CANTONE
18.10.19 - 08:200

Nuove competenze digitali per il lavoro che cambia: dove trovarle?

ATED DIGITAL ACADEMY propone alcuni percorsi di formazione tecnici insieme ad altri sulle competenze emotive o soft skill

 

Siamo entrati nella quarta rivoluzione industriale, dove le parole d’ordine sono intelligenza artificiale e analisi dei dati. A tutti i livelli sono richieste competenze digitali in continua evoluzione e in Ticino le imprese sono sempre più alla ricerca di profili formati e capaci di fronteggiare la continua evoluzione tecnologica. Entro il 2030 si stima che saranno 800.000 i nuovi posti di lavoro necessari nelle professioni digitali

ATED DIGITAL ACADEMY propone alcuni percorsi di formazione tecnici insieme ad altri sulle competenze emotive o soft skill

L’epoca in cui viviamo ci propone una costante verità: il cambiamento è continuo. E per gestire un divenire in cui la frontiera dell’innovazione si sposta con una velocità sorprendente è opportuno di pari passo aggiornare le proprie competenze.

I numeri sono chiari: l’impatto della quarta rivoluzione industriale, quella che si fonda sui dati e sull’intelligenza artificiale, corrisponderebbe a un aumento del prodotto interno lordo europeo del 19%, per un valore pari alla cifra enorme di 2.700 miliardi di euro entro il 2030.

In particolare, per la Svizzera si parla di circa 800.000 nuovi posti di lavoro che si verranno a creare nelle nuove professioni digitali, capaci peraltro di controbilanciare la perdita di impieghi a basso valore aggiunto, poco creativi e molto ripetitivi. A stimarlo è la società di consulenza manageriale McKinsey&Company, con il suo istituto di ricerca economica McKinsey Global Institute, che fotografa come il digitale possa davvero rappresentare un’opportunità unica di crescita per le economie e le imprese di tutto il mondo.

Per questa ragione, diventa un fattore critico di successo competitivo l’investimento sull’aggiornamento delle proprie competenze sia di natura tecnico-informatica sia emotive. Stiamo parlando delle cosiddette soft skill, che riguardano uno spettro molto più ampio e vasto, come la creatività, la capacità di critica, il talento organizzativo, l’efficacia nel presentare, raccontare e valorizzare se stessi, un progetto o un’idea imprenditoriale. Quindi, se da un lato attualmente ogni anno sono formati dagli istituti elvetici circa 3.000 specialisti informatici, ma il fabbisogno salirà a 10.000 nel giro di pochi anni, per le competenze emotive e le soft skill ci sono ugualmente percorsi di formazione mirati nell’aggiornare le proprie capacità, così da rispondere alle crescenti richieste delle imprese svizzere.

Ated – ICT Ticino, ad esempio, ha recentemente riorganizzato la propria proposta formativa, offrendo sia corsi che approfondiscono e aggiornano da un punto di vista tecnico le mansioni utili per le aziende ticinesi, sia un percorso di DIGITAL ACADEMY che mira a identificare e far progredire il capitale umano di competenze ormai necessarie nell’industria 4.0. “Se il lavoro cambia repentinamente servono centri di formazione che preparino e mostrino quali sono le prossime sfide su cui essere preparaticommenta Cristina Giotto Direttrice e membro di comitato di ated – ICT Ticino. Abbiamo una lunga e consolidata tradizione nel supportare le imprese locali nell’evoluzione tecnologica, perché ci siamo sempre orientati verso l’ascolto delle esigenze delle nostre aziende socie per costruire e organizzare workshop o incontri di formazione mirati alle necessità di aggiornamento dei loro lavoratori. Ma poiché il digitale e la trasformazione tecnologica sono trasversali e stanno travolgendo tutti i campi sia dell’industria, sia dei servizi, sia nostri personali, pensiamo che si debba impostare una modalità di formazione più ampia e che abbracci professioni e tipologie di persone diverse.

Sul nostro sito https://www.ated.ch/calendario_eventi.php proponiamo una rimodulazione dell’offerta formativa, con corsi tecnici di stampo più aziendale, in cui si affrontano ad esempio mezzi come LinkedIn per promuovere marketing e vendite (qui il programma dettagliato), oppure la Pianificazione Integrata per una Migliore Efficienza Decisionale (qui il programma dettagliato ), o ancora Lego® Serious Play® per conoscere e applicare il metodo in contesti di business (maggiori informazioni qui)”.

A questi corsi si affianca una vera e propria ATED DIGITAL ACADEMY, che nasce con l’obiettivo di formare le persone all’utilizzo delle tecnologie più diffuse e ad aiutare i lavoratori a rimanere competitivi nel mondo del lavoro. L’ambizione dell’ATED DIGITAL ACADEMY è quella di realizzare percorsi estremamente pratici e esperienziali, senza però rinunciare ai contenuti didattici che caratterizzano un’accademia di formazione. Tutti i corsi prevedono dei laboratori in cui i partecipanti impareranno ad utilizzare le nuove tecnologie e delle sessioni in cui si descriveranno le possibili applicazioni pratiche per la singola professione o attività.

I corsi attualmente a calendario sono stati pensati in una formula intensiva in due giornate per approfondire alcune competenze soft fondamentali, come per esempio:

  • Digital Presentation: Realizzare presentazioni 4.0 (info qui con quota di partecipazione gratuita per i soci aziendali)
  • VR Public Speaking: Parlare in pubblico grazie alla realtà virtuale (info qui)
  • Corporate storytelling 360°: Nuove strategie di comunicazione d’impresa (info qui)

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
ATED
13 ore
Anche la tecnologia ha un cuore
A che cosa dovrebbe servire, se non a migliorare la vita dell’uomo? È la filosofia alla base del successo di Dell Technologies, da sempre animata da un nobile fine: «Il progresso dell’umanità»
ATED
1 gior
L'app della vita? Ci pensa "Progettare Informatica"
Il servizio di InformatiCH si prefigge di ovviare alle problematiche più o meno frequenti, proponendosi come intermediario fra committenti e sviluppatori
LOCARNO
4 gior
E-learning: parte il primo corso ticinese di Moodle
Security Lab, società leader nell’e-Learning e nella Cyber Security, presenta in Ticino la piattaforma open source di Learning Management System più diffusa al mondo
LUGANO
5 gior
#STEM, #Crowfunding, #FakeNews, #Networking
Giovedì 28 novembre all'Hotel Lugano Dante Center, Maria Francesca Corrado, Alex Orlowsky e Paolo Gasperi
LUGANO
6 gior
USI Hackathon 2019
Dal 15 al 17 novembre si terrà il primo USI Hackathon all'Università della Svizzera italiana a Lugano
ICT TICINO
1 sett
Tranquillo Cloud, di nome e di fatto
Anche i dati sono in cerca di adeguata protezione
LUGANO
1 sett
Minecraft4Switzerland debutta a Lugano all’Hackathon dell’USI
Si tiene presso il Campus universitario dal 15 al 17 novembre il primo Hackathon promosso da Code Lounge in collaborazione con ated4kids e la Città di Lugano per il tramite di Lugano Living Lab
ATED
1 sett
Progetto «Estage»: al via la quarta edizione
Forte dell’ottimo e crescente riscontro ottenuto nelle prima tre edizioni, la piattaforma sarà attiva per il quarto anno di fila
ATED
2 sett
A Lugano è Robotmania
La passione per la robotica diventa sempre più contagiosa e anno dopo anno le sfide internazionali si fanno più ambiziose
CANTONE
3 sett
Convertita con riserva
Elena Cavadini è traduttrice diplomata in inglese e tedesco della Scuola Superiore per Interpreti e Traduttori di Milano e responsabile del settore traduzioni della ditta SayIT SA di Novazzano
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile