondamentale. Il primo passo è pianificare le azioni da svolgere e, se si ha un team a disposizione, suddividere i compiti. Ci sarà chi si occupa esclusivamente di rilanciare i contenuti dell’evento, chi risponde alle domande per stimolare le conversazioni, chi gestisce eventuali commenti negativi prima che possano degenerare in una crisi. A tale proposito è bene stabilire in anticipo le linee guida per la gestione crisi e reagire eventualmente con tempismo.

DOPO L’EVENTO

  • No, non è ancora finita. Le testimonianze di chi ha partecipato ti saranno utili in futuro, non dimenticarti di raccoglierle e condividerle.
  • Infine controlla i risultati: una volta terminato l’evento dovrai verificare l’efficacia, cosa ha funzionato e cosa non, così da poter fare ancora meglio la volta successiva.

Articolo a cura di Linkfloyd Sagl, agenzia di marketing e comunicazione in Ticino

Potrebbe interessarti anche
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile