REGNO UNITO
27.05.18 - 17:000
Aggiornamento : 28.05.18 - 10:54

Boccia pelata addio: è finalmente arrivata la cura per la calvizie!

È stata per millenni una vera piaga per circa il 70% degli uomini di mezzo mondo. Tantissime le soluzioni proposte ma nessuna efficace davvero. Sembra sia stata finalmente scoperta la cura definitiva

MANCHESTER – I ricercatori dell’Università di Manchester potrebbero avere scoperto la cura per la calvizie. Come spesso accade in ambito della ricerca farmaceutica, gli effetti collaterali di un farmaco rivelano avere risvolti positivi che non hanno niente a che fare con la finalità d’uso principale. Sembra che un noto farmaco già utilizzato per la cura contro l’osteoporosi abbia l’effetto collaterale di inibire la proteina SFRP1, che agisce sui follicoli piliferi, e di conseguenza rallentare la caduta dei capelli.

Grazie allo studio dei follicoli piliferi donati da una quarantina di volontari che si sono sottoposte a trapianto di capelli, i ricercatori hanno potuto sperimentare gli effetti del farmaco.

Calvizie: un problema di “testa”

Diversi studi dimostrano che la calvizie negli uomini è percepita come un grave problema: nella maggior parte dei casi rende insicuri e infelici. Anche se esistano diversi sex-symbol che nonostante la pelata facciano strage di ammiratrici e di cuori, il maschio medio viene soprassalito dall’imbarazzo. Per questo motivo negli anni si è ricorso hai più disparati metodi per risolvere, al meno in parte il problema: vedi voci parrucchini e riporti architettonici.

Naturalmente anche la scienza, più che altro per motivi di business, si è impegnata molto in questa direzione arrivando a perfezionare tecniche come il trapianto di capelli e a sintetizzare ben noti farmaci come il Minoxil e il Finsteride, molto diffusi e utilizzatissimi, che però hanno importanti effetti collaterali e raramente si rivelano risolutivi.

C’è speranza per i calvi?

l responsabile del progetto, Nathan Hawkshaw, ha però precisato che sarà necessaria un'ulteriore sperimentazione clinica prima di poter affermare che il trattamento è efficace e sicuro sulle persone. Le probabilità però che questa volta si sia veramente raggiunto un risultato definitivo appaiono essere molto alte. La ricerca è attualmente in corso e procede velocemente. L’Alopecia Androgenetica (questo il vero nome della calvizie) rappresenta un mercato altamente remunerativo per le case farmaceutiche, l’arrivo di un farmaco definitivo e scientificamente provato provocherebbe delle vendite di massa come poche se ne sono viste, una su tutte il viagra, nel settore. Per chi volesse rimanere aggiornato sulla questione consigliamo di monitorare periodicamente PLOS Biology, rinomato blog di biologia che pubblica praticamente in tempo reale tutte le nuove ricerche.

ULTIME NOTIZIE AvanTI
STATI UNITI
40 min
Una startup sta lanciando un servizio di backup del cervello che tuttavia è fatale per l’uomo
Nectome è un’azienda in grado di preservare il cervello grazie a una soluzione chimica che può mantenere intatto un corpo per centinaia di anni, ma si tratta di una vera e propria eutanasia
VIDEO
STATI UNITI
2 gior
Gli scienziati creano un’Intelligenza Artificiale da una lastra di vetro
I ricercatori dell’Università del Wisconsin-Madison hanno trovato il modo per creare vetri artificialmente intelligenti che funzionano senza il bisogno di sensori, circuiti e persino dell’elettricità
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Il serpente robot che potrebbe rivoluzionare gli interventi di neurochirurgia
La nuova tecnologia messa a punto dai ricercatori del MIT consiste in un filo per procedure endovascolari rivestito in idrogel e controllato magneticamente che riduce i rischi per medici e pazienti
STATI UNITI
1 sett
Il pilota automatico di Tesla è statisticamente 9 volte più sicuro della guida umana
Tesla ha aggiornato i dati del rapporto sulla sicurezza della guida autonoma: in condizioni di guida medie il pilota automatico sarebbe quasi 9 volte più sicuro di un conducente umano
AVANTI
1 sett
Embrioni modificati geneticamente con il metodo CRISPR per prevenire la sordità
Lo scienziato russo Denis Rebrikov ha informato della possibilità di utilizzare la tecnologia CRISPR per ottenere embrioni privi di una mutazione genetica che rende i nascituri sordi
AVANTI
2 sett
Realizzato un sistema di auto-programmazione modulare per robot sicuri
Un team di ricercatori dell’Università di Monaco ha creato IMPROV, un robot modulare assemblabile a seconda delle esigenze, economico, autoprogrammabile e che può lavorare con le persone senza ferirle
STATI UNITI
2 sett
Il computer quantistico di Google è realtà: risolve in 3 minuti un calcolo di migliaia di anni
Google ha annunciato di aver raggiunto la “supremazia quantistica”, risolvendo con il suo computer quantistico in 200 secondi un calcolo che un supercomputer tradizionale risolverebbe in 10.000 anni
MONDO
3 sett
Il primo “simulatore di universi” AI al mondo che impara da solo ad analizzare i dati
Un team internazionale di scienziati ha creato un software in grado di produrre simulazioni accurate dell’evoluzione dell’universo anche quando vengono modificati i parametri
VIDEO
STATI UNITI
4 sett
La nuova invenzione dei ricercatori del MIT: arriva l’inchiostro riprogrammabile
L’inchiostro sfrutta un mix di coloranti fotocromatici che possono essere pitturati o spruzzati sulla superficie di qualsiasi materiale creando oggetti dalle proprietà camaleontiche
STATI UNITI
1 mese
Un nuovo studio dimostra che i farmaci potrebbero portare indietro l’età biologica
Dopo decenni di ricerche ecco la prima prova promettente che un cocktail di farmaci potrebbe invertire l’orologio epigenetico, una misura dell’età e della salute biologica dell’uomo
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile