La Nintendo Switch si riveste di OLED e non è mai stata così bella
Davide Giordano
GAMES
06.10.21 - 16:300
Aggiornamento : 11.10.21 - 17:06

La Nintendo Switch si riveste di OLED e non è mai stata così bella

Esce questa settimana la nuova versione della popolare console ibrida, un acquisto obbligato? Scopriamolo assieme

LUGANO - In un momento in cui non ci sono i pezzi per farle, lanciare una nuova console sembra una cosa da pazzi. Eppure è quello che ha deciso di fare Nintendo, che proprio in questi giorni ha lanciato la sua nuova - e terza - versione della Nintendo Switch.

Bianco-perla, sfavillante e decisamente piacevole al tatto, la Nintendo Switch OLED svela l'innovazione già nel nome: lo schermo OLED lievemente più grande del precedente ma assai più performante per dettaglio, fluidità e chiarezza dei colori.

Altra innovazione degna di nota, riguarda il cavalletto per tenerla in verticale, completamente rivisto nel segno della stabilità e della solidità. Decisamente piacevole, anche se non per forza funzionale, la satinatura e la generale rifinitura della console - con microscopici, ma apprezzabili cambiamenti dei pulsanti - che la fa sembrare quello che in realtà è: una versione deluxe.

Se sul web si vocifera di possibilità di arrivare ai tanto agognati 4K quando è "allacciata" al televisore, mettetevi il cuore in pace: per il momento non è così, parola di Nintendo. Nella nuova docking station sarà però possibile alloggiare un cavo ethernet, per un'esperienza online più stabile e rapida.

Alla domanda: «Ma allora, me la devo comprare?», la risposta è: dipende. La OLED, al momento, viaggia attorno ai 399 che è più o meno una centella sopra quella “liscia” e ancora un po' di più rispetto alla Lite. Quindi, tutto sta a quanto volete spendere e se siete fra quelli che preferiscono avere per le mani l'ultima e più performante novità. In ogni caso, questa nuova Switch è la miglior versione possibile di una console che ha sorpreso e continua a sorprendere.

Il gradito ritorno di “Metroid” è un horror spaziale

Torna dopo un'assenza lunga quasi 11 anni la cacciatrice di taglie nintendiana Samus Aran con un titolo tutto nuovo ”Metroid Dread”, che accompagna l'uscita della nuova console e - diciamolo pure - ci sta come il cacio sui maccheroni. Tornano al lavoro sull'amata saga nintendiana gli spagnoli di MercurySteam che questa volta alzano decisamente la posta in gioco aggiungendo al classico nintendiano una componente “survival-horror” decisamente particolare e degli incontri boss davvero dinamici.

Il risultato è uno scintillante e fluido proiettile che viaggia praticamente sempre a 60 FPS e si bea del nuovo schermo della OLED, fra superfici riflettenti, giochi di luci e dettagli nascosti. Capolavoro, quindi? Quasi, l'unica cosa che ci è mancata - malgrado la voglia di spaventare ci sia - è un po' l'atmosfera da “Alien” dei vecchi titoli con grafica pixelosa e quel carattere tutto giapponese, soprattutto per quanto riguarda gli antagonisti. Altra faccenda che gli gioca un po' contro è la concorrenza dei nuovi classici del genere, come "Blasphemous" o lo strepitoso “Hollow Knight” che sulla Switch già si gioca che è una meraviglia. In ogni caso, consigliato.

 VOTO: 8,5

Abbiamo recensito “Metroid Dread” su una Nintendo Switch OLED, gioco e console ci sono stati forniti da Nintendo Svizzera, che ringraziamo per la sempre grandissima simpatia e gentilezza. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Games
VIDEO
GAMES
5 gior
“Metroid Dread” è spietato ma vi farà divertire davvero
L'ultimo capitolo della saga di Samus Aran accompagna la Nintendo Switch Oled ed è un gioiellino tutto da giocare
FOTO E VIDEO
GAMES
2 sett
Un “Giorno della Marmotta”, ma con il fucile a pompa
“Deathloop” di Arkane tenta con l'arguzia di cambiare (almeno un po') il mondo degli sparatutto. Ma ci riuscirà davvero?
CANTONE
1 mese
«Vi raccontiamo la nostra vita da influencer»
Alex ed Eros, fratelli gemelli e videogiocatori per lavoro a 27 anni: «Tutti ci dicevano di smettere ma...»
GAMES
1 mese
È infine giunto il momento di recensire “Cyberpunk 2077”
Perché con l'ultima patch (la 1.3) dopo un anno dal lancio è finalmente giocabile su console. Ed è un viaggio che merita
FOTO
GAMES
2 mesi
Scappare dall'inferno non è mai stato così divertente
“Hades”, l'osannato titolo indie di Supergiant Games, è finalmente disponibile anche per Playstation e Xbox
FOTO E VIDEO
GAMES
2 mesi
“Scarlet Nexus” è un manga da leggere con il joypad
Il nuovo gioco di ruolo d'azione di Namco Bandai ci chiede di salvare l'umanità. Ma ne varrà davvero la pena?
FOTO E VIDEO
GAMES
3 mesi
“Guilty Gear: Strive”: le botte uno-contro-uno più belle di sempre
L'ultimo episodio della saga di Arc System è una fresca sorpresa dall'online (quasi) impeccabile
FOTO E VIDEO
PLAYSTATION 5
4 mesi
C'è un motivo se “Ratchet & Clank: Rift Apart” è un'esclusiva Playstation 5
E basta guardare la grafica per capire perché, nel nuovo titolo Insomniac, c'era davvero bisogno della next-gen
FOTO
GAMES
4 mesi
10 anni dopo Shepard e “Mass Effect” sono ancora gagliardi
Una collection rimasterizza una delle trilogie più di amate di Xbox360 e Play 3, ma saprà ancora divertire?
GAMES
4 mesi
“Resident Evil: Village” è un incubo tutto da esplorare
Il nuovo titolo della saga di Capcom fa forse un po' meno paura ma convince e sa divertire
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile