Ti-Press
CURIOSITÀ
02.02.15 - 09:400
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

La Vignetta compie trent’anni

Qualche cifra su una misura inizialmente provvisoria diventata quasi una tradizione

Era il 26 febbraio del 1984. Quel giorno tra le tematiche soggette alla votazione popolare v’era anche l’introduzione di una vignetta autostradale, del costo di 30 franchi, che lo stesso Consiglio federale invitava a respingere. In vigore provvisoriamente per 10 anni, si prevedeva che l’80% delle entrate sarebbero derivate dalla vendita a stranieri in transito sul nostro territorio - forse anche a causa di queste due argomentazioni il 53% dei votanti la accettò. Dal 1985 la Vigneetta iniziò ad apparire sui parabrezza delle nostre automobili. Non tutti però furono d’accordo, tanto che già nel 1988 si raccolsero 113’539 firme per la sua abolizione - iniziativa poi ritirata nel 1990 a causa dello scarso appoggio ricevuto dal parlamento. Con la votazione del 20 febbraio del 1994 il 68,5% dei votanti la accettò in via definitiva fissando il prezzo a 40 franchi.

Da quel momento una misura provvisoria si è nel tempo trasformata in una sorta di tradizione, in un simbolo elvetico. La Svizzera è stata oltretutto la prima nazione ad introdurre un pedaggio di questo tipo fungendo da esempio per altri Paesi quali Austria, Repubblica Ceca e Slovenia. Contrariamente a quanto previsto inizialmente, la Vignetta disegnata dal grafico bernese Roland Hirter non generò una percentuale così alta di entrate da parte degli stranier, dato che le vendite all’estero e ai confini rappresentano solo il 38% del totale. Un totale che, nel 2011, ha prodotto delle entrate per 360’0997’880 franchi. Dai Poco più di 5 milioni di esemplari venduti nel 1985 si è infatti passati agli oltre 9 milioni del 2011.

Sebbene il concetto della Vignetta sembra piacere, lo stesso non si può dire di un ipotetico aumento del suo prezzo, si vedano le reazioni scaturite a seguito della proposta di innalzare il suo prezzo a 100 franchi. Una variante più economica a tempo limitato seguendo il modello austriaco al momento non è prevista. Tra la curiosità ve ne sono alcune anche legate alla sua applicazione: durante l’operazione la temperatura del parabrezza dovrebbe idealmente essere di 5 gradi.

TOP NEWS Motori
TEST DRIVE
1 gior
EQC 400, anche per Mercedes arriva il “pieno” di corrente
La prima elettrica della Casa sfoggia un carattere a tratti esuberante grazie ai 408 cv dei due motori elettrici, senza trascurare una valida autonomia. Comfort ed accoglienza di qualità.
TEST DRIVE
4 gior
V60 D4 Cross Country, oltre i confini
L’accogliente wagon svedese declinata nell’allestimento crossover si lascia apprezzare per l’isolamento aggiuntivo, senza perdere le conosciute ad apprezzate qualità stradali delle altre versioni.
TEST DRIVE
6 gior
Mazda3 Skyactiv-X, arriva la rivoluzione nel motore a scoppio
La nuova media giapponese porta in dote il 2.0 benzina con accensione spontanea da 180 cv, che promette più efficienza e minori consumi. Abitacolo accogliente, bagagliaio sufficiente.
TEST DRIVE
1 sett
Ford Ranger Raptor, fascino e qualità d’Oltreoceano
Allestito da Ford Performance, è rinforzato, allargato, rialzato per un look tutto muscoli: in 4x4 è spettacolare, ma va bene anche su asfalto. Forte di un 2.0 TD da 213 cv con cambio a 10 marce.
TEST DRIVE
1 sett
Porsche 911 GT2 RS, in pista a Misano Adriatico
Una giornata da piloti: abbiamo provato la più potente delle 911 affrontando cordoli e staccate, gestione delle gomme ed esuberanza dei 700 cv del suo boxer 3.8 biturbo. Ecco come è andata.
PRIME IMPRESSIONI
1 sett
Renault Captur, cambia tutto tranne lo stile
La seconda generazione del crossover segue la scia della Clio e conserva un design “di casa”, in verità evoluto per stile e dimensioni accresciute. Con comfort e accoglienza in evidenza.
Novità
2 sett
Anche Mazda si dà all’elettrico: arriva il crossover MX-30
Strizza l’occhio al fuoristrada ma insiste sulla linea sportiva, ispirata alle coupé. Sotto il cofano un’unità elettrica da 143 cv. Sarà in vendita dalla seconda metà dell’anno prossimo.
TEST DRIVE
2 sett
Hyundai i30 Fastback N, gustosa e pure “cattiva” a comando
Alla grinta del 2 litri turbo da 275 cv, la due volumi con allestimento sportivo N Performance abbina una guida notevolmente reattiva ed incisiva: il coinvolgimento è assicurato.
TEST DRIVE
2 sett
Ford Mondeo Hybrid Wagon, l’economia è servita
La versione ibrida permette una marcia docile e briosa con consumi sempre piacevolmente contenuti. Spazio ed accoglienza generosi ne accompagnano il carattere fluido e rilassante.
NOVITA'
3 sett
Yaris, la compatta Toyota sempre più regina in città
La nuova generazione conserva ingombri “tascabili”, con più abitabilità e look ispirato. Disporrà di tutti gli ausili attivi alla guida, insieme alla variante ibrida ben più potente ed efficiente.
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile