Ecco il video dell’arrivo di Perseverance su Marte
AvanTi
MARTE
03.03.21 - 08:000

Ecco il video dell’arrivo di Perseverance su Marte

La NASA ha pubblicato le spettacolari immagini della discesa del rover Perseverance sul Pianeta Rosso

Alle 21.43 e 38 secondi di giovedì 18 febbraio, dopo 207 giorni di viaggio e 475 milioni di chilometri percorsi, il sofisticato rover della NASA Perseverance ha finalmente toccato il suolo di Marte. Sono poi serviti 11 minuti e 26 secondi perché il salvifico segnale del rover attraversasse i 56 milioni di chilometri che separano il Pianeta Rosso dalla Terra e desse conferma dell’avvenuto ammartagio.
I timori principali erano focalizzati in particolare sui 7 minuti di discesa in cui l’atmosfera marziana, benché più rarefatta di quella terrestre, è stata comunque in grado di produrre un attrito tale da far raggiungere allo scudo termico della sonda la temperatura di 1.300° C. Durante questo lasso di tempo, inoltre, c’è stato il totale blackout delle comunicazioni e il mezzo spaziale ha dovuto fare affidamento solo su sé stesso, o meglio, sugli uomini che l’hanno progettato e programmato, ma che in quegli istanti non potevano fare più nulla.
La NASA, a pochi giorni di distanza, ha pubblicato lo spettacolare video dell’ammartaggio. La clip dura poco più di tre minuti ed è il risultato delle riprese fatte da più telecamere, poste in differenti posizioni, dopo l’ingresso del veicolo nell’atmosfera di Marte. Una mostra il dispiegamento del paracadute supersonico; un’altra, situata sotto la sonda, svela le immagini del Pianeta Rosso che si avvicina; altre due telecamere rivelano invece il momento fatidico in cui il rover, assicurato al modulo di discesa con quattro cavi, tocca il suolo.
Nel frattempo il microfono a bordo dalla sonda ha catturato alcuni secondi del rumore del vento di Marte, oltre naturalmente a quelli del veicolo. «Ora che hai visto Marte, ascoltalo. Prendi degli auricolari e ascolta i primi suoni catturati da uno dei microfoni», si può leggere in un tweet sull’apposita pagina social di Perseverance.
Anche il drone-elicottero Ingenuity, ancora parcheggiato nella pancia del rover, ha già inviato le sue prime comunicazioni a Terra e ha iniziato a caricare le batterie in vista del volo. Se la prima sessione di carica avvenuta lo scorso weekend sarà andata come previsto, con le batterie al 30% della loro capacità, si proseguirà a distanza di qualche giorno con una seconda carica per arrivare al 35%. In seguito si continuerà con una serie di sessioni settimanali che si susseguiranno finché Ingenuity resterà attaccato al rover, cioè dai 30 ai 60 giorni. Perseverance, in sostanza la versione identica ma tecnologicamente più avanzata di Curiosity, è un laboratorio mobile grande quanto un’utilitaria che opererà nel cratere Jezero allo scopo di ricostruire la storia più “umida” e ospitale di Marte e cercare in quel passato i resti di antichi microrganismi, cioè tracce di possibili forme di vita. Il sofisticato rover raccoglierà quindi campioni di roccia e di suolo marziano per le prossime generazioni di scienziati e testerà tecnologie di vitale importanza per le future missioni nello Spazio profondo.

AvanTi
Guarda le 4 immagini
ULTIME NOTIZIE AvanTI
SVIZZERA
3 gior
Microrobot in grado di muoversi all’interno del corpo umano e somministrare farmaci in loco
I ricercatori dell’ETH di Zurigo hanno sviluppato dei nanobot che si ispirano alle larve di stalla marina per spostarsi
STATI UNITI
5 gior
Il futuro delle interfacce cervello-computer: i “neurograni”
I ricercatori della Brown University hanno ideato un sistema di BCI basato su sensori minuscoli come granelli di sale
STATI UNITI
6 gior
IBM pronta per la supremazia quantistica
Svelato Eagle, il processore da 127 qubit che batte tutti i supercomputer e porta il quantum computing nel mondo reale
AvanTI
1 sett
Una batteria ferro-aria economica e ricaricabile in grado di fornire energia per 100 ore
Sviluppata una nuova batteria per l’accumulo di rete che produce elettricità a un decimo del costo degli ioni di litio.
VIDEO
AvanTI
1 sett
Mini-eolico da parete per muri che producono energia
Piccoli generatori eolici incorporati nelle pareti degli edifici potrebbero sfruttare l’energia del vento nelle città.
AvanTI
2 sett
La presentazione dei regali aziendali proposti da sostenibiliTi per Natale 2021
Iscrivendosi al webinar del 23 novembre si potranno scoprire tutti i dettagli dell’iniziativa smart e sostenibile.
AvanTI
2 sett
Airbus svela la prossima generazione di CityAirbus
Il produttore europeo ha presentato la sua nuova soluzione di mobilità aerea urbana elettrica, sicura e sostenibile
AvanTI
2 sett
Un nuovo chip di plastica flessibile per “l’Internet of Everything”
Realizzato il primo processore non in silicio che potrebbe aggiungere funzionalità di elaborazione a qualsiasi prodotto.
FOTO
AvanTI
3 sett
Batterie allo stato solido grazie al legno
Un team di scienziati ha testato un elettrolita a base di cellulosa al posto dei ceramici con risultati super efficienti
AvanTI
3 sett
Un nuovo sistema di refrigerazione che non usa l’elettricità
Gli scienziati del KAUST stanno lavorando a un metodo di raffreddamento che utilizza solo luce solare e acqua salata.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile