IL CONSIGLIO
26.02.18 - 17:360

Le piante pericolose per il gatto

Innocue o quasi per l’uomo, possono causare gravi danni ai felini

 

Gatti e piante non vanno molto d’accordo, nel senso che i nostri amici felini potrebbero divertirsi a rovesciarle o potrebbero spezzarne i rami giocandovi vicino. In realtà, però, alcune piante possono essere anche molto pericolose per i gatti. È il caso, ad esempio, della Stella di Natale: contiene infatti una sostanza lattiginosa irritante per la pelle dell’uomo e addirittura tossica per il gatto, che in caso di ingestione può subire danni gravi al sistema digerente.

Problemi simili, insieme a debolezza e addirittura convulsioni possono essere causati dal gelsomino, fiore piuttosto comune in orti e giardini. Il giglio è ancor più pericoloso: se ingerito anche in piccole dosi, infatti, può provocare problemi renali ai felini. Meglio evitare di piantare in giardino anche il lauroceraso, pianta che spesso viene utilizzata per realizzare delle siepi: nelle sue foglie è contenuto un veleno che può causare la paralisi cerebrale nei gatti.

E nocivi per i felini possono risultare anche petunie, aloe, gladioli, oleandri, mughetti e tassi. In caso di sospetta intossicazione, portate immediatamente il gatto dal veterinario, recando con voi anche un campione della pianta alla quale l’animale si era avvicinato prima di sentirsi male. 

ULTIME NOTIZIE Amico Animale
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report