Bandai Namco/Shueisha
+2
GAMES
11.03.20 - 10:000
Aggiornamento : 11:33

Quando il supereroe può vincere con un cazzotto solo

“One Punch Man: the hero nobody knows” tenta di tradurre in game una delle più inspiegabili e folli opere nipponiche

TOKYO - Nato un po' per gioco come webcomic pasticciato, diventato poi manga vero e proprio e, infine, fenomeno globale grazie a un anime trasmesso anche su Netflix. “One Punch Man” è una di quelle stranezze tipicamente giapponesi: parodico ma anche serissimo, demente ma anche drammatico fino alle lacrime.

Il protagonista indiscusso è Saitama, un super eroe per caso infinitamente potente: nessun cattivo è in grado di resistergli per più di un pugno (da cui il titolo dell'opera). Uno strapotere quasi divino, il suo, che si associa all'aspetto sotto le righe da «pelatino in calzamaglia» (cit.) che fa scattare l'effetto comico.

Dal successo dell'anime il videogioco, firmato Spike Chunsoft, il passo è breve: ed ecco qua “One Punch Man: the hero nobody knows”. E non poteva che trattarsi di un gioco di lotta in questo caso in stile arena 3d (tipo “Naruto: Ultimate Ninja” o il recente “Jump Force”).

Ad affrontarsi sul ring i diversi supereroi strambi della serie e anche qualche mostruoso cattivaccio. E Saitama? Tranquilli, c'è pure lui ed è forte come nel fumetto (ma funziona in un modo decisamente... particolare).

Fulcro vero e proprio del titolo è la modalità giocatore singolo: si crea il proprio eroe via editor e si affrontano una serie di missioni in cambio di oggetti cosmetici per il nostro alter-ego e sbloccare lottatori per la modalità uno contro uno. Si parla di qualcosa come 10 ore, non sempre davvero ispirate ma che si lasciano senz'altro giocare. 

Il sistema di combattimento è molto pirotecnico e semplicissimo il ché risulta soddisfacente anche se, alla lunga, rischia di sembrare un filino piatto. Interessante l'aspetto grafico, soprattutto durante gli scontri, che ricorda davvero da vicino il cartone animato.

In conclusione: da comprare? Probabilmente sì, ma solo se siete degli appassionati del manga o dell'anime, altrimenti è meglio rivolgersi altrove.

VOTO: 7,5

“One Punch Man: the hero nobody knows” è disponibile per Playstation 4 (versione provata), Xbox One e Microsoft Windows. Lo abbiamo recensito con una copia gentilmente fornitaci da Bandai Namco.

ZAF

Bandai Namco/Shueisha
Guarda tutte le 6 immagini
Potrebbe interessarti anche
ULTIME NOTIZIE Games
FOTO E VIDEO
GAMES
6 gior
Per sfogarsi non c'è niente di meglio dell'ultraviolenza di “Doom: Eternal”
Anche se bisogna avere un (bel) po' di pelo sullo stomaco e il grilletto decisamente facile
FOTO E VIDEO
GAMES
1 sett
Davvero non pensavo che avrei perso la testa per “Nioh 2”
E invece... Il ritorno al Giappone medievale fantasy del Team Ninja è una sorpresa strepitosa (ma per i veri smanettoni)
GAMES
1 mese
Questo è il miglior picchiaduro che quasi sicuramente non conoscevate
Si chiama “Under Night In-Birth Exe:Late[cl-r]” (sì, davvero) e merita decisamente la vostra attenzione
GAMES
1 mese
Con “Dreams” il videogioco te lo puoi fare anche da solo
Originale, ispirato e incredibilmente intelligente il game che è anche un editor ci ha davvero sorpresi
FOTO
GAMES
1 mese
Per ora la resurrezione di "Warcraft III" sta andando malino
Il ritorno "Reforged" del capolavoro di Blizzard è una delusione che ha fatto arrabbiare i fan ma non è detto che le cose non possano cambiare
GAMES
1 mese
Il 2020 per i videogames è già l'anno dei ritardi
E se voi siete nervosi, pensate chi dovrà passare quei mesi prima della pubblicazione a lavorarci giorno e notte
FOTO
GAMES
2 mesi
"Dragon Ball Z: Kakarot" ti fa giocare (proprio) tutto il cartone
Ed è un titolo con un gran cuore, ma decisamente qualche difettuccio, che farà felici soprattutto i superfan
FOTO
GAMES
2 mesi
Cacciatori di mostri, è tempo di mettersi il cappotto
Visto che "Monster Hunter World: Iceborne" è da poco disponibile, oltre che su console anche su PC. Ecco perché non potete perdervelo
GAMES
2 mesi
Quell'allenamento cerebrale che è diventato un fenomeno
Il mitico “Brain Training del Dr. Kawashima“ torna anche per Switch (e ha un pennino tutto nuovo!)
FOTO
GAMES
3 mesi
Sono questi i nostri videogame dell'anno per il 2019
Che è stata un'annata un po' poco incisiva ("colpa" di Fortnite?) ma assolutamente non da buttare, e nel 2020 ci aspettano le nuove console
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile