Ated
STATI UNITI
04.06.20 - 08:040

Zoom fa boom per il Coronavirus

Tra febbraio e aprile l’applicazione per le videoconferenze ha aumentato i ricavi del 169% rispetto al 2019

Volano i conti di Zoom. L’applicazione per le conferenze online ha, infatti, raddoppiato le previsioni di fatturato per l’anno e registrato numeri notevoli anche sotto il profilo dei clienti acquisiti. Nei primi 3 mesi del 2020 ha aumentato di 30 volte il numero di utenti attivi rispetto a dicembre, come effetto derivante dalla pandemia del Coronavirus, che come ben sappiamo ha costretto milioni di persone a lavorare da casa con il remote working. 
Inoltre, la società ha aumentato i ricavi del 169% rispetto allo stesso periodo del 2019: ovvero 328,2 milioni di dollari, per un margine di profitto di 27 milioni, contro i circa 200mila dollari dello stesso trimestre dell’anno scorso.
Dopo l’annuncio sulla crescita dei ricavi, il valore delle azioni è aumentato del 3%, raggiungendo i 213,60 dollari: cioè più di cinque volte il valore che avevano al momento della quotazione in borsa, 14 mesi fa.

Va anche detto che Zoom Video Communication era un marchio molto poco conosciuto solo fino a qualche mese fa, ma è diventata una delle applicazioni principali per le videoconferenze, le riunioni a distanza e le chiamate in video tra amici e familiari da quando siamo piombati nel lockdown per via del Covid-19. Eric S. Yuan, amministratore delegato e fondatore di Zoom, ha spiegato che la crisi ha guidato la domanda del servizio in quanto le persone «hanno integrato Zoom nelle loro attività di lavoro, apprendimento e vita personale».

Pur senza rivelare il numero di utenti attivi, in linea con quanto fatto in precedenza, Zoom ha affermato che ora ha oltre 265.000 clienti aziendali con oltre dieci dipendenti, con un aumento del 354% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Circa 769 clienti, il doppio rispetto all’anno precedente, hanno speso più di 100.000 dollari all’anno per i servizi di Zoom. L’azienda ha anche annunciato il rafforzamento della cifratura con una soluzione “forte” end-to-end, ma riservata alle videochiamate ospitate da clienti abbonati – come aziende e enti governativi – oppure da istituzioni come scuole e ospedali. Sarebbero invece esclusi dalla encryption end-to-end gli utenti che usano account gratuiti.

***

CHI È ated – ICT Ticino
ated - ICT Ticino è un’associazione indipendente, fondata e attiva nel Canton Ticino dal 1971, aperta a tutte le persone, aziende e organizzazioni interessate alle tecnologie e alla trasformazione digitale. Dal suo esordio, ated - ICT Ticino organizza manifestazioni e promuove innumerevoli conferenze, giornate di studio, visite e viaggi tematici, workshop e corsi. ated - ICT Ticino collabora con le principali istituzioni pubbliche e private, enti e aziende di riferimento, nonché altre associazioni vicine al settore tecnologico e all’innovazione. Grazie alla costante crescita qualitativa dell’attività svolta sul territorio, ated – ICT Ticino si propone come l’associazione di riferimento nell’ambito economico, politico ed istituzionale del cantone, in grado di favorire il dibattito tra aziende e professionisti e capace di coinvolgere le giovani generazioni, grazie ai percorsi promossi dal programma ated4kids a da tutte le sue altre iniziative.

Per ulteriori informazioni
ated – ICT Ticino
CP 1261 – 6502 Bellinzona 
Email: cristina.giotto@ated.ch 
Phone: +41 79 253 79 52

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile