AvanTi
ISLANDA
27.09.21 - 09:000

Entrato in funzione Orca, il più grande impianto al mondo per la cattura della CO2

Realizzato in Islanda, potrà assorbire circa 4.000 tonnellate di CO2 ogni anno, pari alle emissioni di 870 auto.

REYKJAVIK - In Islanda è entrato in funzione il più grande impianto al mondo di cattura e stoccaggio dell’anidride carbonica. Quando funzionerà a pieno regime, l’impianto dovrebbe riuscire ad assorbire circa 4.000 tonnellate di CO2 ogni anno. L’obbiettivo è catturare l’1% delle emissioni entro il 2025 allo scopo di combattere i cambiamenti climatici.

L’impianto, denominato Orca dalla parola islandese “orka”, che significa “energia”, è stato realizzato nel parco geotermico di Hellisheidi, non lontano dalla capitale Reykjavik, dall’azienda svizzera Climeworks. Il progetto nasce dalla collaborazione con Carbfix, pioniere dello stoccaggio del Carbonio, e ON Power, il gestore islandese dell’energia geotermica che produce l’energia necessaria per il processo di cattura di CO2 dall’aria utilizzando al 100% fonti rinnovabili.

Orca è in grado di catturare l’anidride carbonica dall’atmosfera e cristallizzarla attraverso un processo di mineralizzazione del gas, che viene iniettato a circa mille metri di profondità. Nello specifico, l’impianto è costituito da quattro unità di assorbimento, formate ognuna da due grandi collettori di metallo, ciascuno dei quali è capace di catturare 500 tonnellate di CO2 l’anno. Questi collettori sono posizionati intorno a una sala di controllo che contiene i componenti preposti alla gestione dell’intero sistema.

Per catturare l’anidride carbonica ogni unità usa potenti ventilatori che aspirano l’aria nei collettori, dove questa poi entra in contatto con un materiale filtrante e selettivo. A questo punto avviene la chiusura del collettore e l’aumento della temperatura tra gli 80 e i 100 gradi Celsius, condizione che favorisce la separazione della CO2 che quindi può essere raccolta. Infine, la CO2 viene canalizzata verso collettori sotterranei dove si verifica il processo di mineralizzazione. I macchinari adoperati consentono il calcolo esatto della quantità di anidride carbonica catturata e trasformata in minerali. 

Orca è stata progettata per eliminare dall’atmosfera circa 4.000 tonnellate di CO2 all’anno, cifra che l’Agenzia federale statunitense per la protezione dell’ambiente ha calcolato come l’equivalente delle emissioni prodotte da 870 automobili. Si tratta quindi di un contributo importante per la lotta ai cambiamenti climatici e per la riduzione dei gas serra nell’atmosfera terrestre. Inoltre, il processo di Orca sarebbe vantaggioso anche perché sicuro e rapido. Sfrutta infatti il processo di mineralizzazione, che avviene in natura nell’arco di qualche anno, e non ci sono rischi in caso d'incendi o di particolari condizioni atmosferiche.

A ogni modo, per quanto efficiente e utile, la cattura della CO2 non è una tecnologia diffusa su larga scala in quanto i costi sono ancora troppo alti per renderla una soluzione competitiva. La costruzione di Orca, in effetti, ha richiesto un investimento di 15 milioni di dollari e l’impianto sta ancora operando a capacità limitata. In generale, poi, i processi di cattura e stoccaggio risultano poco convenienti nella pratica anche per motivi energetici.

AvanTi
Guarda le 3 immagini
ULTIME NOTIZIE AvanTI
AvanTI
1 gior
Una batteria ferro-aria economica e ricaricabile in grado di fornire energia per 100 ore
Sviluppata una nuova batteria per l’accumulo di rete che produce elettricità a un decimo del costo degli ioni di litio.
VIDEO
AvanTI
3 gior
Mini-eolico da parete per muri che producono energia
Piccoli generatori eolici incorporati nelle pareti degli edifici potrebbero sfruttare l’energia del vento nelle città.
AvanTI
5 gior
La presentazione dei regali aziendali proposti da sostenibiliTi per Natale 2021
Iscrivendosi al webinar del 23 novembre si potranno scoprire tutti i dettagli dell’iniziativa smart e sostenibile.
AvanTI
1 sett
Airbus svela la prossima generazione di CityAirbus
Il produttore europeo ha presentato la sua nuova soluzione di mobilità aerea urbana elettrica, sicura e sostenibile
AvanTI
1 sett
Un nuovo chip di plastica flessibile per “l’Internet of Everything”
Realizzato il primo processore non in silicio che potrebbe aggiungere funzionalità di elaborazione a qualsiasi prodotto.
FOTO
AvanTI
1 sett
Batterie allo stato solido grazie al legno
Un team di scienziati ha testato un elettrolita a base di cellulosa al posto dei ceramici con risultati super efficienti
AvanTI
2 sett
Un nuovo sistema di refrigerazione che non usa l’elettricità
Gli scienziati del KAUST stanno lavorando a un metodo di raffreddamento che utilizza solo luce solare e acqua salata.
AvanTI
2 sett
La coscienza potrebbe essere spiegata dalla fisica quantistica
Un nuovo studio sui frattali potrebbe fornire le basi per testare sperimentalmente la teoria della coscienza quantistica
FOTO
AvanTI
2 sett
Una mongolfiera spaziale per viaggiare nella stratosfera
Space Perspective sta sviluppando un sistema di palloni stratosferici per trasportare i turisti nello spazio.
FOTO
GIAPPONE
3 sett
Stabilito un nuovo record di velocità su connessione Internet
I ricercatori giapponesi hanno raggiunto una velocità di trasmissione dati di 319 Tbps usando un cavo in fibra ottica.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile