lettore 20minutes
GINEVRA
26.06.17 - 10:130
Aggiornamento : 14:55

«Non avevo mai visto un insetto così grosso»

GINEVRA - «Avevo paura che mi mordesse», ha raccontato Julien. Il giovane, entrando nella propria stanza la scorsa settimana, si è ritrovato faccia a faccia con un enorme coleottero nero, munito di grosse mandibole: «Non avevo mai visto un insetto così grosso qui a Ginevra», ha raccontato.

Una creatura inoffensiva - «Si tratta di un magnifico esemplare di cervo volante maschio, una specie rara in Svizzera e molto minacciata nella regione», ha spiegato Gottlieb Dändliker, ispettore cantonale della fauna per il Dipartimento dell’ambiente. Questa creatura xilofaga - ovvero che si nutre prevalentemente di legno - depone le proprie larve solamente all’interno di vecchi ceppi d’albero, nei quali queste si sviluppano per diversi anni (dai 3 ai 5). E la regione non dispone di un tale patrimonio arboricolo, anche se «in alcuni quartieri ginevrini diversi esemplari di quercia sono ancora presenti»

L’insetto è attratto dall’illuminazione artificiale delle abitazioni. Una volta all’interno però le luci lo confondono. Risulta infatti molto semplice scacciarlo: «È sufficiente spegnere per un attimo le luci. Così facendo il coleottero riacquisterà la propria calma e se ne andrà da solo», ha sottolineato l’ispettore cantonale.

TOP NEWS Mobile Report
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile