CANTONE
06.09.17 - 15:130

Muoviti e carica il tuo cellulare!

La tecnologia sempre più sofisticata permetterà di dire addio agli indispensabili cavetti

Quante volte è capitato di rimanere a “secco” con la batteria del cellulare o di altri piccoli dispositivi mobili, probabilmente a tutti quelli che ne fanno uso. La tecnologia sempre più sofisticata ci ha portato nel futuro, e prossimamente potremmo dire addio ai fastidiosi quanto per ora indispensabili cavetti per la ricarica del cellulare.

Il futuro prossimo, forse molto prossimo ci porterà altre importanti novità che riguardano tutti, essendo permanentemente connessi alla Rete oggi e più che mai domani, avremo bisogno di una costante fonte di energia per ricaricare il nostro smartphone, e chi meglio di noi potrebbe farlo producendo energia autonomamente?

Carichiamo il nostro smartphone con il movimento del nostro corpo

I ricercatori sono arrivati a un importante punto di svolta che potrebbe cambiare radicalmente il modo di utilizzare i cellulari e altri piccoli dispositivi. Infatti, la ricerca sostiene che il nostro corpo grazie al continuo movimento può produrre energia tale da consentire una fonte di ricarica continua.

Cary Pint, un assistente professore d’ingegneria meccanica presso l'Università Vanderbilt, che ha diretto la ricerca, afferma che il dispositivo che genera energia potrebbe fondersi con i futuri capi di abbigliamento, come maglie, scarpe ecc … capi che hanno un contatto diretto con il corpo.

Materiali anatomici per generare energia

Il sistema è sottilissimo e impercettibile, il quale deve convertire il movimento e l’energia prodotta convogliandola in terminale con il quale caricare il nostro dispositivo. Ovviamente più ci si muove è più energia si produce, tuttavia fare una passeggiata o comunque muoversi nell’arco della giornata produce energia sufficiente per ricaricare molti strumenti d’uso comune.

Siamo alle fasi sperimentali di un sistema che potrebbe cambiare radicalmente sia il nostro stile di vita, come anche i nostri capi di abbigliamento, senza contare le applicazioni per lo sport e il settore della difesa, infatti, il nostro corpo potrebbe produrre energia anche per illuminare piccole lampade notturne, infinite quindi le applicazioni che questa tecnologia ci consentirà.

A questo punto non resta che attendere i primi riscontri di questo incredibile sistema e la relativa produzione seriale dei nuovi capi da abbigliamento “energetici”!

ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Un guanto elettronico riesce a far provare ai portatori di protesi sensazioni simili a quelle umane
I ricercatori della Purdue University hanno creato un guanto elettronico da applicare sulle protesi della mano che consente di far percepire a chi lo indossa temperatura,pressione e altre informazioni
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Gli scienziati creano ologrammi che si possono vedere, toccare e addirittura sentire
Attraverso la tecnica della levitazione acustica, un sistema interattivo produce immagini sospese nello spazio proiettando i colori su piccole sferette che fluttuano nello spazio ad alta velocità
VIDEO
STATI UNITI
2 sett
Orion, l’impianto neurale che riesce a ridare una vista parziale ai non vedenti
Una sperimentazione medica ha permesso a sei pazienti di riacquistare parzialmente la vista grazie a Orion, un dispositivo che trasmette le immagini da una videocamera direttamente al cervello
STATI UNITI
2 sett
Atlas: il robot umanoide che adesso è in grado di eseguire agili movimenti da ginnasta e da parkour
Il nuovo modello di Atlas, il robot punta di diamante della Boston Dynamics, è capace di usare tutte le parti del suo corpo in maniera più armoniosa, facendo salti, capriole e correndo come un’atleta
SVIZZERA
2 sett
Paraplegici tornano a camminare grazie alla neurotecnologia che ricollega il cervello alle gambe
Alcuni ricercatori svizzeri hanno sviluppato una tecnica rivoluzionaria di stimolazione elettrica che permette alle persone che hanno subito una lesione del midollo spinale di tornare a camminare
BELGIO
3 sett
Industrie 2.0 grazie a robot intelligenti che collaborano e risolvono eventi imprevisti
Si chiama Thomas ed è il progetto finanziato dall’UE per sviluppare un nuovo modello di officine industriali con robot capaci di percepire l’ambiente circostante, collaborare tra loro e con le persone
STATI UNITI
3 sett
Una startup sta lanciando un servizio di backup del cervello che tuttavia è fatale per l’uomo
Nectome è un’azienda in grado di preservare il cervello grazie a una soluzione chimica che può mantenere intatto un corpo per centinaia di anni, ma si tratta di una vera e propria eutanasia
VIDEO
STATI UNITI
4 sett
Gli scienziati creano un’Intelligenza Artificiale da una lastra di vetro
I ricercatori dell’Università del Wisconsin-Madison hanno trovato il modo per creare vetri artificialmente intelligenti che funzionano senza il bisogno di sensori, circuiti e persino dell’elettricità
VIDEO
STATI UNITI
1 mese
Il serpente robot che potrebbe rivoluzionare gli interventi di neurochirurgia
La nuova tecnologia messa a punto dai ricercatori del MIT consiste in un filo per procedure endovascolari rivestito in idrogel e controllato magneticamente che riduce i rischi per medici e pazienti
STATI UNITI
1 mese
Il pilota automatico di Tesla è statisticamente 9 volte più sicuro della guida umana
Tesla ha aggiornato i dati del rapporto sulla sicurezza della guida autonoma: in condizioni di guida medie il pilota automatico sarebbe quasi 9 volte più sicuro di un conducente umano
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile