Netflix
GAMES
03.09.20 - 10:000
Aggiornamento : 08.09.20 - 08:08

La serie Netflix sui games un po' ci azzecca, un po' no

“High Score”, che racconta la storia dei videogiochi, ha inventiva ma problemi di ritmo. Ai nostalgici però piacerà molto

LOS ANGELES - Dopo due serie dedicate ai giocattoli e ai filmoni degli anni '80 (“I giocattoli della nostra infanzia” e “I film della nostra infanzia”) su Netflix non poteva certo mancare una miniserie sui videogiochi.

Ed ecco arrivare “High Score”, un viaggio parziale – nel senso non completissimo – ma molto ben fatto nel mondo dei videogiochi. A parlare di com'è stato inventare da zero uno dei settori più influenti e redditizi dell'intrattenimento contemporaneo alcuni dei grandi nomi dei games, e anche qualche outsider di lusso.

Da “Space Invaders” fino a “Pac-Man” passando per la lotta delle console fra Nintendo e Sega per terminare con la violenza di “Mortal Kombat” e dello sparatutto “Doom”, la serie punta in maniera efficace sull'effetto nostalgia facendo centro quasi sempre.

Se da una parte mancano alcuni personaggi fondamentali (uno su tutti il papà di Mario e Zelda, Shigeru Miyamoto che viene solo citato), “Hi-score” si rifà raccontando alcune storie un po' oscure e dimenticate: come il primo videogioco dichiaratamente gay o il contributo fondamentale di un semisconosciuto ideatore di console afroamericano.

Un taglio decisamente 2020 che non stona e che dà un'altra prospettiva anche alla dimensione agonistica dei tornei, visto lo sdoganamento del termine e-sport, e i racconti a chi ha partecipato in prima persona alla loro preistoria.

Decisamente da apprezzare la fotografia, l'inventiva degli effetti – con simpatici intermezzi in pixel-art – e il materiale d'epoca. Un po' meno centrato, invece, il ritmo e la direzione della regia con momenti un po' sconclusionati e un discorso che sembra un po' lasciato a metà. Ma non è detto che non si possa recuperare in una seconda stagione... «Continue? Insert coin».

ZAF

Netflix
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Games
GAMES
1 sett
“Holly & Benji” in versione game: il tiro della tigre basta solo a metà
"Captain Tsubasa: Rise of New Champions", da poco disponibile, è bellissimo da vedere ma ha i suoi difettucci
FOTO
GAMES
1 mese
In “Mortal Shell” morire non è poi la fine del mondo
L'omaggio indipendente a “Dark Souls” di un mini-team di veterani è un mostriciattolo bonsai con qualcosa da dire
FOTO
GAMES
1 mese
“Fall Guys”, la corsa deficiente che (a sorpresa) è diventata un fenomeno
È il titolo dell'estate in grado di rivaleggiare con roba tipo “GTA Online” e altri colossi, e voi ci state giocando?
GAMES
1 mese
Sword Art Online, e il videogame ti imprigiona... in un videogioco
La celebre meta-serie giapponese torna con un colossale nuovo episodio che divertirà parecchio i fan
FOTO
STATI UNITI
1 mese
Né Sekiro, né Tenchu: Ghost of Tsushima è una storia a sé
L'ultima esclusiva per la console Sony, targata Sucker Punch, convince per design e azione. La narrazione però si rivela
FOTO
GAMES
2 mesi
Deadly Premonition 2: così il gioco si fa ancora più strano
Un dei titoli più improbabili della storia dei games ha ottenuto un ancor più improbabile seguito. Ma ne vale la pena?
FOTO
GAMES
3 mesi
“The Last of Us - Part II” porta il videogioco là dove non è mai andato
Il titolo più atteso di questa generazione non delude le attese ma potrebbe non essere per tutti
GAMES
3 mesi
Il ritorno a Skyrim è tutto online, “Greymoor” dolce nostalgia
L'espansione a tema per “The Elder Scrolls Online” è un bel viaggio che però non c'entra (quasi) niente con l'originale
FOTO E VIDEO
GIAPPONE
3 mesi
Dite buongiorno alla nuova Playstation 5
La macchina da gioco di Sony annunciata in pompa magna ieri in serata con un paio di novità molto accattivanti
GIAPPONE
3 mesi
Playstation 5, il «futuro del gaming» si presenterà domani sera
L'evento era stato posticipato la scorsa settimana a seguito alle proteste legate alla morte di George Floyd
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile