IL CONSIGLIO
20.11.17 - 17:190

Una casa a prova di gatto

Come rendere il proprio appartamento sicuro per il micio

Meno scalmanati dei cani, i gatti possono comunque essere molto vivaci. Quando sono ancora dei cuccioli e si ritrovano magari soli in casa possono combinare pasticci e finire per mettersi nei guai da soli. Per evitare problemi, dunque, è bene organizzare la propria casa affinché sia “a prova di gatto”. La prima regola è lasciare ben chiuse le finestre: i gatti amano i davanzali, specie quelli soleggiati, ma spesso rischiano di finire di sotto.

Proprio come in una casa con un bambino, bisogna stare attenti a non rendere accessibili il fornello della cucina o, peggio ancora, la piastra elettrica. Occhio anche a quando si utilizza il ferro da stiro, così come ai liquidi tossici o a non lasciare a terra piccoli oggetti che potrebbero essere ingeriti. Un gatto da appartamento, inoltre, deve essere portato fuori casa con molta cautela: i pericoli all’esterno sono molteplici e non parliamo solo delle automobili in strada, ma anche di altri felini che potrebbero passargli delle malattie.

Infine un fattore spesso sottovalutato: le piante di casa. Bisogna fare attenzione a non possederne di velenose per il gatto: il micio, infatti, potrebbe mangiarne le foglie. Per evitarlo si può spruzzare un po’ di succo di limone (diluito con acqua), un ingrediente che i gatti non amano. Tra le piante tossiche per i gatti ci sono i tulipani, le azalee, il vischio, le stelle di Natale, i ciclamini, gli oleandri e le ortensie.  

 

Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile