+ 10
TEST DRIVE
31.05.17 - 14:000

BMW Serie 3 GT – L’unione fa la forza?

Il meglio di tre tipi di carrozzeria racchiusi una sola auto, che si dimostra una BMW in tutto e per tutto. Combinazione che, sul nostro mercato, non viene sempre compresa.

È stata principalmente pensata per la clientela cinese, tedesca o statunitense ma potrebbe trovare qualche acquirente anche da noi la BMW Serie 3 Gran Turismo, variante extra large della Serie 3: ben 19 centimetri di lunghezza, quasi 8 in altezza e 1,7 in larghezza aggiunti rispetto alla berlina. I progettisti bavaresi hanno cercato di amalgamare tre varianti di carrozzeria allo scopo di ottenere una vettura che abbia i pregi di ognuna di esse, offrendo la praticità delle 4 porte come sulla berlina, il tetto spiovente come sulla Coupè ed un bagagliaio ancora più spazioso di quello della Touring.

Aggiornata di recente, la nuova GT propone prese d'aria tripartite e nuovi proiettori esclusivamente a LED (anche i fendinebbia lo sono), raccordati dall'immancabile doppio rene BMW; pure i fanali posteriori sono ovviamente a LED, le quali mostrano la tipica grafica ad L che riprende quella dei fari anteriori. Con l'ultimo aggiornamento è stata ridisegnata anche la grembiulatura posteriore ed è aumentato il diametro dei terminali di scarico per conferirle un look più dinamico, aspetto che può essere ulteriormente enfatizzato optando per la linea di equipaggiamento M Sport in luogo delle più eleganti Sport Line e Luxury.

Nel nuovo modello sono stati ritoccati diversi elementi fra cui il display centrale, mentre le bocchette di aerazione e la consolle centrale sono state impreziosite da inserti galvanizzati. Ulteriori dettagli in nero lucido o cromati vanno ad arricchire la zona dei comandi di infotainment e climatizzazione, ottenendo un ambiente pregiato dove quasi tutti gli elementi danno un'idea di cura ed alta qualità costruttiva. In aggiunta, nuove varietà di materiali e colori disponibili a richiesta incrementano anche il grado di personalizzazione. La tecnologia ha voce in capitolo grazie al collaudato ed intuitivo sistema multimediale che vanta l'introduzione sulla Serie 3 del sistema di navigazione Professional; è altresì possibile collegarvi lo smartphone semplicemente appoggiandolo nel guscio di ricarica ad induzione. Le regolazioni di sedili e volante sono ampissime, permettendo anche ai più alti di trovarsi a proprio agio: chi sfiora i due metri di altezza non può che essere grato per l'abbondante altezza e soprattutto per gli 11 centimetri di passo in più rispetto alla berlina che significano gran generosità di spazio per le gambe sulla seconda fila, perlomeno per i due posti laterali. Posteriormente le rifiniture sono sempre di buon livello, il comfort è garantito dalle bocchette di aerazione con comandi dedicati e la praticità non è stata trascurata grazie alle reti portaoggetti presenti dietro i sedili anteriori e la presa accendisigari. Ben rifinito e studiato il bagagliaio che totalizza 520 litri di carico utile e si distingue per la facilità di carico data dal grande portellone o per sottigliezze quali il doppiofondo che, durante le operazioni di carico, viene sorretto da un pistoncino idraulico.

Alla guida, la Serie 3 GT è una vettura che si trova a suo agio in qualsiasi situazione: in modalità Comfort si apprezzano la souplesse delle sospensioni e l'ottima insonorizzazione aerodinamica, mentre lo sterzo è abbastanza diretto (il raggio di sterzata però non è dei migliori) e dal giusto carico. La 320d della nostra prova monta il noto turbodiesel da 2 litri nella configurazione da 190 cv, propulsore molto equilibrato in termini di prestazioni, rumorosità e consumi. Ad esso è opzionalmente accoppiato il cambio automatico Steptronic a 8 rapporti, il quale si conferma un buon alleato in ogni frangente nonostante in accelerazione abbia talvolta la tendenza a tenere un rapporto più basso del necessario grazie ai 400 Nm di coppia del motore, facendosi perdonare in modalità manuale dove si è appagati dalla corta rapportatura delle prime marce e l'interessante velocità delle cambiate. In modalità Sport+ si gode di uno sterzo veramente consistente il quale permette di avvicinarsi al limite in totale sicurezza sebbene l’ingresso in curva non sia dei più fulminei. Impeccabili i controlli elettronici uniti alla trazione integrale Xdrive: la motricità è eccellente su qualsiasi superficie ed al contempo ha una logica che privilegia lil retrotreno, come’è giusto che sia.

 

SCHEDA TECNICA

Modello, versione BMW 320d xDrive Gran Turismo
Motore 4 cilindri in linea, 2 litri, turbodiesel, 190 cv, 400 Nm
Trasmissione Cambio automatico a 8 rapporti, trazione integrale
Massa a vuoto 1'660 kg
Accelerazione 0-100 km/h 7,7 secondi
Velocità massima 225 km/h
Consumo medio 4,8 l/100 km (dichiarato)
Prezzo 52'900 CHF
Guarda tutte le 14 immagini
TOP NEWS Motori
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile