GAMES
13.11.16 - 10:320
Aggiornamento : 22.12.16 - 14:57

Ma che bello tornare a Skyrim

Il classico di Bethesda festeggia i suoi cinque anni con una remastered fatta bene e sì, è sempre un capolavoro

 

ROCKVILLE - Un carro che procede lentamente fra monti gelati dalla brina, quattro prigionieri destinati al patibolo. Noi siamo uno di loro. Con questo incipit decisamente memorabile (e ad effetto) iniziava "Skyrim" uno dei titolo più importanti (e apprezzati della scorsa generazione di console). Gli ingredienti, nel più classico stile Bethesda, erano quelli che è lecito aspettarsi: spada, magia, draghi e un mondo colossale in cui perdersi nel tentativo di diventare eroi.

Cinque anni e sempre in forma - Più o meno cinque anni dopo l'uscita ufficiale quello che senza ombra di dubbio il più grande capolavoro dell'azienda del Maryland torna in versione (verrebbe da dire) "rimasterizzata" per l'attuale generazione di console. "Skyrim Special Edition", infatti, oltre a contenere tutte le espansioni pubblicate per il titolo originale può vantare una grafica riveduta e corretta per l'hardware di Playstation 4 e Xbox One.

Un lifting per la grafica - Per quanto riguarda le visuali la differenza, quindi, si vede si sente e si tocca? Senz'altro sì, soprattutto per quanto riguarda l'illuminazione dinamica e gli effetti ambientali (plauso particolare và all'acqua dei ruscelli). Una revisione dei "condimenti", se mi passate la similitudine alimentare, che riesce nell'intento di rendere un pochino meno anzianotti i modelli di persone, cose e animali. In definitiva, quindi, si lascia assai guardare ma comunque ha gli anni che ha.

Il gioco è sempre quello... - Per quanto riguarda il gioco in sé, e le meccaniche d'interazione, questa "Special Edition" è identica all'originale. È un male? Assolutamente no, considerando che si tratta di un prodotto di qualità estrema. Resta forse un po' l'amaro in bocca per alcune cose che non andavano già alla grandissima (tipo l'inventario, ancora decisamente caotico) e che si potevano di certo aggiustare.

... e anche i bug - E già che stiamo parlando di magagne, come altri titoli di Bethesda, anche questo soffre di quella sindrome da instabilità diffusa: ovvero bug (grafici ma anche di sistema) che saltano fuori mentre meno te lo aspetti. Tipo il centurione che ti legge la sentenza di morte (all'inizio dell'avventura) che comincia a camminare a caso in giro per l'accampamento guardandoti sempre fisso con distorsioni del collo in stile "L'esorcista" (è una storia vera). Sono cose fastidiose? Sì, certo. Sono in grado di rovinare l'esperienza di gioco? Non troppo.

"Mods" a catinelle - Da segnalare anche la possibilità, finalmente, di utilizzare anche su console i "mod" amatoriali realizzati dalla community di appassionati e che hanno reso la versione per pc quello che è: un crogiolo di creatività e interessanti trovate. Si va da nuovi moduli d'avventura, incantesimi ma anche veri e propri trucchetti "legalizzati" per portare più equipaggiamento. Insomma, non una manna ma certamente una gran quantità di roba interessante in più. Ah sì, sono a pagamento.

È pur sempre un capolavoro - Ma in fin dei conti questa Special Edition, è da comprare oppure no? Se non avete mai giocato a "Skyrim" e vi piacciono i giochi di ruolo e il fantasy in generale è un acquisto quasi obbligatorio. Se lo avete già masticato su PS3 e Xbox360 e vi è venuto un po' d'appetito rituffatevi senza troppe remore, è sempre un gran bel viaggio. Se invece avete già sviscerato l'originale la carne al fuoco potrebbe non essere sufficiente da motivarne l'acquisto.

"Skyrim Special Edition" è disponibile per Playstation 4 (versione provata) e Xbox One.

VOTO: 8

Commenti
 
ULTIME NOTIZIE Games
VIDEORECENSIONE
GAMES
4 gior
La Nintendo Switch Lite rinuncia ad essere ibrida ma non è per forza un male
I papà di Mario hanno rimesso mano alla mini-console rendendo la più ergonomica, portatile e a prova di bambino
FOTO
GAMES
1 sett
I nostri 4 titoli preferiti della Netflix dei videogiochi di Apple
Che probabilmente avete sul vostro smartphone ma non ve ne siete accorti, a noi ha convinto ma forse non è proprio per tutti
GIAPPONE
1 sett
Sì, ci sarà una Playstation 5 e uscirà nel 2020 in tempo per Natale
Lo ha confermato Sony che, per ora, ha svelato solo alcune caratteristiche della nuova console che punterà molto su di un joypad rivoluzionario
FOTO
GAMES
2 sett
Quando il tradimento diventa un videogame di culto
Un po' storia interattiva e un po' puzzle, "Catherine" di Atlus ritorna in versione riveduta e corretta (ma è sempre un sacco bizzarro)
FOTO
GAMES
3 sett
PES 2020 ma quanta grinta, e il derby con FIFA è riaperto
Il simulatore calcistico di Konami non molla e quest'anno si ripresenta in grande spolvero e con una Serie A davvero perfetta
FOTO E VIDEO
GAMES
1 mese
E voi che pensavate che il vostro ufficio fosse un casino
Solo perché non avete ancora visto quello invaso da mostri multidimensionali di "Control" dei papà di "Max Payne" che è un sorprendente capolavoro
FOTO
GAMES
1 mese
"Man of Medan" e quella barca fantasma che non fa poi così paura
Il primo episodio della serie d'autore “The Dark Pictures Anthology” è un horror con molte falle ma c'è margine per migliorare
GAMES
1 mese
Metti un mostro nella tua arma: “Astral Chain” e il giocone che non ti aspetti
Tanto innovativo quanto bizzarro, il nuovo titolo di Platinum Games in esclusiva per Nintendo Switch è un poliziesco d'azione come non ne avete mai visti
FOTO
STATI UNITI
1 mese
In migliaia (e migliaia) incolonnati per giocare come 15 anni fa
“World of Warcraft” riparte da zero con una versione “Classic” (quasi) gratuita e tutta nostalgia
FOTO E VIDEO
GAMES
2 mesi
Due sorelle davvero bellicose all'assalto del Terzo Reich
Ambientato un 1980 alternativo e in mano ai nazisti, “Wolfenstein: Youngblood” prova a cambiare la sua formula in maniera coraggiosa
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile