AvanTi
REGNO UNITO
25.08.21 - 08:000

Gli alieni? Assomigliano a macchine o intelligenze artificiali

Secondo un noto astronomo gli alieni che dovessero mai arrivare sulla Terra non potrebbero essere creature biologiche.

LONDRA - In un recente articolo pubblicato sul giornale britannico The Guardian, Seth Shostak, astronomo e direttore del Centro di ricerca SETI (Search for Extraterrestrial Intelligence), ha sostenuto che caso mai un giorno gli alieni entrassero in contatto con la Terra, questi molto probabilmente non potrebbero essere creature biologiche, bensì macchine o intelligenze artificiali.

Shostak ha dedicato la propria vita alla ricerca di forme di vita intelligenti nel cosmo e, nella sua lunga carriera, ha ottenuto importanti riconoscimenti, tra cui il Carl Sagan Awards per la divulgazione scientifica. Nel suo articolo, il noto astronomo smonta diversi luoghi comuni sugli alieni e, alla luce delle informazioni scientifiche attualmente in nostro possesso, ha provato a formulare alcune ipotesi.

Innanzitutto, dato che una stella su tre nella nostra galassia potrebbe ospitare un pianeta delle dimensioni della Terra, è abbastanza probabile che su qualcuno di questi si siano sviluppate forme di vita intelligenti. «Penso che sia estremamente probabile che gli alieni siano presenti nella nostra galassia», ha dichiarato Shostak, che allo stesso tempo però ritiene altamente improbabile che queste forme di vita stiano perdendo tempo a sorvolare il nostro spazio aereo e, soprattutto, che assomiglino alle creature rappresentate negli ultimi 60 anni dalla fantascienza o dall’immaginario cinematografico.

Anzi, considerando la questione da un punto di vista prettamente scientifico, se qualche forma di vita aliena dovesse mai riuscire ad arrivare sul nostro pianeta, è molto difficile che questa sarà una creatura biologica. «Probabilmente sono andati oltre l’intelligenza biologica e, anzi, oltre la biologia stessa», ha affermato Shostak. La ragione è relativamente semplice: le grandi distanze da un sistema stellare all’altro possono richiedere decenni per essere attraversate.

Tuttavia, Shostak riconosce il fatto che il nostro sistema solare ha un’età relativamente giovane e che, invece, altri sistemi molto più antichi potrebbero ospitare civiltà inimmaginabilmente più avanzate di noi. Ma questo non consentirebbe comunque loro d'infrangere le leggi della fisica. Ad esempio, presupponendo che gli alieni abbiano a disposizione tecnologie da fantascienza che consentano loro di coprire la distanza tra la Terra e la stella più vicina a noi, Proxima Centauri (circa 38mila miliardi di chilometri) in appena 10 anni, dovrebbero comunque viaggiare a poco più di metà della velocità della luce e un simile viaggio richiederebbe 600 milioni di volte l’energia del razzo Saturn V.

Pertanto, secondo Shostak, un ipotetico alieno che dovesse mai raggiungere la Terra non potrebbe essere altro che un’intelligenza artificiale oppure una macchina particolarmente evoluta in grado di viaggiare per migliaia di anni e rappresentare, una volta a destinazione, il popolo che l’ha costruita. «I ricercatori che lavorano all’IA stimano che le macchine in grado di battere gli umani in un test del QI usciranno dal laboratorio entro la metà del secolo. Se possiamo farlo noi, alcuni alieni lo avranno già fatto», ha concluso Shostak.

AvanTi
Guarda le 2 immagini
ULTIME NOTIZIE AvanTI
LUGANO
2 gior
Camillo Vismara SA aderisce al progetto sostenibiliTi in qualità di Heroes League Partner
L’azienda di Cadro sceglie di farsi promotrice di un cambio di passo dettato dall’amore per la propria terra
SVIZZERA
5 gior
I corsi della School of Disruption: l’e-learning per i lavori del futuro
L’iniziativa del SIDI consente di acquisire le competenze utili per cogliere nuove opportunità di lavoro e di business.
STATI UNITI
1 sett
Oggetti stampati in 3D che percepiscono l’interazione con l’utente
I ricercatori hanno integrato le capacità di rilevamento in metamateriali per creare dispositivi di input interattivi
ITALIA
1 sett
E se la realtà fosse un gioco di specchi quantistici?
Una nuova teoria del fisico italiano Rovelli suggerisce che la realtà potrebbe essere un gioco di specchi quantistici
MONDO
1 sett
Celle solari trasparenti che durano 30 anni
Dotate di una buona efficienza si potranno integrare in vetrate e infissi per trasformare le case in centrali elettriche
FOTO
STATI UNITI
2 sett
Una mano robotica gonfiabile con senso tattile
Creata una protesi che offre agli amputati un controllo tattile in tempo reale e consente una vasta gamma di attività.
STATI UNITI
2 sett
Google ha utilizzato l’Intelligenza Artificiale per disegnare i suoi chip
L’AI di Google ha auto-progettato i suoi chip impiegando solo 6 ore invece di mesi di lavoro da parte degli ingegneri.
FOTO
ISLANDA
2 sett
Entrato in funzione Orca, il più grande impianto al mondo per la cattura della CO2
Realizzato in Islanda, potrà assorbire circa 4.000 tonnellate di CO2 ogni anno, pari alle emissioni di 870 auto.
FOTO E VIDEO
STATI UNITI
3 sett
Elon Musk svela il robot umanoide Tesla Bot
L’automa funzionerà con l’AI dei veicoli e affiancherà l’uomo per svolgere compiti pericolosi, ripetitivi e noiosi.
FOTO
STATI UNITI
3 sett
In arrivo un futuristico drone-bus per collegamenti tra città
Una startup americana ha sviluppato un autobus volante in grado di trasportare 40 passeggeri da una città all’altra.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile