Colourbox
Anche se sicuramente molti lettori preferirebbero che non ve lo dicessimo: per evitare colpi di freddo, anche nelle notti più calde non si dovrebbe dormire nudi, ma garantire le condizioni climatiche ideali arieggiando le stanze, prestando attenzione alla coibentazione della casa e ricorrendo alle tende da sole
ENERGY CHALLENGE
26.07.18 - 09:500

Come contrastare l’afa notturna

Di notte le temperature tropicali mettono a dura prova molti svizzeri. Come potete impedire che la vostra casa si trasformi in una sauna?

 

Questa settimana, in molte località della Svizzera le temperature minime di notte non scenderanno sotto i 20 gradi Celsius. Dato che il corpo umano reagisce in modo estremamente sensibile ai cambiamenti, riusciamo a dormire bene solo se le condizioni ambientali circostanti si mantengono invariate. Quando le temperature esterne sono superiori alla norma, il corpo non è in grado di ridurre la temperatura corporea di mezzo o di un grado, come accade normalmente di notte, il che comporta molteplici difficoltà ad addormentarsi o a dormire senza interruzioni. La spossatezza che proviamo nelle giornate afose è dovuta anche all’umidità dell’aria. Infatti la maggior parte delle persone alle nostre latitudini risente in misura minore del caldo secco rispetto a quello umido.

Presenti in sempre più edifici, i climatizzatori regolano la temperatura ambiente e la relativa umidità.
Secondo un’indagine di SvizzeraEnergia, a livello nazionale vengono consumati circa otto miliardi di chilowattora per alimentare la climatizzazione di case, uffici e negozi. Tale cifra corrisponde al 14 percento del consumo di elettricità nazionale complessivo. Ad ogni modo, grazie a un paio di accorgimenti è possibile ridurre la temperatura ambiente, soprattutto nel caso di case o appartamenti, anche senza ricorrere all’aria condizionata. Di seguito trovate cinque consigli su come mantenere più bassa la temperatura ambiente senza far alzare la bolletta della luce.

Coibentazione della casa: un’abitazione ben isolata garantisce non solo spese di riscaldamento più contenute in inverno, ma anche un’adeguata protezione dal calore in estate. Gli edifici con facciate chiare, inoltre, si scaldano meno rispetto alle case con pareti scure. Ancora meglio è avere una facciata ricoperta di verde, poiché le piante rilasciano il freddo con l’evaporazione. Anche gli alberi che creano zone d’ombra davanti alle finestre aiutano a mantenere fresche le stanze. Grazie a questo consiglio è possibile ridurre la temperatura degli ambienti di due o tre gradi rispetto alla temperatura esterna.

Tende da sole: chiudete le stanze di giorno e lasciate abbassate tapparelle e veneziane, anche sul lato su cui non batte il sole. Qualora non disponiate di tende esterne da sole, possono essere utili delle tende interne, che sono tuttavia decisamente meno efficaci rispetto alle tende esterne.

Arieggiare: aprite tutte le finestre contemporaneamente prima di andare a dormire o appena dopo esservi alzati per aerare l’abitazione. In queste ore le temperature esterne sono più basse rispetto a quelle in casa. Non appena il sole comincia a splendere, è necessario chiudere tutte le finestre e aprire le tende antisole.

Apparecchi: spegnete tutti gli apparecchi elettrici che non servono nell’immediato. Computer, televisore, macchina del caffè e lavatrice producono calore quando sono in stand-by.

Indumenti: la sera appendete in camera da letto dei panni umidi o dei panni di lino. Quando questi si asciugano, sottraggono calore all’aria creando la cosiddetta refrigerazione da evaporazione. Questo trucchetto funziona meglio la sera, quando le finestre sono aperte e il freddo da evaporazione viene poi distribuito nelle stanze grazie alla corrente d’aria. Un’altra possibilità è bagnare le tende. In caso di clima afoso, tuttavia, questo consiglio può rivelarsi controproducente, poiché l’aria diventa ancora più umida.

Energy Challenge 2018 - Energy Challenge 2018 è una campagna nazionale di SvizzeraEnergia e dell'Ufficio federale dell'energia sui temi dell'efficienza energetica e delle energie rinnovabili. 20 minuti è partner media e approfondisce i temi principali con grafici, reportage e interviste. Trovate maggiori informazioni sull'app gratuita per Android e iOS.

Copyright ©2018 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report