AVANTI
27.08.19 - 06:000

Stabilito un nuovo record di temperatura per la superconduttività

Un team internazionale di scienziati ha costruito un superconduttore che è quasi 50 gradi Celsius più vicino alla temperatura ambiente

Scoperti per la prima volta nel 1911, i superconduttori sono dispositivi in ​​grado di condurre l'elettricità con resistenza zero. Poiché nessuna energia viene persa durante il processo di trasmissione, i superconduttori potrebbero permettere di generare elettricità in un posto, ad esempio una fattoria solare in una regione soleggiata degli Stati Uniti, e di inviarla ovunque senza sprechi.

Il problema è che al momento gli scienziati non hanno ancora creato un superconduttore pratico: tutti i dispositivi richiedono condizioni estreme, come il congelamento a basse temperature e pressioni incredibilmente elevate, che ne limitano l'utilità.

Ecco perché gli scienziati di tutto il mondo sono alla continua ricerca di un superconduttore capace di lavorare a temperatura ambiente. Questo nuovo studio, pubblicato a maggio di quest’anno sulla rivista Nature, rappresenta un grande passo in avanti verso questa direzione.

In esso, gli scienziati hanno spiegato di aver creato un tipo di materiale chiamato superidruro di lantanio. Esercitando un’enorme pressione su un po’ di materiale, sono stati in grado di convincerlo a fungere da superconduttore a temperature record. Questo nuovo superconduttore, infatti, funziona a 250 Kelvin, o a -23 gradi Celsius, o solo -9 gradi Fahrenheit.

Si tratta di una temperatura di pochi gradi vicina a quella della giornata invernale più fredda della storia della Florida, ma è quasi 50 gradi Celsius (84,6 gradi Fahrenheit) più caldo del precedente massimo record per superconduttività. Un risultato che fa sperare gli scienziati di tutto il mondo di essere finalmente vicini al Santo Graal della trasmissione di energia.

“Il nostro prossimo obiettivo è ridurre la pressione necessaria per sintetizzare i campioni, avvicinare la temperatura critica all'ambiente e forse persino creare campioni che potrebbero essere sintetizzati ad alte pressioni, ma ancora superconduttivi a pressioni normali” - ha dichiarato in un comunicato stampa il ricercatore Vitali Prakapenka dell'Università di Chicago.

ULTIME NOTIZIE AvanTI
MONDO
1 gior
Le incredibili piante modificate geneticamente che si illuminano
Un team di ricercatori ha creato delle piante luminose grazie al DNA di un fungo bioluminescente
ITALIA
3 gior
Scienziati decodificano il modo in cui il cervello distingue gli odori
Uno studio ha permesso di decodificare il linguaggio neurale degli odori riuscendo ad ingannare il cervello dei topi
FINLANDIA
6 gior
Idrogeno a basso costo grazie a un nuovo catalizzatore in nanotubi di grafene
Sviluppato un catalizzatore che consente le reazioni chimiche alla base della produzione dell’idrogeno a prezzi ridotti
STATI UNITI
1 sett
Elon Musk ha presentato i progressi di Neuralink
Mostrato su un maiale il funzionamento dell’impianto cerebrale in grado di connettere il cervello ad un computer
STATI UNITI
1 sett
Micrashell, la tuta tecnologica per proteggerci dai virus
Dagli Stati Uniti un progetto futuristico per tornare a socializzare senza distanziamento e al sicuro dal coronavirus
SINGAPORE
1 sett
Le batterie al litio-zolfo ora sono più stabili e performanti
Un team di ricercatori ha creato un elettrolita semisolido per batterie litio-zolfo più sicure e ad alte prestazioni
REPUBBLICA CECA
2 sett
Ecco la prima casa galleggiante stampata in 3D
Si chiama Prvok, si realizza in 48 ore, ha una superficie di 43 mq, è parzialmente autosufficiente e durerà 100 anni
STATI UNITI
2 sett
Impianto cerebrale all’avanguardia permette ad un uomo paralizzato di muovere di nuovo le braccia
Grazie a un chip impiantato nel cervello un uomo affetto da paralisi riesce a usare le mani e percepire gli oggetti
STATI UNITI
3 sett
L’occhio artificiale del MIT riconosce le immagini in pochissimi nanosecondi
Questo nuovo tipo di occhio artificiale sarà molto utile per i robot industriali e per le auto a guida autonoma
AvanTi
3 sett
Ecco il supercomputer più veloce al mondo
Si chiama Fugaku, è giapponese e ha una potenza e una velocità di calcolo inimmaginabili
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile