IL TRATTAMENTO
07.11.17 - 13:000

Microterapia contro la cellulite

Una tecnica poco invasiva che dà ottimi risultati se accompagnata da una buona alimentazione

La lotta alle cellulite è in costante evoluzione ed uno dei trattamenti che negli ultimi anni ha riscosso maggiore successo è la microterapia. Si tratta di una tecnica che si pratica applicando sulle zone colpite da cellulite un piccolo dispositivo a ventosa chiamato SIT (da Skin Injection Therapy) in grado di iniettare nei primi strati della pelle  dei principi attivi che contrastano i rigonfiamenti e stimolano il rilassamento dei tessuti.

Con il SIT, infatti, viene inserita sottopelle una soluzione ipersalina con azione drenante, lipotimica e antinfiammatoria: tale sostanza riesce a richiamare i liquidi ristagnanti, che vengono poi espulsi tramite le urine. In questo modo l’acqua in eccesso viene eliminata in maniera naturale e di conseguenza il grasso può essere smaltito dall’organismo con il metabolismo. Le microiniezioni con il SIT vengono effettuate a circa 10 centimetri di distanza l’una dall’altra in sedute la cui durata può variare dai 10 ai 20 minuti ognuna.

La microterapia è un trattamento indolore e poco invasivo, che evita la rottura dei capillari e non lascia segni. Allo stesso tempo, però, non è una tecnica miracolosa e dà veri effetti solo se accompagnata da una corretta alimentazione e da una corretta idratazione dell’organismo.  

Visita Medijeunesse - La medicina estetica a Lugano   

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile