Keystone / Dpa
STATI UNITI
27.08.18 - 17:310

I bitcoin consumano quanto l'Ohio

La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento

WASHINGTON - La pratica di produrre i bitcoin, il cosiddetto 'mining', consuma più energia di uno Stato come l'Ohio, e la richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento. L'allarme viene dall'audizione al Senato Usa di un ricercatore dell'Università di Princeton, secondo cui ormai l'1% dell'elettricità mondiale viene usata proprio a questo scopo.

Secondo Arvind Narayanan, esperto di Computer Science, i tentativi in corso di rendere più 'verdi' i bitcoin agendo ad esempio sulla fonte di elettricità usata sono trascurabili rispetto alle dimensioni del fenomeno. «Secondo i miei calcoli - ha affermato - in un giorno si utilizzano cinque gigawatt di energia solo per il 'mining' (produzione, ndr) dei bitcoin. Questo è appena sotto l'1% del consumo mondiale di elettricità, ovvero poco più di quanto consumano l'Ohio o lo stato di New York».

A determinare il consumo, che è già raddoppiato rispetto allo scorso maggio quando invece era pari alla richiesta di elettricità dell'Irlanda, spiega Narayanan, è la potenza di calcolo necessaria agli algoritmi che servono alla raccolta unita all'energia che serve per raffreddare i computer che producono le criptovalute. Alla stima fatta per i Bitcoin va aggiunto il consumo dovuto alle altre criptovalute, che comunque è molto più basso al momento.

«L'unica cosa che davvero determina quanta energia usano i bitcoin è il loro prezzo - aggiunge -. Se il prezzo della criptovaluta sale verrà usata più energia per il mining; se cala, si abbassa anche il consumo. Altri fattori contano poco. In particolare l'aumento dell'efficienza energetica dell'hardware utilizzato per il mining essenzialmente non ha un impatto sul consumo energetico».

Il problema non riguarda solo chi per professione produce bitcoin, ma può avere un impatto anche su chi è colpito dai programmi, sempre più diffusi, che sfruttano la potenza di calcolo dei computer all'insaputa del possessore.

Non tutti gli esperti sono però d'accordo con lo scenario 'allarmista' disegnato da Narayanan. Secondo Katrina Kelly dell'università di Pittsburgh, ad esempio, il mining diventerà sempre più efficiente e questo avrà un impatto favorevole. «Le nuove tecnologie - scrive su 'The Conversation' - come data center, computer e prima di questi treni, automobili e aerei, sono spesso grandi consumatori di energia. Nel tempo però diventano più efficienti, una progressione naturale di ogni tecnologia».

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
TOP NEWS Finanza
IMMAGINI
CANTONE
1 anno

Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte

Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente

ITALIA
1 anno

Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse

Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati

SVIZZERA
1 anno

Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi

La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651

EUROPA
1 anno

Ryanair dice basta al trolley gratuito

Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi

CINA / STATI UNITI
1 anno

Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington

Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari

BERNA
1 anno

Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione

Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa

CINA / STATI UNITI
1 anno

Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi

Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore

TICINO/ITALIA
1 anno

«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»

Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"

SVIZZERA
1 anno

I dipendenti della Posta non hanno fiducia nell'azienda

L'approvazione nei confronti della direzione si sarebbe deteriorata molto nell'ultimo anno anche a causa dello scandalo AutoPostale

STATI UNITI
1 anno

Netflix fa prove di pubblicità, gli utenti sul piede di guerra

Il colosso dello streaming sta esplorando la possibilità, con spot fra una puntata e l'altra, su alcuni account-campione. E non mancano le lamentele

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile