STATI UNITI
26.07.19 - 07:000

Elon Musk e Neuralink verso la prima interfaccia neurale capace di far parlare cervello umano e IA

È intervenuto anche Elon Musk alla presentazione di Neuralink, la startup che intende creare una interfaccia neurale che in futuro permetterà di far dialogare l’uomo con la macchina

Neuralink, una startup americana con 150 milioni di dollari di finanziamento, 100 dei quali controfirmati direttamente da Elon Musk, prevede di interfacciare il cervello umano con un’Intelligenza Artificiale entro il 2020.
Come hanno spiegato i tecnici Neuralink, e sulla base di esperimenti precedentemente condotti, lo scopo è quello di innestare alcuni sensori all’interno del cervello umano attraverso piccoli fori nel cranio. I sensori, più sottili di un capello ed estremamente flessibili, sono studiati per penetrare nel cervello seguendo le villosità naturali e senza ferire i tessuti, in modo da non creare rigetti o effetti collaterali che ne possano pregiudicare il funzionamento nel tempo.
I sensori saranno in grado di leggere le informazioni trasmesse dal cervello e passarle ad una piastra interna posizionata dietro l’orecchio che, a sua volta, le dovrebbe passare a un piccolo apparato posizionato all’esterno. Questo apparato potrà poi dialogare con una macchina esterna, andando così a completare la comunicazione tra cervello ed intelligenza artificiale.
Tutto ciò potrebbe essere possibile già entro il 2020, al termine dei test con altri primati e quando si sarà sicuri di non arrecare danni all’uomo. Al momento, infatti, i sensori non sono stati sperimentati su nessun essere umano e quindi le potenzialità di input esterno, e anche di output, saranno verificate solo negli anni. Ma i primi esperimenti con le scimmie hanno rivelato già grandissime potenzialità.
Far dialogare uomo e macchina sarà significativo non solo per correggere alcuni problemi cerebrali, ma anche per creare un’entità cyborg che permetta di generare sinergie nell’interscambio tra uomo e intelligenza artificiale. L’idea principale, infatti, è quella di permettere alla macchina di correggere il pensiero nei casi di problemi di memorizzazione o mobilità (si pensi alle persone paralizzate per lesioni spinali). Ma in seguito si potrebbe arrivare addirittura ad un potenziamento delle capacità naturali.
Ovviamente tutto ciò porterebbe a una ridiscussione filosofica ed etica sul limite con il quale dovremmo definire la parola “umano”. Perché una tecnologia in grado di guarire e migliorare la vita umana è sicuramente ben accetta, ma un software in grado di riscrivere il pensiero potrebbe rappresentare anche qualcosa di estremamente pericoloso.

Ingrandisci l'immagine
ULTIME NOTIZIE AvanTI
STATI UNITI
1 gior
Il drone a guida autonoma cinese EHang ha potuto solcare i cieli americani
Il velivolo autonomo cinese che potrebbe rivoluzionare la mobilità urbana ha compiuto per la prima volta un test sperimentale nei cieli della North Carolina, negli Stati Uniti
FINLANDIA
4 gior
Sviluppato un nuovo tipo di materiale che in futuro potrebbe sostituire la plastica
Un team di ricercatori finlandesi ha ideato un nuovo materiale basato su fibra di legno e seta di ragnatela con una resistenza e rigidità superiori a quelli sintetici e naturali oggi in commercio
DANIMARCA
1 sett
Due chip hanno comunicato per la prima volta attraverso il teletrasporto quantistico
Gli scienziati di due università grazie al fenomeno dell’entanglement quantistico hanno teletrasportato un’informazione tra due chip senza alcun tipo di collegamento fisico e senza limiti di distanza
ARABIA SAUDITA
1 sett
L’Arabia Saudita sta progettando di costruire la città del futuro
Sarà estesa quasi quanto il Belgio e si chiamerà Neom, la smart city più grande al mondo con taxi volanti, camerieri robot, pioggia nei periodi di siccità e persino una luna artificiale
STATI UNITI
2 sett
Cosa accadrebbe se esistesse un dispositivo tecnologico in grado di creare qualsiasi cosa?
Il nano-fabbricatore, la macchina teorica che produce qualunque cosa manipolando la materia a livello degli atomi, potrebbe rivoluzionare per sempre il mondo e la società umana così come li conosciamo
KENYA
2 sett
Le monete del futuro: ovvero nuove forme di scambio per nuovi sistemi economici
Grazie alla tecnologia, l'emergere di valute completamente nuove che aprono l'accesso all'imprenditorialità e alla mobilità verso l'alto è già realtà in alcune economie in via di sviluppo
STATI UNITI
3 sett
Le batterie al litio del futuro saranno più leggere, più sicure ed economiche
Uno studio americano ha sviluppato una nuova promettente tecnica per realizzare batterie al litio con materiali più economici, facili da reperire e ugualmente sicuri
VIDEO
STATI UNITI
3 sett
Toybox: la stampante 3D per bambini che consente di realizzare giocattoli
È da poco entrata in commercio la stampante 3D appositamente progettata per i bambini con un’interfaccia user-friendly che ha una vasta gamma di giocattoli tra cui scegliere
VIDEO
STATI UNITI
4 sett
Mini Cheetah, il robot quadrupede del MIT in grado di fare acrobazie
La nuova versione del robot quadrupede Mini Cheetah sviluppata dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology è ora capace di eseguire movimenti davvero straordinari
STATI UNITI
1 mese
Colonizzare Marte in futuro potrebbe essere possibile grazie a un materiale chiamato aerogel
Una sperimentazione effettuata da alcuni ricercatori di Harvard e della NASA con un materiale simile al polistirolo ma composto al 99% di aria potrebbe consentire di “terraformare” il Pianeta Rosso
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile