GULLICK
Da sinistra Harry McVeigh, Charles Cave, Jack Lawrence Brown.
REGNO UNITO
13.02.19 - 06:000

White Lies: “Five”, il disco della maturità

Jack Lawrence-Brown (batteria) narra la genesi di “Five” (Pias, 1. febbraio 2019), il quinto album dei White Lies

di Marco Sestito

LONDRA - «Il processo di lavorazione di questo disco ci ha liberato da certi meccanismi dettati dall’industria discografica», mi spiega Jack, che con Harry McVeigh (voce, chitarra) e Charles Cave (basso) condivide la line-up del combo britannico.

Un album, “Five”, co-prodotto con Ed Buller (Suede, Pulp), che «chiude la nostra prima fase di esistenza, proiettandoci all’interno della seconda». «”To Lose My Life” (Fiction, 2009 - l’album di esordio, ndr) è il miglior disco che avremmo potuto realizzare a diciannove anni, mentre “Five” è il miglior progetto che avremmo potuto dare alla luce a trenta».

Non si tratta di retorica e nemmeno di affermazioni orchestrate a priori in vista della promozione “di un nuovo prodotto”. È così. Così, come Jack Lawrence-Brown ha sintentizzato, pochi istanti dopo l’inizio della nostra telefonata.

“Five” documenta - in nove tracce ammalianti, tra cui una, l’apertura, di oltre sette minuti, “Time To Give” -, la maturazione personale e artistica del gruppo. Riverberi new wave/post punk tornano a correre lungo i microsolchi, questa volta all’interno di strutture meno cupe e più melodiche rispetto al passato, costruite in una zona di penombra, synth-pop oriented.


GULLICK
I White Lies si esibiranno il 12 marzo a Losanna (Docks) e il 13 a Zurigo (Dynamo).

«Nel 2016, sul finire del tour in supporto a “Friends” (Infectious Music, 2016), non eravamo più in possesso di un contratto discografico», prosegue Jack. «Per cui, per la prima volta, abbiamo incominciato a muoverci senza pressioni, lavorando al nuovo materiale servendoci di tutto il tempo necessario. Il nuovo accordo con Pias ha preso forma soltanto una volta portato a termine l’intero lavoro».

«Charles da qualche tempo vive in California, per cui gli embrioni delle nuove canzoni si sono sviluppati sull’asse San Francisco-Londra», continua. «Embrioni che, successivamente, in sede di pre-produzione, abbiamo rielaborato con Ed (Buller) a Los Angeles». «Terminata anche quella fase, dopo il rientro a Londra, abbiamo dato avvio alle sessioni di registrazione, affidandole a Flood e ad Alan Moulder, tra le mura degli Assault & Battery Studios».

Un disco, per di più, “Five”, le cui influenze si collocano su più fronti: «Credo che New Order e Joy Division giochino un ruolo importante all’interno di un brano come “Never Alone”, così come i Black Sabbath in “Fire and Wings”; mentre “Finish Line” e “Kick Me”, intanto, si cibano di sonorità puramente floydiane», conclude Jack Lawrence-Brown.

Info: whitelies.com

 

 

 

Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Musica e serie TV
ITALIA
6 gior
Brunori Sas torna e fa "Cip!"
Venerdì scorso è uscito il quinto album del cantautore italiano
STATI UNITI
1 sett
Selena Gomez: "Rare" sta per arrivare
L'attesa è quasi finita per il terzo album della popstar
CANADA
3 sett
Pace fatta con The Weekend, ora Drake affila i denti per il 2020
Il rapper canadese ha pubblicato la settimana scorsa il singolo "War" in cui rispolvera la sua vena drill
CANTONE
1 mese
Per Paolo Tomamichel un singolo di Natale
Si chiama “Atacch al fög” ed è un bel brano tutto nostalgia e... dialetto
STREAMING
CANTONE
1 mese
Elias e Camilla: un omaggio a Joni Mitchell per Natale
Si tratta di "River" presentato in una chiave intima davvero perfetta per le Feste
REGNO UNITO
1 mese
La corona pesa, ma Stormzy non piega il collo
Heavy Is The Head, il nuovo album del rapper britannico, conferma quanto fatto quasi 3 anni fa con Gang Signs & Prayer
STREAMING
REGNO UNITO
1 mese
Harry Styles: il secondo giro è pure meglio del primo
Un po' meno "artsy" e più pop-rock dell'album d'esordio, "Fine Line" è un piacere per le orecchie e lancia in altissimo il giovane britannico
STATI UNITI
1 mese
The Chainsmokers sempre più pop
Terzo album per i dj più pagati del mondo
STREAMING
STATI UNITI
1 mese
Camila Cabello: oltre a “Señorita” c'è di più
È uscito da poco il secondo album della cantante americana di origini cubane
STREAMING
ITALIA
1 mese
Jovanotti e quell'album "lunare" che proprio non te lo aspettavi
Esce proprio in questi giorni “Lorenzo sulla luna“, un atipico disco di cover davvero azzeccate e che non manca di emozionare
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile