pixabay.com
TRENTO
13.05.21 - 07:000

Batterie a stato solido, Ford e Bmw fanno “all-in”

La Solid Power ha ricevuto 130 milioni di dollari di investimento dai due brand

Il passaggio alle auto elettriche con batterie allo stato solido è ormai prossimo. Ne sono convinte Ford e Bmw, aziende che di recente hanno investito fortemente nella ricerca in questo settore. Solid Power, azienda specializzata nella produzione di batterie di ultima generazione, ha annunciato in un proprio comunicato di aver ricevuto un finanziamento di 130 milioni di dollari da parte dei due brand automobilistici e della Volta Energy Tech.

Con questa spinta a Solid Power, Ford e Bmw dimostrano di voler investire nel “salto” alle batterie allo stato solido: hanno infatti già ricevuto centinaia di batterie da testare sui loro modelli. Ad oggi, Solid Power ha fornito batterie a stato solido da 20 Ah, ma a partire dal 2022 alle due case automobilistiche arriveranno quelle da 100 Ah, che verranno testate e inserite nei veicoli elettrici dei due brand. Il motivo per cui diversi brand automobilistici stiano spingendo tanto sulle batterie a stato solido risiede nel fatto che questa tecnologia potrebbe risolvere il vero problema che frena lo sviluppo del mercato delle auto elettriche: i tempi di ricarica delle batterie.

“Le celle completamente solide di Solid Power – si legge nella nota diffusa dall’azienda che ha ricevuto l’investimento di Ford e Bmw – raggiungono densità energetiche più elevate, sono più sicure e costeranno meno delle batterie agli ioni di litio attualmente migliori”. Inoltre le batterie a stato solido permettono di avere maggiori libertà in fatto di design e quindi di aumentare lo spazio interno dei veicoli, senza ridurne l’autonomia.  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Mobilità
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile