archivio
ARTICOLO SPONSOR
08.04.20 - 09:450

Covid-19 e la nuova era tecnologica

La nostra routine è stata impattata dalla difficile situazione che stiamo vivendo a causa della diffusione del Covid19 e conseguente chiusura di scuole, fabbriche, uffici e diversi luoghi di interesse pubblico.

Dal privato singolo cittadino, all’azienda, passando per ogni istituto ci si deve adattare a questa nuova situazione. Sono quindi necessarie soluzioni rapide e sicure che permettano, dove possibile, lo svolgimento di attività come lavoro, istruzione, interessi, ma agendo sempre ponendo la salute pubblica al primo posto.

Dobbiamo, quindi, usufruire della tecnologia, ma in maniera diversa rispetto a come abbiamo fatto fino ad oggi. Il potenziale non manca e come dichiarato lo scorso dicembre dall’Istituto federale svizzero di statistica nove persone su dieci accedono ad internet, e ciò dimostra come anche i gruppi più senior abbiano preso dimestichezza nell’utilizzo di applicazioni e piattaforme on-line. L’obiettivo è riversare queste competenze a favore della digitalizzazione per sviluppare temi come, per esempio, lo smart working, l’insegnamento a distanza ed I contatti sociali virtuali.

Diverse aziende si sono interessate da tempo al tema digitalizzazione, come ad esempio Cisco Systems che ha organizzato un team denominato CDA country digital accelation avente come scopo quello di supportare ed accelerare i processi di digitalizzazione in Svizzera e di rendere concreti concetti come per esempio il telelavoro o l’insegnamento distanza.

Tramite la piattaforma di collaborazione Cisco Webex ed i suoi dispositivi video compatibili con ogni brand, Cisco mette a disposizione strumenti utili per audio e video conferenze e supporta oggi la comunicazione virtuale di dottori, studenti, politici e privati, in maniera Semplice, funzionale ed intuitiva. (https://youtu.be/kMHhnxWOL9g)

Il CDA trasforma la tecnologia in idee concrete per l’utilizzo delle piattaforme, sviluppando temi come scambi linguistici e culturali tra le scuole dei vari cantoni, supportando e digitalizzando il turismo ed I servizi pubblici dei diversi comuni in un concetto chiamato ‘’Digital Village’’.

Il responsabile del programma CDA in Svizzera è il Sig. Raffaello Dolci, il quale si è espresso tramite una breve intervista, riportata di seguito, sulle tematiche dove Cisco sta operando per supportare la digitalizzazione in maniera qualitativa, realistica e sicura.

Cosa significa digitalizzazione e qual è concretamente lo scopo del dipartimento Cisco CDA Svizzera?

La digitalizzazione è l'uso delle tecnologie e dei dati digitali per trasformare il modo in cui le aziende, l'amministrazione e le persone si impegnano e interagiscono per creare valore per il Paese, la sua economia e i suoi cittadini. Impatta il modo in cui le persone vivono, imparano, lavorano e giocano. Esso comprende la creazione di posti di lavoro, garantendo al tempo stesso l'equità economica attraverso la riqualificazione, la digitalizzazione dei servizi pubblici e una maggiore capacità di innovazione, al fine di cogliere le opportunità sociali ed economiche che si presenteranno. Tutto questo in un ambiente sicuro e protetto. Il nostro obiettivo è quello di garantire il benessere comune, la qualità della vita, lo sviluppo sostenibile, la coesione tra le regioni, la diversità culturale, la sicurezza e la stabilità nazionale e internazionale nel mondo digitale.

Quali sono i vantaggi che la Svizzera trae dal programma CDA e su quali progetti state lavorando?

I vantaggi sono numerosi e comprendono la creazione di nuovi posti di lavoro, garantendo al contempo l'uguaglianza economica attraverso la riqualificazione, la digitalizzazione dei servizi pubblici e l'aumento delle capacità di innovazione, per cogliere le opportunità sociali ed economiche che ci attendono. Ciò avverrà in modo tale che la privacy e la sicurezza vengano messi al primo posto per promuovere la fiducia nella tecnologia. Alcuni esempi concreti: all'inizio di quest'anno abbiamo lanciato il progetto pilota per le scuole interconnesse (https://www.cisco.com/c/m/fr_ch/digital-acceleration/connected-schools.html) per collegare le classi e colmare la carenza di insegnanti in alcune località remote. Stiamo lavorando in un ospedale universitario per raccogliere automaticamente i dati dei pazienti (pressione sanguigna, temperatura, ecc.) per evitare errori dovuti alla raccolta manuale dei dati. E molti altri ancora, attualmente lavoriamo su oltre 50 progetti.

La situazione straordinaria che stiamo vivendo oggi come impatterà sulle vostre attività e sulle abitudini della nostra società?

La situazione relativa al COVID-19, ha sollevato l'esigenza immediata di fornire soluzioni di apprendimento a distanza per le scuole, capacità di diagnosi a distanza per i medici, telelavoro da casa per attenersi agli ordini del Consiglio federale. A livello federale, cantonale e comunale, i parlamenti devono ancora riunirsi e decidere rapidamente tenendo conto della limitazione della distanza sociale, le soluzioni di videoconferenza sono fondamentali in questo momento. Abbiamo contattato i ministri cantonali dell’istruzione pubblica e della sanità ed i presidenti dei Parlamenti cantonali per offrire servizi gratuiti per i prossimi mesi, senza ulteriori impegni. Il livello di attività nel settore dei servizi pubblici è aumentato in modo significativo. Senza dubbio, il modo in cui ci siamo dovuti adattare per continuare a lavorare creerà le premesse per il periodo post-COVID-19. 

Questa situazione di emergenza può insegnarci quanto potrebbe essere importante utilizzare le nostre competenze tecnologiche che la nostra società già possiede (in alcuni casi più rivolte verso social media) a favore di temi quali per esempio lo smart working e le lezioni a distanza o in altri svariati settori dove la digitalizzazione può incidere positivamente sulla nostra vita.

I benefici, seppur ampliati, ci vengono mostrati dalla difficile situazione attuale, tra alcuni di questi vi é la diminuzione del traffico e dell’inquinamento o il tempo speso in famiglia pur rimanendo produttivi nel nostro lavoro.

Cisco Systems si occupa di fornire I mezzi per supportarvi in questo viaggio.

Per ulteriori informazioni potete contattarmi al seguente indirizzo: dyildiri@cisco.com

 

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
ATED
2 ore
Da Apple un nuovo aggiornamento IOS contro il Covid-19
ICT ATED TICINO
3 gior
Google Maps ha compiuto 15 anni
Oltre 1 miliardo di persone gli utilizzatori mensili delle mappe di Google (preCovid), nate a inizio 2005
ATED
5 gior
L’obbligo di comunicazione delle violazioni di sicurezza: da FINMA alla futura Legge federale sulla protezione dei dati
Contributo dell’avv. Gianni Cattaneo, Studio legale CBM (www.cbm-lex.ch)
FOTO
ICT ATED TICINO
1 sett
#Coronavirus: terreno fertile per le mail di phishing
Quali sono gli attacchi più diffusi, come riconoscerli e arginarli?
ATED
1 sett
Introduzione allo sviluppo di videogiochi con Construct 3
Vuoi costruirti da solo un tuo videogame? Trovi nella guida di Michel Palucci le fasi per realizzarlo in autonomia
CANTONE
1 sett
Il #coronavirus spopola sui social
Un'analisi di intarget ha fotografato da dicembre a fine aprile come sui social svizzeri si è parlato della pandemia.
ICT ATED TICINO
2 sett
La tecnologia al servizio del post pandemia
Con DOS Group soluzioni di business complete e affidabili per rinnovare strumenti e processi aziendali
ATED ICT TICINO
2 sett
RSI tra tecnologia e informazione
Maurizio Canetta ci spiega come la pandemia abbia ridefinito il ruolo dei media e della comunicazione di qualità
ATED
2 sett
Il lockdown triplica i nuovi consumatori online in Italia
Sono 2 milioni i nuovi consumatori online in Italia e l’ecommerce è il settore che crescerà di più a livello mondiale
ATED ICT TICINO
3 sett
La notte del racconto (anche) in veste digitale
Podcast per l’ascolto di audiostorie sul sito www.solidarietadigitaleated.ch e al via un concorso per bambini e ragazzi
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile