Immobili
Veicoli
I vini ungheresi protagonisti al CP Bistrot
Cucina e dintorni
CUCINA E DINTORNI
16.11.21 - 08:200

I vini ungheresi protagonisti al CP Bistrot

Venerdì 19 novembre, una serata all’insegna della degustazione.

I vini ungarici accompagneranno i piatti dello chef Andrea Cavallasca.

TAVERNE - In Ungheria la tradizione vinicola ha radici molto antiche, cento anni fa era uno dei più importanti produttori di vino in Europa. I vini erano il famoso vino dolce di Tokaji, ma anche gli altri vini bianchi e rossi ungheresi, all’epoca lodati e goduti in tutta Europa.

Oggi la tradizione non è paragonabile hai tempi che abbiamo citato. Però ci sono segnali importanti di ripresa, ad oggi conta su 22 regioni vinicole e moltissime tipologie di vino, alcune delle quali molto interessanti. Un dettaglio poco trascurabile è che L’Ungheria si trova tra il 46 ° e il 49 ° parallelo, il medesimo intervallo di latitudine di molte delle principali regioni vinicole della Francia, dal Rodano del Nord allo Champagne, inoltre le sue colline sono ricche di terreni vulcanici e di tipo calcareo, ideale per la coltivazione della vite.

La selezione delle etichette Ungheresi per la degustazione di venerdì 19 novembre, è curata dalla cantina “Obre d’Uva” di Ivano Carniello.

Per quanto riguarda la proposta gastronomica, selezionata dallo chef del Cp Bistrot da Stefy Bordogna, Andrea Cavallasca, possiamo citare tra le altre: croccante di pesce gatto…; petto d’anatra…; raviolo alla barbabietola…; gulasch secondo me…; cannoncino di sfoglia…

Il legame tra la cucina prelibata e i vini dunque si rinnova per la gioia di tutti gli amanti delle serate enogastronimiche.

La ricetta del mese dello chef Andrea Cavallasca

Paccheri ai pioppini aglio nero fermentato e sbrinz

Ingredienti per 4 persone:

400g paccheri

300g pioppini

Aglio nero fermentato

Sbrinz Qb

Olio Qb

Sale qb

Cuocete la pasta nel frattempo preparate i pioppini lavateli e mettere un padella con dell’olio a scaldare, una volta arrivata a temperatura aggiungete un spicchio di Aglio nero e i pioppini mette un pizzico di sale e una grattata di pepe bianco, fate cuocere per qualche minuto, quando alla pasta mancano un paio di minuti di cottura scolatela e mettetela nella padella con i pioppini, tenete un poi di acqua di cottura e aggiungetela in modo da ultimare la cottura con i pioppini e formare una crema, in ultimo date una grattata o fate delle scaglie di sbrinz e andate a metterle una volta impiattato.

Per info: www.cp-bistrot.ch/

Cucina e dintorni
Guarda le 3 immagini
ULTIME NOTIZIE Cucina e Dintorni
FOTO
TAVERNE
3 gior
Mangiare bene e mangiare sano
Al CP Bistrot di Taverne la cucina mediterranea incontra anche la tradizione ticinese.
Cucina e Dintorni
1 sett
Cena con l’autore all’Accademia Gourmet
Venerdì 21 gennaio, presentazione di “PUNTO PIENO”, ultima opera di Simonetta Agnello Hornby
LUGANO
3 sett
Il baccalà è protagonista all’Antica Osteria del Porto
Lo chef Domenico Rezza ci presenta una new entry nella carte del ristorante
CUCINA E DINTORNI
4 sett
La cucina di qualità con il pane fatto in casa
Parola d’ordine chilometro zero, questa la filosofia del Ristorante Bora da Besa di Gentilino
TAVERNE
1 mese
Chef Andrea Cavallasca: ingredienti preziosi per piatti come opere d’arte
A Taverne l’eccellenza della cucina e una selezione di vini importante, firmano il successo del CP Bistrot
LUGANO
1 mese
Magiche porzioni natalizie
Per capire come affrontare le abbuffate natalizie, abbiamo incontrato la nutrizionista Margarida Giovanettina
Italia
1 mese
Il ristorante “L’Accademia Gourmet”, tra arte, cibo e fashion
Scaturisce da queste premesse il progetto de Le Grandi Mostre, da un'idea di Elisabetta Marcianò Elmar
CUCINA E DINTORNI
1 mese
Uno STRANOMONDO a Dubai
Si chiama Stranomondo Club Dubai by Bistrot90, inaugurato all’Hotel Fairmont, da un’idea di Leandro Bisenzi.
Cucina e Dintorni
1 mese
Lingua di vitello con cannellini e salsa verde
L’Antica Osteria del Porto di Lugano, presenta una specialità che ha già conquistato i numerosi avventori del ritrovo
CUCINA E DINTORNI
1 mese
La nutrizione e le festività
Per capire come regolarci abbiamo incontrato Margarida Giovanettina, nutrizionista della Svizzera Italiana
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile