Koei Tecmo
+3
GAMES
26.03.20 - 06:000

Davvero non pensavo che avrei perso la testa per “Nioh 2”

E invece... Il ritorno al Giappone medievale fantasy del Team Ninja è una sorpresa strepitosa (ma per i veri smanettoni)

TOKYO - Sarò sincero con voi, cari lettori di tio.ch, di questo “Nioh 2” che ci apprestiamo a recensire non è che ne sentissi proprio il bisogno.

Sia perché il primo episodio (uscito nel 2017 e che abbiamo recensito proprio su queste pagine digitali) non mi aveva emozionato, sia perché con samurai e affini già ci eravamo cimentati l'anno scorso con “Sekiro” (e quest'anno ci aspetta ancora “Shadow of Tsushima”).

Insomma, l'entusiasmo generale, entrando nel Giappone feudale disegnato da quegli scavezzacolli del Team Ninja non è che fosse alle stelle. Poi, però, ci ha pensato il gioco a farmi cambiare idea e ad appassionarmi come non mi capitava da diverso tempo.

Ambientato nel '500 nipponico, nel bel mezzo della guerra civile, ci mette nei panni di un guerriero mezzo uomo e mezzo demone che finirà per diventare parte integrante del conflitto. Quello che ne esce è un mix davvero intrigante fra fantasia, folklore e personaggi storici davvero esistiti. Il risultato, per quanto surreale e dissonante, è incredibilmente epico. 

Ma quello che fa davvero svettare “Nioh 2“, come è giusto che sia perché si tratta comunque di un gioco d'azione realizzato dal team che ha dato i natali alla serie di “Ninja Gaiden“, è il sistema di combattimento spettacolare, con un'infinità di mosse, variabili e armi tutte da scoprire e conoscere. 

Sia chiaro sin da subito: come il predecessore, da buon emulo di “Dark Souls”, è un gioco tosto che amerà a ammazzarvi, ma risulta comunque generalmente più accessibile.

Da una parte grazie alla fluidità dei movimenti e al sistema di contromosse, dall'altra anche grazie alla possibilità di usufruire dell'aiuto di altri giocatori o di personaggi non giocanti, sotto forma di fantasmi benevoli. 

Rispetto a “Nioh” questo seguito mostra un generale lavoro di levigatura e perfezionamento e, a giovarne, è anche la grafica che dà il meglio di sé sulla Pro. Non se la può giocare con i migliori, ma resta comunque piacevolissima da vedere, soprattutto durante gli intermezzi e gli scontri con i mostruosi boss. Veramente fantastiche e d'atmosfera, invece, le musiche.

Quindi consigliato? Assolutamente, ci sono pochi dubbi che “Nioh 2” sia il titolo più notevole di questo 2020 videogiocoso. Vero è che resta un gioco per smanettoni impenitenti. Se appartenete a questa categoria farete bene a tenerlo d'occhio.

VOTO: 9,5

"Nioh 2" è un'esclusiva Playstation 4. Lo abbiamo recensito con una copia gentilmente fornita da Sony.

ZAF

Koei Tecmo
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Games
GAMES
1 sett
Tribune piene e nessuna quarantena: il calcio nella "bolla" di FIFA 21
L'ultimo capitolo della saga sportiva di EA gioca in difesa ma propone anche alcune novità. E la formula funziona
GAMES
3 sett
Per i 35 anni di Super Mario una compilation tutta in 3D
“Super Mario 3D All-Stars” inaugura l'anno di celebrazioni per il mitico idraulico italiano, ma non convince
GAMES
1 mese
“Holly & Benji” in versione game: il tiro della tigre basta solo a metà
"Captain Tsubasa: Rise of New Champions", da poco disponibile, è bellissimo da vedere ma ha i suoi difettucci
FOTO E VIDEO
GAMES
1 mese
La serie Netflix sui games un po' ci azzecca, un po' no
“High Score”, che racconta la storia dei videogiochi, ha inventiva ma problemi di ritmo. Ai nostalgici però piacerà molto
FOTO
GAMES
2 mesi
In “Mortal Shell” morire non è poi la fine del mondo
L'omaggio indipendente a “Dark Souls” di un mini-team di veterani è un mostriciattolo bonsai con qualcosa da dire
FOTO
GAMES
2 mesi
“Fall Guys”, la corsa deficiente che (a sorpresa) è diventata un fenomeno
È il titolo dell'estate in grado di rivaleggiare con roba tipo “GTA Online” e altri colossi, e voi ci state giocando?
GAMES
2 mesi
Sword Art Online, e il videogame ti imprigiona... in un videogioco
La celebre meta-serie giapponese torna con un colossale nuovo episodio che divertirà parecchio i fan
FOTO
STATI UNITI
2 mesi
Né Sekiro, né Tenchu: Ghost of Tsushima è una storia a sé
L'ultima esclusiva per la console Sony, targata Sucker Punch, convince per design e azione. La narrazione però si rivela
FOTO
GAMES
3 mesi
Deadly Premonition 2: così il gioco si fa ancora più strano
Un dei titoli più improbabili della storia dei games ha ottenuto un ancor più improbabile seguito. Ma ne vale la pena?
FOTO
GAMES
3 mesi
“The Last of Us - Part II” porta il videogioco là dove non è mai andato
Il titolo più atteso di questa generazione non delude le attese ma potrebbe non essere per tutti
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile