+ 6
TEST DRIVE
16.05.18 - 06:000

Kia Niro: con l’ibrido plug-in si consuma davvero poco!

Circa 50 km di autonomia reale nella modalità elettrica e consumi (anch’essi reali) che scendono fino a 5 l/100 km sono solo due dei numeri che abbiamo rilevato durante la nostra prova. Ecco come va.

La KIA Niro è una di quelle automobili che conosciamo già e che tutto sommato non ci dispiacciono. È uno dei tanti crossover apparsi sul mercato negli ultimi anni, con una particolarità: è disponibile con sole motorizzazioni ibride. Ma non è necessariamente (solo) ciò che lo rende apprezzabile. In un segmento come questo basta l’avere un’offerta generosa di spazio anche per i passeggeri posteriori nonostante una lunghezza esterna contenuta (4,35 metri) per fare la differenza.

Dimensioni compatte e tanto spazio. Com’è possibile?
Il ‘segreto’ sta in un passo relativamente lungo (2,7 metri) se rapportato alla sua lunghezza totale. Ciò influenza anche il suo stile che è caratterizzato da cofano lungo e sbalzi corti, che da soli sono capaci di conferire proporzioni interessanti ben interpretate da un design avvincente ma senza inutili eccessi. La Niro è infatti una di quelle automobili dove niente sembra fuori posto. Prendiamo l’abitacolo, per esempio: ha una conformazione semplice, immediata, con cui hai tutto a portata di mano e in cui ti appare tutto chiaro fin dal primo minuto, compreso il fatto che è davvero ricco di vani. La sua fattura è semplice ma curata, senza che vi sia alcun dettaglio trascurato in correlazione al prezzo (43’950 CHF la versione plug-in ibrida provata, ma si parte 32’950 CHF per la ibrida “standard”)

L’ibrido plug-in? Vale decisamente la pena farci un pensiero.
Uno dei principali motivi sono sicuramente i consumi. Al di la del fatto che la Niro è capace di coprire distanze fino a 50 km con la sola trazione elettrica, risultato davvero niente male, ad impressionare in senso positivo sono i consumi reali che abbiamo rilevato a batteria scarica: 6 l/100 km di media, che scendono anche a 5 nel caso in cui l’impiego sia prevalentemente urbano. Va detto che il motore elettrico da 60 cv non è potentissimo e che specie in salita occorre armarsi di un po’ di pazienza, però è sempre gradevolissima e soprattuto maneggevole per via del buon raggio di sterzata e degli ingombri contenuti. La potenza complessiva, pari a 141 cv e 265 Nm, non è stroardinaria ma sufficiente, scattando da 0 a 100 km/h in 10,8 secondi.

Ciò significa che la Niro privilegia solo i bassi consumi?
Come molte altre plug-in ibride anche lei predilige una guida rilassata, sebbene la presenza di un vero cambio (un doppia frizione) incrementi il piacere di guida lungo i percorsi guidati. Ricorrendo all’uso manuale la Niro passa automaticamente nella modalità “Sport” che rende lo sterzo fin troppo consistente, ma che d’altro canto evidenzia come la Niro - pur senza pretese sportive - assecondi la guida brillante. Mantiene infatti con fedeltà le traiettorie impostate indipendentemente dalla modalità di guida selezionata, senza concedersi troppo al rollio e nascondendo bene la massa in gioco (1’519 kg, comunque contenuta), oltre a vantare un pedale del freno ben moduladbile. Da segnalare il fatto che al reotrotreno prevede uno schema sospensioni Multilink, scelta particolarmente raffinata per una vettura non certo nata per stupire nelle prove dinamiche.

In conclusione?
La KIA Niro dotata del propulsore ibrido plug-in è sicuramente un buon prodotto, e questo indipendentemente dal fatto che la sua piattaforma sia stata sviluppata separatamente dagli altri modelli del marchio. L’unione del ‘millesei’ aspirato e del motore elettrico alimentato da una batteria da 8,9 kWh dà origine ad un propulsore particolarmente efficiente che si inserisce con autorevolezza tra le principali concorrenti. La sua particolarità? Sicuramente quella di poter trainare fino a 1’300 kg.

Trovi la KIA Niro da...

Emil Frey SA Auto-Centro Noranco-Lugano  

Indirizzo: Via Pian Scairolo, 6915 Lugano
Telefono: 091 960 96 96
https://www.emilfrey.ch/it/lugano/

Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Motori
PRIME IMPRESSIONI
18 ore

Turismo di gran carriera per la McLaren GT

Pensata per l’impiego quotidiano e sulle lunghe percorrenze, l’inedita sportiva inglese vanta un look più affusolato con molto più spazio per il bagaglio. Senza rinunciare alla sua anima corsaiola.

PRIME IMPRESSIONI
3 gior

BMW M8 Competition Cabriolet, “pedigree” sportivo anche a cielo aperto

La meccanica di punta della divisione M Sport sprigiona grinta e dinamismo di vertice anche con carrozzeria convertibile: per un raro mix di esuberanza, sportività e coinvolgimento.

TEST DRIVE
5 gior

Ford Focus Active Wagon, la giardinetta veste “offroad”

L’allestimento crossover conferisce più relax e versatilità, grazie all’assetto rialzato e ai programmi aggiuntivi per la gestione della motricità. Vivace ed autorevole il 2.0 turbodiesel.

PRIME IMPRESSIONI
1 sett

Taycan, velocità e curve nel cuore anche con anima elettrica

La berlina “zero emissioni” a quattro posti offre prestazioni entusiasmanti e un carattere dinamico cristallino. Accompagnando la notevole esuberanza con un’autonomia di tutto rispetto.

PRIME IMPRESSIONI
1 sett

Gran Coupé, Serie 8 a metà tra berlina e sport

Strettamente derivata dalla sportiva di lusso, l’inedita variante a quattro porte garantisce tanto più spazio e versatilità con la promessa di conservare lo stesso, pregevolissimo dinamismo.

Novità
1 sett

Koenigsegg Regera, nuovo record di accelerazione… e frenata

La hypercar svedese da oltre 1500 cv abbassa ulteriormente il proprio record nella prova combinata di accelerazione fino alla velocità massima e successivo arresto. In condizioni non ottimali…

TEST DRIVE
2 sett

“Pieno” di corrente e di sostanza per la Optima Sportswagon PHEV

La grande wagon ibrida ricaricabile, ulteriormente affinata, convince per autonomia e rendimento offrendo buone prestazioni ed un’accoglienza di qualità. Leggermente sottotono il vano di carico.

PRIME IMPRESSIONI
2 sett

Nuova linfa per la Renault Zoe

Con la robusta iniezione di contenuti, specie sul piano tecnico e tecnologico, la compatta elettrica approda alla terza generazione col vento in poppa. Anche grazie all’autonomia estesa a 395 km.

TEST DRIVE
2 sett

Sportività a tutto tondo per la Cupra Ateca

Motore potente ma elastico e assetto “camaleonte” contribuiscono alle doti di adattabilità del Suv spagnolo, dal vivace carattere sportivo: adatto alla guida ispirata come al traffico quotidiano.

Novità
3 sett

Ford Puma, adesso è un seducente crossover

Lo stesso nome della piccola coupé di fine anni ’90 ora distingue il compatto Suv a due ruote motrici su base Fiesta: in rilievo spazio, tecnologie di bordo e motorizzazioni 1.0 microibride.

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile