EDILO
28.11.18 - 10:380

Stai contribuendo a distruggere il mondo?

Facendo scelte eco-sostenibili si può invertire la tendenza, come la sostituzione della caldaia a nafta con un sistema di riscaldamento geotermico

 

La comunità scientifica mondiale è molto allarmata dal surriscaldamento globale e ha affermato che ci restano solo 12 anni per salvare il mondo. In che modo, noi semplici cittadini, possiamo contribuire? La risposta è molto semplice: facendo scelte eco-sostenibili come, per esempio, riscaldando la nostra casa con energie rinnovabili scegliendo di sostituire la nostra caldaia a nafta con un sistema di riscaldamento geotermico (Pompa di calore) abbinato a un impianto fotovoltaico. 

POMPA DI CALORE TERRA-ACQUA: come funziona?

È costituita da un sistema di tubature interrate ad una profondità che varia da 1 a 4 metri, dove la temperatura del sottosuolo, in qualsiasi stagione, si mantiene costante (15 gradi circa).
All’interno dei condotti scorre un liquido (fluido termovettore) che circolando nelle tubature si riscalda estraendo calore dal terreno, quando arriva nella pompa viene ulteriormente scaldato dall’azione del condensatore e poi pompato nei condotti domestici che vanno a riscaldare i termosifoni e forniscono acqua calda.

La pompa di calore, nel suo processo di riscaldamento, utilizza una grande quantità di energia elettrica; per questo motivo è consigliato abbinare al sistema geotermico un impianto fotovoltaico in modo da produrre autonomamente, e a costo zero, energia che verrà utilizzata per il funzionamento stesso della pompa di calore e per la produzione di acqua calda.

Per scoprire i vantaggi e gli svantaggi continua a leggere l’articolo su edilo.ch.

ULTIME NOTIZIE Edilizia Ticinese
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report