GIAPPONE
08.10.19 - 08:000

In arrivo Arque, la coda robotica utile per migliorare l’equilibrio e gestire carichi pesanti

Alcuni ricercatori giapponesi hanno creato un’appendice robotica che promette di aumentare le capacità di chi la indossa, migliorandone l’equilibrio e l’agilità

 

L’uomo ha perso la coda ormai milioni di anni fa, quando ci siamo allontanati dalle scimmie diventando australopitechi, e poi umani. Ma non è detto che oggi l’appendice perduta potrebbe tornarci ancora utile in alcune situazioni. In base a questo presupposto, un gruppo di ricercatori della Keio University Graduate School of Media Design, in Giappone, sembra aver trovato il modo per permetterci di recuperare questa mancanza.
Il team di ricercatori, costituito per lo più da artisti e creativi, ha infatti ideato una vera e propria coda artificiale che potrebbe essere utilizzata dall’uomo per mantenersi in equilibrio in situazioni particolari, come il trasporto di pesi e l'esecuzione di movimenti altrimenti impossibili. Il progetto si chiama Arque ed è stato presentato in occasione della Conferenza Siggraph 2019 a Los Angeles.
Il design è ispirato alla coda dei cavallucci marini, resistente abbastanza per evitare i predatori ma flessibile tanto da potersi aggrappare ai coralli. La coda robotica si fissa al corpo attraverso una serie di lacci regolabili legati alla vita e alle spalle. È composta da una serie di giunture, in pratica delle vertebre, tenute insieme da una struttura flessibile e mosse da quattro muscoli pneumatici.
Le vertebre contengono degli alloggiamenti che possono essere caricati con pesi da 24 a 184 grammi ciascuno, mentre i muscoli entrando in funzione esercitano una spinta in otto direzioni diverse. Il movimento determinato dai muscoli artificiali, congiunto al peso di Arque, sposta dinamicamente il baricentro dell'utente rispondendo in automatico agli stimoli comunicati al sistema da una serie di accelerometri. Il processo modifica l'equilibrio di chi indossa il congegno, aiutandolo a rimanere in piedi anche in situazioni in cui normalmente sarebbe sbilanciato.
Nelle intenzioni dei creatori, Arque può essere utile per dare assistenza ai lavoratori incaricati di sollevare o trasportare oggetti pesanti. Infatti, proprio come una tuta esoscheletro che migliora le capacità dei muscoli di chi la indossa, la coda funziona come un contrappeso, quindi è necessaria meno forza per sollevare qualcosa da terra. A differenza di un esoscheletro però, la coda è molto meno complicata e più facile da indossare e da togliere.
Gli ideatori di Arque pensano anche che la coda artificiale possa essere un modo efficace per aggiungere feedback tattili su tutto il corpo alle persone che esplorano i mondi virtuali, come ad esempio i videogiochi, alterando il loro equilibrio e lo slancio per imitare ciò che il loro corpo sta vivendo in quel momento nella realtà virtuale.
L’unico problema è che la coda robotica al momento è solo un prototipo e per trasformarla in un prodotto commerciale occorrerà innanzitutto trovare un modo di farla funzionare con un sistema di alimentazione autonomo, ma soprattutto cercare clienti disposti ad acquistarla per poter iniziare a pensare ad una produzione in serie.

ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
STATI UNITI
16 ore
Il serpente robot che potrebbe rivoluzionare gli interventi di neurochirurgia
La nuova tecnologia messa a punto dai ricercatori del MIT consiste in un filo per procedure endovascolari rivestito in idrogel e controllato magneticamente che riduce i rischi per medici e pazienti
STATI UNITI
3 gior
Il pilota automatico di Tesla è statisticamente 9 volte più sicuro della guida umana
Tesla ha aggiornato i dati del rapporto sulla sicurezza della guida autonoma: in condizioni di guida medie il pilota automatico sarebbe quasi 9 volte più sicuro di un conducente umano
AVANTI
1 sett
Embrioni modificati geneticamente con il metodo CRISPR per prevenire la sordità
Lo scienziato russo Denis Rebrikov ha informato della possibilità di utilizzare la tecnologia CRISPR per ottenere embrioni privi di una mutazione genetica che rende i nascituri sordi
AVANTI
1 sett
Realizzato un sistema di auto-programmazione modulare per robot sicuri
Un team di ricercatori dell’Università di Monaco ha creato IMPROV, un robot modulare assemblabile a seconda delle esigenze, economico, autoprogrammabile e che può lavorare con le persone senza ferirle
STATI UNITI
2 sett
Il computer quantistico di Google è realtà: risolve in 3 minuti un calcolo di migliaia di anni
Google ha annunciato di aver raggiunto la “supremazia quantistica”, risolvendo con il suo computer quantistico in 200 secondi un calcolo che un supercomputer tradizionale risolverebbe in 10.000 anni
MONDO
2 sett
Il primo “simulatore di universi” AI al mondo che impara da solo ad analizzare i dati
Un team internazionale di scienziati ha creato un software in grado di produrre simulazioni accurate dell’evoluzione dell’universo anche quando vengono modificati i parametri
VIDEO
STATI UNITI
3 sett
La nuova invenzione dei ricercatori del MIT: arriva l’inchiostro riprogrammabile
L’inchiostro sfrutta un mix di coloranti fotocromatici che possono essere pitturati o spruzzati sulla superficie di qualsiasi materiale creando oggetti dalle proprietà camaleontiche
STATI UNITI
3 sett
Un nuovo studio dimostra che i farmaci potrebbero portare indietro l’età biologica
Dopo decenni di ricerche ecco la prima prova promettente che un cocktail di farmaci potrebbe invertire l’orologio epigenetico, una misura dell’età e della salute biologica dell’uomo
STATI UNITI
4 sett
Secondo gli scienziati di Harvard le radiazioni emesse dai buchi neri potrebbero creare la vita
In base a un recente studio i ricercatori di Harvard hanno scoperto che alcune zone intorno ai buchi neri potrebbero essere in grado di supportare la vita
AvanTI
1 mese
IBM partner di Fraunhofer per promuovere la ricerca sul quantum computing in Europa
La Germania ha stanziato un budget biennale di 650 milioni di euro per finanziare progetti di ricerca nel campo del calcolo quantistico e realizzare il super computer Q System One
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile