PROVA SU STRADA
17.04.14 - 12:000
Aggiornamento : 25.11.14 - 04:39

P212: l’Evoque con l’abito sportivo

Questa versione esclusiva per la Svizzera con motore potenziato a 212 cavalli non trasforma la Evoque. Però la rende più intrigante, anche se quel cambio a nove rapporti…

 PER UN PUGNO DI CAVALLI - Non è mai esistita una versione sportiva della Evoque: forse perché non serve, o forse semplicemente perché nemmeno le sue concorrenti dirette ne hanno una. Alla fine non ne abbiamo certo sentito la mancanza. Però l’importatore svizzero si è inventato qualcosa di originale che farà piacere agli amanti dei colori sgargianti, dei forti contrasti, dei dettagli che attirano l’attenzione. Questo qualcosa si chiama “P212” ed è la sigla assegnata a questa speciale edizione limitata esclusiva del mercato elvetico. Il duecentododici in questo caso si riferisce alla potenza del noto 2,2 litri Diesel, che dai 190 cavalli iniziali arriva appunto a quota 212. Purtroppo non esistono dati ufficiali relativi all’incremento delle prestazioni, tuttavia basta poco per coglierne la maggiore corposità la quale dona alla Evoque un po’ di verve in più rispetto al passato, tanto che quasi quasi dovrebbero offrire di serie l’upgrade di potenza. I consumi da noi rilevati si sono peraltro dimostrati accettabili con un valore medio attorno agli 8 litri di gasolio ogni 100 chilometri. Un propulsore che si apprezza inoltre per la rotondità dell’erogazione, lineare e priva di buchi.

SERVONO NOVE MARCE? - Lo scorso anno a Ginevra avevamo provato in anteprima, seppur solo nel traffico della città sul Lemano, un prototipo dotato di un cambio automatico a 9 rapporti il quale è stato implementato nella più piccola delle Range Rover in occasione di un aggiornamento tecnico avvenuto lo scorso anno. La sostituzione del precedente 6 rapporti era inevitabile, ma dovevano per forza essere nove? Secondo noi no. Prendiamo la Jaguar XF per esempio: abbinato al 2,2 litri turbodiesel da 190 cavalli c’è un cambio automatico ad 8 rapporti anch’esso realizzato dalla ZF: aiuta ad abbassare i consumi, è sufficientemente  veloce nelle cambiate considerate le pretese dei veicolo ed è morbido nell’utilizzo quotidiano. Sulla Evoque sarebbe azzeccato. Quello a 9 rapporti ha pressappoco le stesse qualità: è dolcissimo in città, reattivo nell’utilizzo manuale (più dell’otto rapporti) e a velocità costante cerca sempre il regime più basso possibile. Ma quando si deve riprendere velocità in autostrada, ecco che inizia a cambiare in continuazione rapporto come se nessuno tra quelli a disposizione andasse bene. Più che offrire una reale utilità sembra una palese competizione tra i costruttori per mostrare chi ce l’ha più grande (il cambio). L’idea – oltre a far scendere ulteriormente i consumi omologati – vorrebbe essere quella di avere sempre il rapporto giusto ad ogni velocità, ma quando in piena accelerazione a 30 km/h si mette la seconda, la terza entra a poco più di 60 km/h e a 85 km/h si utilizza già la quarta, vien decisamente da considerarlo un giochino un po’ superfluo.

MORBIDA MA PIACEVOLE - Sorvolata la parentesi sulla trasmissione è stato un vero piacere riscoprire la Evoque. Ti fa entrare nel mondo Range Rover ad un prezzo non certo economico ma per il quale si viene ripagati con una reale “Range” in scala ridotta, quindi anche più maneggevole, meno ingombrante e relativamente facile da posteggiare. Il layout della plancia è lo stesso delle sorelle maggiori, la qualità costruttiva di altissimo livello (trovarle dei difetti è quasi una missione impossibile) e i materiali al solito ineccepibili. Tutto l’insieme contribuisce a darti l’appagante sensazione di trovarti in un salotto di lusso. Comoda è comoda, la Evoque. L’assetto filtra bene tutte le asperità della strada e ti isola dal mondo circostante qualora ti avventurassi nel fuoristrada, terreno in cui sfoggia tutto il DNA Land Rover senza tirarsi indietro dinnanzi a ostacoli che alcune concorrenti possono solo sognare. Od osservare. Tuttavia la taratura delle sospensioni è progressiva cosicché non venga pregiudicato un buon uso stradale, pur contraddistinto dal rollio a causa del quale i trasferimenti di carico non sono dei più veloci. Ma anche sui percorsi guidati con un ritmo andante ma rilassato la Evoque piace per il bel telaio, ben controllato, che non ti mette in difficoltà ma anzi ti avverte sull’avvicinarsi del limite tramite il classico sottosterzo, talvolta “tagliato” fin troppo bruscamente dagli aiuti di guida elettronici, e per uno sterzo diretto e progressivo dal giusto carico per un SUV da 1,7 tonnellate tenuto a rispettare un minimo dei parametri di comodità impostagli dall’ingombrante presenza sorelle maggiori.

SPORTIVA FUORI - Non si tratta, come detto di in apertura,  di una Evoque sportiva. Se non nell’abito. Nulla che non si possa scegliere dalla fornita lista di accessori a pagamento, semplicemente qui il pacchetto è già completo con numerose rifiniture nere inclusi i cerchi da 20 pollici, i fanali posteriori trasparenti, lo spoiler sul lunotto e la bandiera a scacchi sulle fiancate. Al di la dell’estetica è stata arricchita pure la dotazione di serie con il navigatore top di gamma, i sensori di parcheggio, il portellone del bagagliaio ad apertura e chiusura automatico con tanto di ganci per il fissaggio integrati nel piano di carico – il tutto, calcolatrice alla mano, costa 5'610 franchi in meno rispetto alla lista degli optional. Oltre ad avere una versione speciale, insomma, sembra quasi ancora di aver fatto l’affare. Anche si di affare, visto il prezzo, non si può certo parlare. Che la Evoque sia ormai uno status-symbol più che consolidato non è certo un segreto. E gli status-symbol hanno il loro prezzo.

 

SCHEDA TECNICA

Modello Land Rover Range Rover Evoque
Versione 2,2 SD4 P212
Motore 4 cilindri in linea, turbodiesel
Cilindrata 2'179 cc
Potenza 212 cv @ 3'500 giri/min.
Coppia 460 Nm @ 1'750 giri/min.
Trasmissione Cambio automatico a 9 rapporti, trazione integrale
Massa a vuoto 1'670 kg
Accelerazione 0-100 km/h n.d.
Velocità massima n.d.
Consumo medio 6,5 L/100 km
Prezzo 69'900 CHF
Prezzo esemplare provato 77'020 CHF
   
Ci piace Il bel piglio sportivo, l'upgrade di potenza
Non ci piace Fa venire voglia di una versione realmente "cattiva"

 

TOP NEWS Motori
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile