CANTONE
06.10.18 - 21:170
Aggiornamento 21:49

Visionary Night, Bruno Giussani docet

Folta platea per l'evento che ha permesso di incontrare il curatore di idee targate TED

 

Le parole contano, soprattutto quando sono pronunciate da persone che le misurano con parsimonia. E questo la folta platea che ha preso parte alla 3° Visionary Night lo ha capito, incontrando Bruno Giussani, il curatore di idee targate TED.

Albert Einstein disse che padroneggi davvero un argomento quando sei capace di spiegarlo a tua nonna, e in un mondo dominato dalle fake news la narrazione di una storia assume un valore determinante.

I racconti e le risposte fornite da Bruno Giussani, durante il viaggio intervista condotto da Alessandro Trivilini, hanno dato molti stimoli e spunti di riflessione, utili in un mondo che cambia ad alta velocità.

Questo è il filo conduttore che ha caratterizzato i temi trattati durante la serata, in una sala cinema gremita di gente di tutte le età, molte le famiglie presenti, curiosa di conoscere cosa sta accadendo attorno al nostro grande Paese.

Anche perché si sa, il confronto costruttivo è da sempre la miglior leva per ridimensionare false aspettative, capaci di illudere e disilludere senza lasciare il tempo alle persone meno preparate di capire realmente i fenomeni “tecnologicamente illuminanti” che li circondano.

Bruno Giussani non si è risparmiato, con grande generosità e umiltà ha condiviso con il pubblico le sue incredibili esperienze personali e professionali, mettendo sempre a fuoco l’importanza di sviluppare un senso critico verso i fatti che quotidianamente bussano alla nostra porta.

Innovazione, formazione e ricerca sono i pilastri portanti della nuova società digitale, ma senza la partecipazione attiva delle singole persone potrebbero non trovare quel terreno fertile necessario a sviluppare nuove idee, piccole o grande che siano, utili per migliorare il mondo, il nostro mondo.

Poco importa da dove provengano, l’importante è la volontà di condivisione e il coraggio di sbagliare nel momento in cui si dovesse materializzare l’opportunità di metterle in pratica.

Così, anche la terza edizione della Visionary Night ha dato i suoi frutti, rompendo gli schemi e accogliendo al cinema molte persone, che mangiando popcorn hanno avuto l’opportunità di incontrare da vicino una Persona speciale, nata e cresciuta in Ticino, che di fatto ha lasciato il segno in tutto il mondo, Bruno Giussani.

L’evento è stato organizzato da Ated ICT in stretta collaborazione con il Servizio informatica forense SUPSI, Clusis (l’Associazione svizzera per la sicurezza delle informazioni) e la rivista Ticino Management.

ULTIME NOTIZIE ated ICT Ticino
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report