Pixabay.com
LONDRA
01.04.20 - 08:000

Il display touch in auto? Peggio di alcool e cannabis

Per una (discussa) ricerca usare i sistemi multimediali è più pericoloso che guidare in stato di ebbrezza

di Redazione

L’industria automobilistica potrebbe essere sulla cattiva strada per ciò che riguarda i sistemi multimediali in auto. Secondo una ricerca di IAM Roadsmart, ente indipendente britannico che si occupa di sicurezza stradale, tali dispositivi non raggiungerebbero il loro scopo primario, ovvero quello di permettere al conducente di usufruire delle funzioni presenti sul proprio smartphone attraverso l’auto, dissuadendolo dal prendere in mano il telefono. L’ente inglese ha simulato i tempi di reazione degli automobilisti mentre compiono diverse azioni durante la guida e ha scoperto che utilizzare i sistemi multimediali come Android Auto e Apple CarPlay - i più diffusi - può risultare più distraente e pericoloso che mandare messaggi via smartphone.

I test sono stati condotti sia con i comandi vocali che con quelli touch e questi ultimi hanno registrato risultati preoccupanti: con il monitor touch il pilota ha tolto gli occhi dalla strada anche per 16’’. Ma la sorpresa non è finita: i dati raccolti da IAM Roadsmart dicono che i tempi di reazione aumentano di più del 50% con i sistemi multimediali (via touch), mentre con la guida sotto effetto di alcool la percentuale si fermerebbe al 12% e al 21% se s’è fatto uso di cannabis. Utilizzare le app sarebbe dunque più pericoloso che guidare dopo aver assunto alcool o cannabis: conclusioni, queste, che però hanno sollevato parecchi dubbi nel Regno Unito.   

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Mobilità
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile