IL CONSIGLIO
01.01.18 - 12:000

Gatto in giardino, come educarlo

Guida pratica su come insegnargli a non allontanarsi troppo

 

Ai gatti piace tenere vivo il proprio spirito d’indipendenza e quelli che abitano in una casa con giardino hanno l’opportunità di farlo con continuità, uscendo di casa più spesso rispetto a quelli che vivono in appartamento. Se il gatto è libero di uscire, però, rischia anche di non tornare più.

È utile insegnargli a ritrovare la strada di casa e a rispondere al richiamo del padrone. In primo luogo, è consigliabile non lasciare il gatto da solo in giardino prima del sesto mese di vita, età nella quale dovrebbe essere stato vaccinato: il pericolo, infatti, è che il micio entri si esponga a malattie e infezioni. È bene concedergli i primi minuti di libertà tenendolo d’occhio da vicino, naturalmente di giorno, quando è più facile individuarlo. Mettergli una campanella al collo allontanerà uccellini ed altri animaletti che potrebbero portarlo a spingersi lontano di casa.

Quanto al richiamo per farlo tornare a casa, bisogna abituarlo fin da piccolo: utilizzate sempre lo stesso suono, può essere un rumore fatto con la bocca, con un clicker o anche il suono del suo nome. Associatelo magari ad un momento piacevole come la pappa.

 

ULTIME NOTIZIE Amico Animale
Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report