SUPSI
L'università dell'esperienza
12.01.21 - 08:000

Gli Stage che puntano verso il futuro dell’ergoterapia

Stage in ambiti emergenti e diversificati preparano gli studenti del Bachelor SUPSI in Ergoterapia a rispondere alle nuove richieste e aprono prospettive professionali innovative

L'Ergoterapia promuove la salute e il benessere attraverso l’occupazione, al fine di rendere le persone capaci di partecipare alle attività della vita quotidiana. Un ambito professionale confrontato, anch’esso, con nuovi bisogni emergenti - generati dai cambiamenti sociali, dagli sviluppi del sistema sanitario, dalle tendenze e strategie politiche - e di cui la formazione deve tener conto per adattare i propri percorsi di studio ed aprire prospettive professionali diversificate per i laureati.
Al fine di promuovere i settori emergenti, complementari al consolidamento degli ambiti tradizionali, ai neo-laureati in Ergoterapia sono richieste competenze quali la capacità di lavoro autonomo e di cooperazione con molte figure professionali. Un approccio metodologico basato sulle evidenze scientifiche e l’integrazione delle attività di ricerca nella pratica professionale sono inoltre indispensabili per garantire la qualità e l’efficacia degli interventi.
Per queste ragioni, durante il percorso di studi Bachelor in Ergoterapia offerto dalla SUPSI gli studenti svolgono quattro stage di cui, l’ultimo in particolare, viene svolto in un ambito innovativo, orientato alle nuove esigenze della società. Nel corso dell’ultimo anno accademico ad esempio, alcune studentesse e studenti si sono confrontati con la creazione di una bacheca di attività ludiche per favorire lo sviluppo delle abilità grafomotorie dei bambini presso la scuola dell’infanzia, mentre altri si sono occupati della promozione dell’autonomia dei ragazzi all’interno di una comunità socio-terapeutica, oppure dell’approfondimento di alcuni strumenti di valutazione ergoterapica presso il Laboratorio di ricerca in riabilitazione della SUPSI. La stampante 3D è stata, per altri studenti ancora, lo strumento di lavoro per co-costruire, insieme alle persone con bisogni speciali, mezzi ausiliari ergonomici realizzati con materiale economico atti a favorirne l’autonomia come apribottiglie per aiutare persone con artrite, portapillole, utensili per mangiare e per l’abbigliamento. Un esempio, quest’ultimo, che ben illustra l’influsso della digitalizzazione nelle professioni sanitarie.
Le esperienze di stage sono una fonte di arricchimento per il percorso di sviluppo personale e professionale degli studenti che, al termine della formazione, si sentono stimolati nel rispondere a nuove sfide ed opportunità; una possibilità che, oltre a permettere di approfondire i futuri sbocchi professionali e le opportunità di carriera, consente al contempo di ampliare e promuovere il ruolo dell’ergoterapista.

 

Giulia Galdini, 23 anni, laureata in Ergoterapia
Ho svolto il mio stage formativo “sperimentale” presso il Laboratorio di ricerca in riabilitazione SUPSI e ciò mi ha permesso di avvicinarmi alle attività svolte da un ricercatore in ambito sanitario, favorendo lo sviluppo di abilità di autogestione, organizzazione, flessibilità, collaborazione e comunicazione. Questa modalità di stage consente a studenti che desiderano proseguire la propria carriera nel campo della ricerca di acquisire e sviluppare competenze professionali utili sia per la pratica clinica che in ambito scientifico.

Aline Malquarti, 23 anni laureata in Ergoterapia
L’idea alla base dell’impiego della stampa 3D in ergoterapia è che la persona possa partecipare attivamente alla creazione di un mezzo ausiliare personalizzato. Questa esperienza mi ha permesso di comprendere l’importanza dell’integrazione di bisogni e preferenze personali al fine di favorire l’aderenza ad un ausilio. Inoltre, l’utilizzo della stampante 3D mi ha portata, durante lo stage, ad entrare in contatto con figure professionali molto diverse dalla mia, illuminandomi sul valore dell’interprofessionalità.

 

In breve
Il Corso di laurea in Ergoterapia

Titolo rilasciato: Bachelor of Science SUPSI in Ergoterapia
Modalità di studio: Tempo pieno (3 anni)
Chiusura iscrizioni: 15 aprile 2021
Sede: Manno
Contatti +41 (0)58 666 64 00, deass.sanita@supsi.ch, www.supsi.ch/deass 
Servizio integrato carriera, esperienza e orientamento: orientamento@supsi.ch 

 

Concorso Leggi e vinci!
“Leggi e vinci!” è un concorso legato alla nuova rubrica “SUPSI L’università dell’esperienza” che, ogni martedì, ospiterà la presentazione di un progetto pratico realizzato dagli studenti e dalle studentesse Bachelor. Partecipare è molto semplice: basta rispondere alle domande legate ai contenuti dell’articolo sul sito www.supsi.ch/go/leggi-e-vinci. Tra tutte le risposte corrette pervenute, sarà estratto a sorte il fortunato vincitore di un abbonamento Arcobaleno di 2a classe, per viaggiare comodamente in Ticino per 1 anno intero!

Giulia Galdini
Guarda le 2 immagini
ULTIME NOTIZIE L'università dell'esperienza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile