In Fact
STATI UNITI
14.08.21 - 11:050

La centenaria storia del selfie

A chi non è mai capitato di rivolgere la fotocamera del cellulare verso di sé e scattare una fotografia?

FILADELFIA - L’usanza del selfie è ormai una tradizione per immortalare i propri momenti, un gesto diventato un’icona della nostra epoca.

Come dimenticare i famosi selfie di Barack Obama e i suoi ospiti nella stanza ovale, di Ellen DeGeneres insieme a tutte le celebrità degli Oscar, o di Usain Bolt buttatosi nel pubblico festeggiando l’oro olimpico.

Ma quando è nato il selfie? Nonostante la parola sia stata coniata negli anni 2000, e la sua diffusione è avvenuta grazie alla fotografia digitale e alla popolarità dei social media, alcuni rari casi si possono reperire molto tempo prima. Il primo autoscatto è stato realizzato da Robert Cornelius nel 1839 a Filadelfia, che si è ritratto nel retro del negozio di famiglia mentre faceva esperimenti per perfezionare la produzione fotografica ancora agli albori. Tuttavia, se si prende in considerazione il gesto di tenere in mano il dispositivo per immortalare sé stessi, la prima a farlo è stata Anastasia Nikolaevna, figlia dell’ultimo Zar Nicola II, la quale ha scattato una fotografia allo specchio nella sua cameretta con una Kodak Browne nel 1913. Il primo selfie di gruppo risale invece al 1920 a New York, quando i cinque capi della Byron Company, azienda attiva nel campo fotografico, si sono ritratti abbracciati sorreggendo un dispositivo da loro prodotto sul tetto di un palazzo.

MC

In Fact
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile