CANTONE
07.06.19 - 09:360

5G – La nuova generazione mobile

Una tecnologia mobile non più al passo con le esigenze della società moderna rappresenterebbe un pericolo ancora più grande di qualsiasi nuova tecnologia

 

Il numero costantemente in crescita degli apparecchi connessi alla rete, l’emergere di nuove esigenze, così come il bisogno progressivo di comunicazione esteso all’intero apparato sociale (da quello industriale a quello prettamente collettivo) richiede una nuova generazione dei sistemi di trasmissione mobile.

Il 5G si sta facendo largo a livello globale con la promessa di poter collegare miliardi di dispositivi e rendersi strumento flessibile alla portata di innumerevoli servizi per strutture e settori economici e industriali.

I volumi di traffico dati raddoppia mediamente ogni 12-16 mesi, allo stesso tempo vanno garantiti i servizi di base che sono sempre più elevati nella nostra società; pensiamo ad esempio alla sicurezza, alla gestione delle emergenze, alle applicazioni critiche di soccorso, alla telemedicina. Una tecnologia mobile non più al passo con le esigenze della società moderna rappresenterebbe un pericolo ancora più grande di qualsiasi nuova tecnologia.

L'evoluzione con il 5G permette altresì di dismettere tecnologie superate come per esempio il 2G. Disporre di microcelle che orientino il segnale radio quando e laddove al momento viene richiesto (Beamforming), prospetta probabilmente una soluzione meno invasiva rispetto ad un'antenna che trasmettere sempre e ovunque. Le autorità federali preposte seguono comunque con la dovuta attenzione tutti gli aspetti che potrebbero rappresentare un eventuale pericolo per la salute pubblica.

L'introduzione di una tecnologia wireless performante come il 5G, integrata nelle moderne soluzioni ICT aziendali, non solo permetterebbe di sviluppare nuovi processi più flessibili in ambito industriale, ma addirittura potrebbe portare a ipotizzare un consolidamento e – di pari passo – una riduzione di impianti wireless attivi.

La capacità della tecnologia 5G – a parità di frequenze e di potenza emessa dal 4G – permetterebbe di coprire facilmente aree remote, come le valli, altrimenti difficilmente raggiungibili, agevolando per esempio le piccole e medie aziende, il telelavoro senza compromessi per l'utente, ovvero il collaboratore di un'azienda. Certamente un vantaggio tangibile per la competitività di una regione e dell'economia cantonale, dello sviluppo digitale e della mobilità sempre più richiesta.

Cerchiamo, allora, di vivere questa evoluzione con estrema consapevolezza e un livello qualificato di conoscenza di cui l’uomo del terzo millennio necessita e per il quale continua a adoperarsi al fine di comprendere e migliorare le potenzialità della rete. Per creare una capacità di comunicazione globale, aggregata, captando le possibilità di ottimizzare anche i rapporti tra aziende e clienti, cogliendo l’essenza di questa inarrestabile e profonda interconnessione la quale diviene fattore abilitante al progresso, al business e alla competitività.

ATED - ICT Ticino

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report