IL CONSIGLIO
11.04.18 - 17:080

Il colore delle smagliature

Se rosse, basta un laser a diodo per cancellarle; se bianche, la sfida si complica

 

Le smagliature sono un inestetismo molto diffuso, dovuto ad una mancanza di elasticità da parte della pelle. Dopo un assottigliamento e una perdita di irrorazione sanguigna, infatti, sulla cute si producono dei veri e propri solchi, dal colore variabile: se rossa o rosea, vuol dire che nella smagliatura è presente ancora un minimo di circolazione sanguigna; se è bianca, invece, il sangue non scorre più e siamo di fronte ad un problema di difficile soluzione.

Per eliminarle, la scelta migliore è quella di affidarsi ad una terapia che preveda l’utilizzo del laser. Per le smagliature che presentano ancora i segni di un’irrorazione sanguigna, può essere utilizzato solo il laser a diodo con forte potenziale energetico che non produca abrasione dermica; per le strisce bianche, invece, è consigliabile prima effettuare una dermoabrasione con laser ad erbium, che servirà a riattivare la circolazione sanguigna, e poi solo in un secondo momento quello a diodo.

Altra soluzione, infine, prevede l’utilizzo dell’endolaser: si tratta di un laser trasmesso da una fibra ottica che si inserisce sotto la cute e che riesce a ripristinare l’irrorazione sanguigna. 

Visita Medi Jeunesse - La medicina estetica a Lugano

ULTIME NOTIZIE Medicina Estetica
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report