AvanTi
FINLANDIA
14.09.20 - 14:170

Idrogeno a basso costo grazie a un nuovo catalizzatore in nanotubi di grafene

Sviluppato un catalizzatore che consente le reazioni chimiche alla base della produzione dell’idrogeno a prezzi ridotti

Tra le varie alternative ai combustibili fossili, l’idrogeno rappresenta sicuramente una soluzione energetica molto promettente. Fino ad oggi, tuttavia, i costi di produzione piuttosto elevati, dovuti soprattutto alla necessità di utilizzare costosissimi metalli rari come il platino e l’iridio, ne hanno impedito l’adozione su larga scala.
La situazione potrebbe però presto cambiare grazie a un team di ricercatori dell’università finlandese di Aalto che, in collaborazione con colleghi del CNRS francese e austriaco, hanno messo a punto un innovativo catalizzatore in nanotubi di grafene in grado di consentire le reazioni chimiche necessarie alla produzione dell’idrogeno a un prezzo molto più basso di quello attuale.
«Vogliamo sostituire i catalizzatori tradizionali costosi e scarsamente disponibili, a base di metalli preziosi come il platino e l’iridio, con alternative altamente attive e stabili composte da elementi economici e riccamente disponibili sulla Terra come metalli di transizione, carbonio e azoto», ha spiegato Mohammad Tavakkoli, il ricercatore che ha elaborato lo studio.
I ricercatori hanno realizzato un ibrido in nanotubi di grafene-carbonio altamente poroso, introducendo singoli atomi di altri elementi noti per funzionare da ottimi catalizzatori, come ad esempio il molibdeno e il cobalto. Questa operazione è stata effettuata tramite un processo controllato in cui gli atomi estranei sono stati inseriti allo scopo di alterare le concentrazioni dei portatori di carica e modificarne le proprietà elettriche.
Il grafene e il nanotubo di carbonio (CNT) sono rispettivamente gli allotropi bidimensionali e monodimensionali del carbonio, oltre ad essere elementi che hanno suscitato molto interesse negli ultimi anni per via delle loro straordinarie proprietà rispetto a materiali più tradizionali. Il team di ricercatori è riuscito così a sviluppare un metodo semplice per far crescere questi nanomateriali, combinando le loro proprietà in un singolo prodotto.
«Siamo uno dei team leader al mondo per la sintesi scalabile di nanotubi di carbonio a doppia parete. L’innovazione qui è stata quella di modificare il nostro processo di fabbricazione per preparare questi campioni unici», ha dichiarato Emmanuel Flahut, direttore della ricerca presso il CNRS.
L’aspettativa dei ricercatori ora è che la loro ricerca sugli effetti del substrato sull’attività catalitica dei materiali porosi possa fornire linee guida per studi futuri e condurre a un nuovo modo di progettare elettrodi ad elevate prestazioni da adoperare nei dispositivi elettrochimici. Tutto ciò con l’obbiettivo di poter finalmente liberare l’enorme potenziale dell’idrogeno come fonte energetica pulita ed economica.

AvanTi
Ingrandisci l'immagine
ULTIME NOTIZIE AvanTI
STATI UNITI
12 ore
Titanato di litio per batterie a ricarica ultrarapida
Uno studio ha registrato il movimento esatto degli ioni di litio nel titanato aprendo nuove prospettive in questo campo
GIAPPONE
2 gior
Azienda giapponese testa un’auto volante con conducente
La giapponese SkyDrive ha condotto il primo test pubblico di un’auto volante con a bordo un pilota umano
MONDO
4 gior
Le incredibili piante modificate geneticamente che si illuminano
Un team di ricercatori ha creato delle piante luminose grazie al DNA di un fungo bioluminescente
ITALIA
6 gior
Scienziati decodificano il modo in cui il cervello distingue gli odori
Uno studio ha permesso di decodificare il linguaggio neurale degli odori riuscendo ad ingannare il cervello dei topi
STATI UNITI
1 sett
Elon Musk ha presentato i progressi di Neuralink
Mostrato su un maiale il funzionamento dell’impianto cerebrale in grado di connettere il cervello ad un computer
STATI UNITI
1 sett
Micrashell, la tuta tecnologica per proteggerci dai virus
Dagli Stati Uniti un progetto futuristico per tornare a socializzare senza distanziamento e al sicuro dal coronavirus
SINGAPORE
2 sett
Le batterie al litio-zolfo ora sono più stabili e performanti
Un team di ricercatori ha creato un elettrolita semisolido per batterie litio-zolfo più sicure e ad alte prestazioni
REPUBBLICA CECA
2 sett
Ecco la prima casa galleggiante stampata in 3D
Si chiama Prvok, si realizza in 48 ore, ha una superficie di 43 mq, è parzialmente autosufficiente e durerà 100 anni
STATI UNITI
3 sett
Impianto cerebrale all’avanguardia permette ad un uomo paralizzato di muovere di nuovo le braccia
Grazie a un chip impiantato nel cervello un uomo affetto da paralisi riesce a usare le mani e percepire gli oggetti
STATI UNITI
3 sett
L’occhio artificiale del MIT riconosce le immagini in pochissimi nanosecondi
Questo nuovo tipo di occhio artificiale sarà molto utile per i robot industriali e per le auto a guida autonoma
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile