Fedez/Facebook
ITALIA
30.01.19 - 09:000

Paranoia Airlines: il ritorno (con turbolenze) di Fedez

Il nuovo disco del rapper (?) meneghino è fra noi, com'è? Dipende un po' a chi lo chiedete

 

MILANO - Lo dicono in tanti: «L'arte nasce dalla necessità», che riassunto in soldoni significa semplicemente: «Se hai fame, se hai un bisogno, avrai qualcosa da dire e da comunicare».


Fedez/Facebook

Data questa prerogativa quanto può ancora arrivarci da uno come Fedez? Il “signor Ferragni”, ormai uscito dalla provincia milanese e arrivato nel jet-set, avrà ancora qualche recondito messaggio, qualche scintilla, da farci arrivare? Lui sostiene di sì e che in questo “Paranoia Airlines” ci ha messo tutto sé stesso e che voleva fare «un disco di qualità».

Ma ci è riuscito? Diciamo che, di sicuro, si è ancora più svincolato dal mondo dell'hip-hop – tenendo giusto quelle basettine trap andante – ed  è entrato in toto nel mondo del pop da radio e classifica (a colpi di autotune). Il risultato, dal punto di vista artistico, non centra sempre il bersaglio e sulle 16 canzoni contenute nell'album diverse sono quelle dimenticabili, altre sono proprio capitomboli.


Fedez/Facebook

Fra le meglio, probabilmente, i pezzi di apertura e di chiusura, ovvero “Prima di ogni cosa” (dedicata al piccolo Leone) e il feat. con la Dark Polo Gang “Tvtb”, che loro sì che sono delle bestiacce affamate.

Fedez/Facebook
Guarda le 2 immagini
ULTIME NOTIZIE Musica
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile