AvanTI
01.07.19 - 08:370

Il primo braccio robotico controllato dalla mente a funzionare senza impianto cerebrale

Fino a ieri, per controllare un robot con la mente c’era bisogno di un impianto cerebrale oppure di un costoso intervento chirurgico a favore di un dispositivo che avverte le onde cerebrali dall'esterno del cranio.

Oggi, invece, una collaborazione tra un gruppo di ricercatori della Carnegie Mellon University e dell’Università del Minnesota ha portato alla realizzazione del primo prototipo di braccio robotico controllato con precisione dal cervello senza la necessità di alcun impianto cerebrale interno o di interventi di chirurgia invasiva.

In un articolo pubblicato sulla rivista Science Robotics, i ricercatori descrivono di aver creato un’interfaccia non invasiva che prevede solo l’utilizzo di un casco con una serie di elettrodi che migliora il sistema ma non a discapito della precisione. Infatti, rispetto ad altre interfacce non invasive precedenti, che ricevono segnali “più sporchi” riguardo alle interfacce innestate nel cervello, gli stessi ricercatori spiegano di aver utilizzato una combinazione di nuove tecniche di sensing e machine learning per creare un’interfaccia cervello-computer (BCI), ottenendo un’alta risoluzione di controllo sul braccio robotico. Questa nuova interfaccia riesce a superare i rumori di fondo che disturbano i segnali EEG provenienti dal cervello consentendo un controllo più accurato dei dispositivi robotici.

I test eseguiti finora hanno coinvolto 68 soggetti umani normodotati e hanno evidenziato come i pazienti riescano a spostare, grazie a segnali elettrici del cervello recepiti attraverso una serie di elettrodi sulla testa, il braccio robotico che a sua volta sposta un cursore sullo schermo. Rispetto al passato sembra che ora il braccio riesca a seguire percorsi regolari, continui e piuttosto precisi.

Questo lavoro rappresenta un importante passo in avanti verso le interfacce cervello-computer non invasive, una nuova tecnologia che, se ulteriormente sviluppata, potrebbe un giorno aiutare innanzitutto le persone con disabilità ad interagire con l’ambiente circostante e, in generale, permetterebbe di controllare con la mente non solo uno schermo ma anche oggetti.

ULTIME NOTIZIE AvanTI
STATI UNITI
2 gior
Costruito il primo acceleratore di particelle in miniatura
Un team di ricercatori è riuscito a dimostrare la possibilità di accelerare fasci di elettroni in un canale nanoscopiche ricavato in un
STATI UNITI
5 gior
Il drone a guida autonoma cinese EHang ha potuto solcare i cieli americani
Il velivolo autonomo cinese che potrebbe rivoluzionare la mobilità urbana ha compiuto per la prima volta un test sperimentale nei cieli della North Carolina, negli Stati Uniti
FINLANDIA
1 sett
Sviluppato un nuovo tipo di materiale che in futuro potrebbe sostituire la plastica
Un team di ricercatori finlandesi ha ideato un nuovo materiale basato su fibra di legno e seta di ragnatela con una resistenza e rigidità superiori a quelli sintetici e naturali oggi in commercio
DANIMARCA
1 sett
Due chip hanno comunicato per la prima volta attraverso il teletrasporto quantistico
Gli scienziati di due università grazie al fenomeno dell’entanglement quantistico hanno teletrasportato un’informazione tra due chip senza alcun tipo di collegamento fisico e senza limiti di distanza
ARABIA SAUDITA
2 sett
L’Arabia Saudita sta progettando di costruire la città del futuro
Sarà estesa quasi quanto il Belgio e si chiamerà Neom, la smart city più grande al mondo con taxi volanti, camerieri robot, pioggia nei periodi di siccità e persino una luna artificiale
STATI UNITI
2 sett
Cosa accadrebbe se esistesse un dispositivo tecnologico in grado di creare qualsiasi cosa?
Il nano-fabbricatore, la macchina teorica che produce qualunque cosa manipolando la materia a livello degli atomi, potrebbe rivoluzionare per sempre il mondo e la società umana così come li conosciamo
KENYA
3 sett
Le monete del futuro: ovvero nuove forme di scambio per nuovi sistemi economici
Grazie alla tecnologia, l'emergere di valute completamente nuove che aprono l'accesso all'imprenditorialità e alla mobilità verso l'alto è già realtà in alcune economie in via di sviluppo
STATI UNITI
3 sett
Le batterie al litio del futuro saranno più leggere, più sicure ed economiche
Uno studio americano ha sviluppato una nuova promettente tecnica per realizzare batterie al litio con materiali più economici, facili da reperire e ugualmente sicuri
VIDEO
STATI UNITI
4 sett
Toybox: la stampante 3D per bambini che consente di realizzare giocattoli
È da poco entrata in commercio la stampante 3D appositamente progettata per i bambini con un’interfaccia user-friendly che ha una vasta gamma di giocattoli tra cui scegliere
VIDEO
STATI UNITI
1 mese
Mini Cheetah, il robot quadrupede del MIT in grado di fare acrobazie
La nuova versione del robot quadrupede Mini Cheetah sviluppata dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology è ora capace di eseguire movimenti davvero straordinari
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile