AvanTi
STATI UNITI
05.03.20 - 06:000

Inventato accidentalmente il materiale più nero esistente

Creato dagli scienziati del MIT un materiale di nanotubi di carbonio che riflette dieci volte meno luce del Vantablack

Gli ingegneri del Massachusetts Institute of Technology hanno scoperto un nuovo materiale che è stato definito “il più nero al mondo”. Il materiale, infatti, assorbe il 99,995 per cento della luce, più di qualsiasi altro oggetto esistente al mondo, persino più del “Vantablack”, il colore più nero sinora conosciuto, che assorbe il 99,965 per cento della luce. Il nuovo composto creato dai ricercatori del MIT, dunque, sarebbe ben più nero e rifletterebbe 10 volte in meno.

La ricerca in questione è stata condotta da Brian Wardle, professore di aeronautica e astronautica al MIT, e Kehang Cui, ex ricercatore del MIT e ora professore alla Shanghai Jiao Tong University. La cosa più sorprendente è che la scoperta non è stata fatta in modo intenzionale. Gli scienziati, infatti, stavano sperimentando modi per coltivare nanotubi di carbonio allineati (cilindri microscopici formati dagli atomi di carbonio) su materiali a conduzione elettrica come l'alluminio per testarne le loro proprietà elettriche e termiche.

Quando l’alluminio viene esposto all’aria, vi si forma uno strato di ossido che agisce come isolante e impedisce la conduttività. Per tale ragione gli ingegneri hanno adoperato del sale per rimuovere lo strato di ossido e hanno poi trasferito il foglio di alluminio in un ambiente privo di ossigeno, così che non si ossidasse di nuovo, e lo hanno posto in un forno per coltivare i nanotubi di carbonio.

Una volta rimosso lo strato di ossido i ricercatori hanno scoperto di riuscire a coltivare i nanotubi a una tempera più bassa di 100 gradi rispetto al normale.

Tuttavia, questa ricerca ha condotto a una scoperta quasi inaspettata. Il prodotto finale, infatti, era di un colore nero talmente intenso che i ricercatori hanno deciso di farlo analizzare per misurarne scientificamente la rifrazione ottica. Ed è stato a questo punto che hanno scoperto di trovarsi di fronte al materiale più nero di sempre, in quanto in grado di assorbire tutta, o quasi, la luce e 10 volte più scuro di qualsiasi altro composto finora conosciuto.

I risultati di tale ricerca sono stati descritti in un articolo pubblicato sulla rivista scientifica Acs - Applied Materials and Interfaces. Il nuovo colore si poteva anche osservare in una mostra chiamata “The Redemption of Vanity”, allestita solo pochi mesi fa alla Borsa di New York. L’artista Diemut Strebe che collabora al MIT, infatti, ha lavorato con i ricercatori per rivestire con uno strato di pellicola di questo materiale un diamante giallo naturale da 16,78 carati e dal valore di circa 2 milioni di dollari. La scintillante pietra è stata così trasformata in un oggetto totalmente nero, privo di riflettenza alcuna e quasi indistinguibile dallo sfondo su cui era posto.

La particolarità straordinaria di questo materiale che lo distingue da qualsiasi altro è che non solo non lascia trapelare praticamente alcuna luce attraverso sé, ma neppure permette il riflesso sulla sua superficie. In sostanza, quando il materiale ricopre una qualunque superficie, questa non riflette alcuna luce, qualsiasi sia l’angolo di proiezione della luce su questo. Per tale motivo potrebbe essere utilizzato in telescopi e macchine fotografiche per rimuovere l'abbagliamento e un certo interesse è stato già dimostrato dalla comunità scientifica aerospaziale. L’astrofisico premio Nobel John Mather, ad esempio, sta valutando di usarlo per creare delle ombre nere come filtri per i telescopi spaziali che studiano gli esopianeti e la luce diretta delle stelle.

ULTIME NOTIZIE AvanTI
REGNO UNITO
8 ore
Creato in laboratorio il primo batterio inattaccabile dai virus
Il batterio sintetico blocca l’infezione all’origine e potrebbe essere usato per creare farmaci ad ampio spettro.
FOTO
STATI UNITI
2 gior
Il cristallo temporale è realtà
Secondo una recente ricerca il computer quantistico di Google avrebbe creato un “cristallo temporale”
FOTO
STATI UNITI
4 gior
Nüwa City: la futura capitale di Marte
Presentato un ambizioso progetto di una città sostenibile e autosufficiente per 250mila persone sul Pianeta Rosso.
INDIA
1 sett
Ecco le bottiglie di carta che sostituiranno la plastica
Una startup indiana ha sviluppato un innovativo materiale che può essere usato negli imballaggi di prodotti liquidi
STATI UNITI
1 sett
Raccogliere energia wireless sfruttando le reti 5G
Creata un’innovativa carta per la raccolta di microonde che può trasformare i sistemi 5G in reti elettriche senza fili
REGNO UNITO
1 sett
AtmosFUEL, il progetto per trasformare la CO2 in carburante per aviazione sostenibile
L’obbiettivo è quello di studiare la fattibilità di un impianto che produrrà più di 100 milioni di SAF al giorno
STATI UNITI
2 sett
Mindwriting, il software che trasforma i pensieri in testo
Il programma potrebbe offrire nuove possibilità di comunicazione alle persone che hanno perso l’uso delle braccia
STATI UNITI
2 sett
La fusione nucleare è sempre più vicina
Durante un esperimento è stata innescata una reazione che ha prodotto il 70% dell’energia usata per avviare il processo
ITALIA
2 sett
Il computer quantistico italiano batte Google
Sviluppato con il deep learning un compilatore che può programmare un algoritmo per qualsiasi computer quantistico
STATI UNITI
3 sett
Il primo grande parco eolico offshore degli Stati Uniti
Approvato il progetto per realizzare a largo delle coste orientali un impianto da 800 MW che alimenterà 400mila case.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile