ated
ATED
21.07.21 - 08:010

Sostenibilità e moda: binomio regale

Federico Marchetti lascia Yoox Net-a-porter per fashion task force sui cambiamenti climatici del Principe Carlo.

Un tema "caldo" che sarà trattato a Visionary Day.

Grandi novità nel mondo della moda. Uno dei top manager più noti e conosciuti, l’italiano Federico Marchetti, fondatore di Yoox e fino ad oggi Presidente del colosso ecommerce Yoox Net-a-porter (Ynap) volta pagina.  Tra un paio di giorni, venerdì 23 luglio il manager-imprenditore lascia l’azienda a cui è stato per più di 20 anni indissolubilmente legato.

Marchetti, infatti è il fondatore di una delle piattaforme di ecommerce più influenti del panorama moda e lusso. Dal 2000 ha guidato Yoox, conducendola nel 2009 alla quotazione in Borsa e nel 2015 alla fusione con Net-a-porter. Nel 2018, Richemont ha preso il controllo dell’e-commerce, portandola via da Piazza Affari e valutandola circa 6 miliardi di euro.

Come previsto dal piano di successione, a gennaio Marchetti aveva già lasciato il suo ruolo di CEO di Ynap a Geoffroy Lefebvre, precedentemente direttore per dieci anni della distribuzione digitale di Richemont. Marchetti, ma è rimasto presidente per garantire al gruppo una transizione priva di intoppi, ma ora si è dichiarato orgoglioso di «lasciare Ynap su un terreno solido e in crescita».

E sul suo futuro e il nuovo blasonato incarico è lo stesso Marchetti in un’intervista a Wwd.com a dare i dettagli. In particolare, si dedicherà a un nuovo progetto legato a moda e sostenibilità. Il Principe Carlo, infatti, gli ha offerto il ruolo di presidente della task force della moda nell’ambito della Sustainable Markets Initiative, cui Ynap è stato tra i primi colossi ad aderire.

«Dopo aver accelerato l’ingresso della tecnologia nel settore della moda, ora vorrei farlo per garantire uno sviluppo circolare alla moda attraverso l’innovazione», ha detto, riferendosi all’iniziativa green che il Principe di Galles ha annunciato nel gennaio 2020 durante il World Economic Forum di Davos in Svizzera.

L’obiettivo, dunque, era ed è rimasto quello di guidare la transizione verde attraverso il dialogo con imprenditori e aziende per un futuro più sostenibile. Il progetto, dopo Davos, ha preso forma nel corso di quest’anno, fino al G7 di giugno in cui sono stati annunciati i dieci settori prioritari per la missione ambientalista, tra i quali naturalmente la moda. Durante una tavola rotonda co-ospitata da Brian Moynihan, presidente e CEO di Bank of America, il Principe di Galles ha annunciato che avrebbe formato una task force per la moda all’interno della Sustainable Markets Initiative, presieduta proprio da Marchetti.

«Questo è un progetto molto ambizioso», ha detto Marchetti, che ha già convocato per lavorare sul progetto 15 tra i più influenti marchi di lusso e moda, rivenditori, e-tailer e aziende tecnologiche, i cui nomi saranno rivelati a settembre.

Proprio, il tema della sostenibilità, non solo ambientale ma in un’ottica di approccio globale per le imprese, è uno dei cardini e argomenti su cui si innesteranno tavole rotonde e webinar in occasione del prossimo Visionary Day promosso da ated-ICT Ticino nell’inedita cornice di ated virtual network.

CHI È ated – ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids e da tutte le sue altre iniziative.

Per ulteriori informazioni
ated – ICT Ticino
Email: media@ated.ch
T. +41(0)91 8575880

 

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile