+ 5
PRIME IMPRESSIONI
23.06.16 - 13:000

Abarth 124 Spider - Voglia di Rally

La versione dall’animo sportivo della FIAT 124 Spider rievoca il fascino di tempi lontani.

La 124 Spider, lo abbiamo scritto, è il vero ritorno della Spider all’italiana. Piccola, leggera, agile, bella da guidare, ma soprattutto bellissima e affascinante come poche. Non solo perché rievoca nell’aspetto la sua antenata ormai prossima al cinquantesimo anniversario, ma proprio perché ne rievoca anche lo spirito. La Abarth 124 Spider non è da meno. Vederla posteggiata in fondo al viale di questo albergo situato sulle colline attorno al Lago di Garda, mi è sembrato di fare un tuffo nel passato. Già solo la carrozzeria bianca con il cofano e il bagagliaio nero opaco bastano per rianimare lo spirito rallystico dei tempi che furono. Poi, il sound: già a sentirla al minimo, mentre fa manovra o ad andature tranquille, le tonalità che fuoriescono dallo scarico valgono metà dell’esperienza di guida.

L’altra metà invece la fa il cambio manuale. Ok, forse non la metà, ma questo giusto per dirvi di evitare il cambio automatico a sei rapporti che, senza troppi giri di parole, diluisce fin troppo le sue prestazioni. Che in fin dei conti già non sono spaziali: il 1,4 litri turbo è stato portato a 170 cavalli, tanto basta per farle raggiungere i 100 km/h in 6,8 secondi e una punta di 232 all’ora. Tra una curva e l’altra l’Abarth invoglia agli allunghi e invita a ricorrere spesso al cambio, segno che il valore aggiunto in termini di guida sicuramente c’è. Rispetto alla FIAT da cui deriva ci si trova tra le mani un oggetto più affilato e più rigido, che tuttavia non perde quella favolosa omogeneità che avevamo sorprendentemente trovato sulla cugina “per tutti”. La vera goduria? Premere a fondo il pedale destro a metà curva e sentire il posteriore partire verso la tangente con una progressione e una facilità di recupero da fare invidia ad una GT 86. Potete dire quello che volete, ma l’accoppiata tra la trazione posteriore, un buon differenziale autobloccante, il cambio manuale e un accurato contenimento delle masse (1’060 kg in questo caso) sono ingredienti infallibili per il vero piacere di guidare.

Tutto perfetto, certo. Auto favolosa anche lei: bella, evocativa, equilibrata e sublime nell’offrire il piacere di guida “giusto”. Però a noi piace sognare, e data la bontà di quello che questa 124 Spider ha da offrire sul piano dinamico, a noi là davanti ci sarebbe tanto piaciuto vedere il motore dell’Alfa 4C. Così ci sarebbe anche la potenza giusta per provare emozioni davvero forti e per omologare una versione da Rally che, in mano ai piloti giusti, sarebbe in grado di far rivivere al pubblico emozioni di tempi passati.

In vendita già da marzo, le prime Abarth 124 Spider verranno consegnate nel corso dell’autunno. Il prezzo di partenza è fissato a 43’000 franchi.

Guarda tutte le 11 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Motori
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report