Katerina Stoykova e Angelo Repetto.
SVIZZERA
06.11.17 - 06:000
Aggiornamento : 15:17

Viaggio nei testi e nelle sonorità di “Sun Sun”, il nuovo ep di Wolfman

“Sun Sun” è la nuova produzione di Wolfman, duo zurighese condiviso da Angelo Repetto (synth, chitarra) e Katerina Stoykova (voce, synth)

 

ZURIGO – A seguire la realizzazione di due album di ottima fattura – “Unified” (autoproduzione, 2013) e “Modern Age” (autoproduzione, 2016) –, lo scorso 22 settembre il duo ha pubblicato – per ora soltanto in digitale – “Sun Sun”, un ep di cinque tracce ammalianti che, parallelamente, documenta il debutto nel mercato discografico dell’etichetta vodese Irascible Records.

Sonorità elettro-acustiche tornano a mescolarsi. A mescolarsi in territori di penombra, guidate da una vocalità cangiante, a tratti morbida e delicata, talvolta aspra e cavernosa, quasi ipnotica.

Angelo, Katerina, raccontatemi lo sviluppo delle cinque tracce…

Angelo: «Abbiamo iniziato a lavorare su nuovo materiale nell’inverno 2016. A un certo punto ci siamo resi conto che invece di un terzo album, in questo periodo, per noi, dare alla luce un ep sarebbe stata la scelta più adatta…».

Per quale motivo?

Angelo: «Le composizioni contenute all’interno della produzione mostrano esattamente dove ci troviamo. Dove ci troviamo nella nostra ricerca sonora. L’ep è ciò che siamo ora, ciò che siamo in questo preciso istante del nostro percorso».

Come avviene il concepimento dei brani?

Kate: «Anche se io mi occupo prevalentemente dei testi e Angelo delle strutture musicali, le nostre canzoni sono sempre il frutto di un lavoro comune...».

Cosa avete ascoltato durante il processo di lavorazione dell’ep?

Kate: «Una raccolta di Bob Marley che Angelo aveva comprato da poco in un negozio dell'usato...».

Nient’altro?

Kate: «No, abbiamo ascoltato quel Greatest Hits in continuazione... (ride)».

Dove si sono svolte le registrazioni?

Angelo: «Nel mio home studio a Zurigo…».

Analizziamo i testi…
 
Kate: «“Mark My World” è una canzone d’amore, che si spinge però oltre i modelli preconfezionati… “Slave To The King” narra dell’ipocrisia globale in cui oggi ci troviamo... “Tell Us We’re Crazy” raccoglie invece riflessioni sulle diversità, sulla giustizia e l’ingiustizia sociale… “Play It Cool” spiega come agire d’istinto, senza troppi ripensamenti, mentre “Sun Sun”, che dà il titolo all’ep, descrive il rapporto tra l’essere umano e l’ambiente…».

State già lavorando alle canzoni destinate alla prossima produzione?

Angelo: «Sì, in questi giorni siamo a Berlino, alle prese con le sessioni di registrazione… Io mi fermerò qui per qualche mese, Kate per un paio di settimane...».

Cosa volete dirmi al riguardo dei nuovi brani?

Kate: «Con ogni probabilità pubblicheremo un altro ep, ma non prima del prossimo mese di marzo…».

Info: wolfmanmusic.net

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ingrandisci l'immagine
ULTIME NOTIZIE Musica
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report