LUGANO
26.05.18 - 07:000
Aggiornamento 28.05.18 - 11:26

Ticino: l’evoluzione digitale si espande

Anche se il Canton Ticino resta indietro, rispetto alla Svizzera tedesca e francese, per quota di utilizzatori di internet, il progresso c’è e si vede

 

Incrociando i dati statistici del 2017 offerti dall’Annuario Statistico Ticinese e da Mediapulse, esce fuori un pubblico ticinese che, nel consumo dei media, predilige ancora una serata davanti alla tv o l’ascolto della radio.

Oggi almeno il 75% dei Ticinesi utilizza il web e ne sfrutta le sue infinite possibilità, contro l’85% registrato tra i romandi e gli svizzero-tedeschi.

Secondo l’Annuario Statistico Ticinese, è una questione sia generazionale, sia di formazione scolastica.

Infatti, quasi il 100% del campione compreso tra i 15-29 anni naviga nella rete, mentre “l’altra parte della barricata”, ovvero gli over 60, si attesta al di sotto del 50%. In crescendo gli internauti tra i 30 e i 59 anni, che sfiorano complessivamente l’85%.

Per quanto riguarda il titolo di studio, è dimostrato che più questo è di grado superiore e più aumenta il tasso dei navigatori: più del 95% di chi ha una formazione universitaria è online, mentre si attesta intorno al 50% chi non ha un percorso post-obbligatorio.

Al di là di quante persone utilizzano internet, c’è da capire la frequenza con cui esse lo fanno. Per rispondere a questa domanda ci viene incontro mediapulse.ch. Il picco massimo di utilizzo del web lo si raggiunge mediamente alle 13, quando quasi il 20% dei ticinesi è online. Un picco appena più basso si raggiunge intorno alle 21. Per il resto della giornata le percentuali sono più basse.

Nulla in confronto alla televisione, che alle 21 è vista da oltre il 40% dei ticinesi. Ovviamente, anche qui ci sono le relative variabili in base a età, sesso e formazione scolastica, perfettamente in linea incrociando i dati dell’Annuario Statistico.

La radio ottiene il suo massimo ascolto alle 7:00 e all’ora di pranzo, quando il 20% circa della popolazione è sintonizzato.

Che conclusione possiamo trarre in termini di business?

Attualmente, un po’ per il suo tessuto socio-culturale, un po’ per l’anagrafica, i medium tradizionali fanno ancora la parte del leone: pubblicità classiche quali spot radio/tv, affissioni e inserzioni sui giornali riscuotono ancora un grande successo.

L’advertising varia a seconda della tipologia di pubblico che si vuole raggiungere: più il target è giovane e più può convenire investire in forme di promozione online; più il pubblico è adulto, più conviene scommettere su una forma di pubblicità offline.

La Marketing Strategy perfetta in Ticino per venire incontro ad un target trasversale sembra essere quello della comunicazione integrata on e offline: un concept pubblicitario o un’azione particolare da declinare coerentemente in più forme, in maniera da combaciare perfettamente sia la versione online, sia quella offline.

Se si dà tempo al tempo, è facile pensare ad un’importanza sempre maggiore del web marketing a scapito delle forme più tradizionali di pubblicità. Che, anche qui c’è da scommetterci, non scompariranno mai del tutto.

Articolo a cura di Clublab Sagl, siti web e grafica in Ticino

ULTIME NOTIZIE Target
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report