STATI UNITI
02.10.19 - 06:000

Astro, il cane-robot da addestramento che impara dall’esperienza

L’Intelligenza Artificiale sviluppata nei laboratori della Florida Atlantic University esegue i comandi e apprende per svolgere azioni aggiuntive

 

Astro è il nuovo cane-robot creato dal Machine Perception and Cognitive Robotics Laboratory (Mpcr) della Florida Atlantic University che grazie all'intelligenza artificiale di cui sono dotati gli assistenti vocali risponde ai comandi in maniera del tutto originale rispetto ai suoi simili.

Ciò che gli consente di eseguire i comandi che riceve e, al tempo stesso, di apprendere dall’esperienza è ovviamente il suo cervello. La testa, infatti, stampata in 3D per assomigliare alle fattezze di un Dobermann pinscher, contiene un computer Nvidia Jetson TX2 con una potenza di calcolo da 4 teraflop.

In questo senso, Astro non avrà ancora sembianze estetiche del tutto perfette, ma per quanto riguarda il comportamento raffigura bene l'evoluzione degli androidi zoomorfi più avanzati come quelli della Boston Dynamics ed altri. Non a caso, è in grado di processare le informazioni ricevute per svolgere azioni non pre-programmate, ma frutto di un apprendimento basato su una rete neurale “profonda” (deep learning), ovvero una simulazione computerizzata del cervello.

Anche la sua dotazione tecnologica non ha niente da invidiare ai robot più evoluti. Astro, infatti, si muove ed interagisce grazie a sensori, imaging radar, telecamere e un microfono direzionale. È in grado di rispondere ai comandi proprio come un cane: si siede, si alza, si sdraia su richiesta. Inoltre, può arrivare a rispondere ai gesti, capire diverse lingue, coordinare i suoi movimenti con i droni, fino a distinguere i volti umani e a riconoscere altri cani. Tutto ciò, in pratica, fa di lui un perfetto cucciolo di 45 kg da addestramento.

Dotato con più di 12 sensori, Astro può essere il candidato ideale per diventare un fedele aiutante delle forze dell'ordine, collaborare nelle operazioni di salvataggio, oppure come cane-guida capace di imparare a percepire i suoni, attivare i radar in presenza di gas ed esplosivi, apprendere i movimenti utili e, un giorno, arrivare addirittura ad eseguire screening diagnostici.

L’unico vero tallone di Achille di Astro sembra forse essere l’espressività: lo sguardo digitale, in effetti, lo rende ancora parecchio lontano dai suoi simili in carne ossa. Ciò significa che sull’empatia tra uomo-cane per quanto riguarda i robot c’è ancora molto da lavorare.

ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
STATI UNITI
16 ore
Il serpente robot che potrebbe rivoluzionare gli interventi di neurochirurgia
La nuova tecnologia messa a punto dai ricercatori del MIT consiste in un filo per procedure endovascolari rivestito in idrogel e controllato magneticamente che riduce i rischi per medici e pazienti
STATI UNITI
3 gior
Il pilota automatico di Tesla è statisticamente 9 volte più sicuro della guida umana
Tesla ha aggiornato i dati del rapporto sulla sicurezza della guida autonoma: in condizioni di guida medie il pilota automatico sarebbe quasi 9 volte più sicuro di un conducente umano
AVANTI
1 sett
Embrioni modificati geneticamente con il metodo CRISPR per prevenire la sordità
Lo scienziato russo Denis Rebrikov ha informato della possibilità di utilizzare la tecnologia CRISPR per ottenere embrioni privi di una mutazione genetica che rende i nascituri sordi
AVANTI
1 sett
Realizzato un sistema di auto-programmazione modulare per robot sicuri
Un team di ricercatori dell’Università di Monaco ha creato IMPROV, un robot modulare assemblabile a seconda delle esigenze, economico, autoprogrammabile e che può lavorare con le persone senza ferirle
STATI UNITI
2 sett
Il computer quantistico di Google è realtà: risolve in 3 minuti un calcolo di migliaia di anni
Google ha annunciato di aver raggiunto la “supremazia quantistica”, risolvendo con il suo computer quantistico in 200 secondi un calcolo che un supercomputer tradizionale risolverebbe in 10.000 anni
MONDO
2 sett
Il primo “simulatore di universi” AI al mondo che impara da solo ad analizzare i dati
Un team internazionale di scienziati ha creato un software in grado di produrre simulazioni accurate dell’evoluzione dell’universo anche quando vengono modificati i parametri
VIDEO
STATI UNITI
3 sett
La nuova invenzione dei ricercatori del MIT: arriva l’inchiostro riprogrammabile
L’inchiostro sfrutta un mix di coloranti fotocromatici che possono essere pitturati o spruzzati sulla superficie di qualsiasi materiale creando oggetti dalle proprietà camaleontiche
STATI UNITI
3 sett
Un nuovo studio dimostra che i farmaci potrebbero portare indietro l’età biologica
Dopo decenni di ricerche ecco la prima prova promettente che un cocktail di farmaci potrebbe invertire l’orologio epigenetico, una misura dell’età e della salute biologica dell’uomo
STATI UNITI
4 sett
Secondo gli scienziati di Harvard le radiazioni emesse dai buchi neri potrebbero creare la vita
In base a un recente studio i ricercatori di Harvard hanno scoperto che alcune zone intorno ai buchi neri potrebbero essere in grado di supportare la vita
AvanTI
1 mese
IBM partner di Fraunhofer per promuovere la ricerca sul quantum computing in Europa
La Germania ha stanziato un budget biennale di 650 milioni di euro per finanziare progetti di ricerca nel campo del calcolo quantistico e realizzare il super computer Q System One
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile