PROVA SU STRADA
18.05.12 - 11:000
Aggiornamento : 20.11.14 - 08:57

FIAT Panda: Come maturare, ringiovanendo.

Migliora l'immagine, la qualità percepita e la praticità. Ecco spiegato perché non é più così economica, ma un vero spasso da guidare.

CAMBIAMENTO D'IMMAGINE - Possedere una FIAT Panda è sempre stato per alcuni un motivo di vergogna, vuoi perché costa poco, perché è lenta o perché è spartana. Escludendo la 4x4, che ha portato per diversi decenni il "pandino" anche in alcuni garage altolocati, la creazione originaria di Giugiaro e quella che ne ha ripreso il nome nel 2003 sono sempre state la scelta di chi non ha voluto o non ha potuto spendere tanto, siano esse aziende o privati cittadini. Ci è sembrato quindi molto strano quando, scorrazzando per la strade ticinesi con l'ultimissima delle Panda, ci siamo ritrovati ben più di qualche sguardo d'ammirazione, per altro molti simili a quelli che qualche anno fa si ricevevano con la sicuramente più modiaiola 500.

STILE MODERNO, PRATICITÀ RETRÒ - Dove sta il trucco? Prima di tutto nell'aspetto: prendi la Panda da poco uscita di scena, smussale tutti gli spigoli ed ecco che diventa subito più graziosa e più attraente; se poi ci si aggiunge anche un bel colore sgargiante il gioco è fatto! Il bello è che, non appena saliti a bordo, si scopre che il tema degli "spigoli smussati" è stato ripreso un po' ovunque anche nell'abitacolo, e che accanto ad elementi molto ricercati come il freno a mano ispirato alla cloche di un aeroplano vi sono praticissime soluzioni come il "tascone" ripreso dalla Panda originale.  Non da ultimo si riesce a percepire una bella sensazione di qualità - cosa non evidente su auto di questa categoria - ma anche di spaziosità: il posto di guida è ampio, la fila posteriore ha spazio quanto basta, il baule è sufficientemente grande ma soprattutto le cinque porte sono davvero insostituibili.

TEMPERAMENTO LATINO - Pensi a lei, e in un certo senso ti viene anche da pensare alla nuova Volkswagen Up!, non c'è niente da fare. Ma pur avendo tanti aspetti concettuali che le uniscono ce ne sono altrettanti che le dividono, perché la Panda è fondamentalmente più sbarazzina, più latina, meno seria, più disposta a strappare qualche sorriso. E questo emerge in particolare se si guida un esemplare con motore Twinair, che una volta superate le ormai stranote vibrazioni regala prestazioni esaltanti, tanto che dietro a quello che molti reputano ancora un "piccolo furgoncino" nato per consegnare le pizze si nasconde una delle auto da città più dinamiche e divertenti in circolazione; anche perché nonostante tutte le sue emergenti qualità la Panda non va presa troppo sul serio, ma bisogna divertirsi con lei. Anche se con i sei/sette litri di benzina consumati ogni cento chilometri non è una campionessa di risparmio, con il bicilindrico turbo è invece la migliore automobile, in senso tradizionale, che sta attualmente producendo la FIAT. E, cosa più importante ancora, è una delle migliori city-car; perché non è cresciuta fuori ma maturata dentro, e perché considerando le migliorie tecnologiche e di immagine, mantiene un prezzo tutto sommato ancora da Panda.

 

Modello Fiat Panda
Versione 0.9 Twinair
Motore 2 cilindri in linea, benzina, turbo
Cilindrata 875 cc
Potenza 85 cv @ 5'500 giri/min.
Coppia 145 Nm @ 1'900 giri/min.
Trasmissione Cambio manuale a 5 rapporti, trazione anteriore
Massa 975 kg
Accelerazione 0-100 km/h 11,2 secondi (dichiarato)
Velocità Massima 177 km/h (dichiarato)
Consumo medio 4,2 L/100 km (dichiarato)
Prezzo base 20'250 CHF
Prezzo vettura provata 23'530 CHF

 

TOP NEWS Mobilità
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile