Keystone
FRANCIA
05.05.17 - 18:060

Il foie gras non sfugge al semaforo rosso

Il Nutri-Score, l'etichetta nutrizionale che la Francia vorrebbe adottare, non ha l'obiettivo di condizionare le scelte dei consumatori ma vuole aiutarli a paragonare i diversi prodotti

PARIGI - Anche il foie gras con il bollino rosso, come gran parte dei grandi formaggi francesi. Così funzionerà il Nutri-Score, l'etichetta nutrizionale a cinque colori che, Ue permettendo, la Francia vorrebbe adottare nei prossimi mesi.

Ma il sistema «non è norma, è informazione data in modo comprensibile a tutti con un solo colpo d'occhio», chiarisce in un'intervista all'agenzia di stampa italiana ANSA Serge Hercberg, considerato il padre della nuova etichetta a semaforo made in France.

«Non il padre, ma uno dei padri», precisa al telefono il docente universitario, direttore dell'equipe di ricerca in epidemiologia nutrizionale (Eren) dell'Università Parigi 13 che nel 2014 ha proposto il Nutri-Score al ministero della Salute francese.

Dopo una sperimentazione durata 10 settimane, il Nutri-Score è stato scelto come il sistema migliore in una rosa di quattro. Si basa su un algoritmo che calcola il valore nutrizionale dell'alimento in riferimento a caratteristiche positive (contenuto in fibre, proteine, frutta, verdura o frutta secca) o negative (calorie, contenuto di grassi saturi, zuccheri semplici, sodio). Non solo, spiega Hercberg, il Nutri-score non ha l'obiettivo di condizionare le scelte dei consumatori ma vuole aiutarli a paragonare diversi prodotti, anche "della stessa famiglia".

«Tutti sanno che dal punto di vista nutrizionale i broccoli sono meglio delle patatine confezionate - spiega Hercberg - il Nutri-score serve a distinguere tra i diversi tipi di prodotti che fanno parte della stessa famiglia. In Francia si vendono 35 marchi di muesli, alcuni avranno la A (verde scuro, qualità nutrizionale migliore), altri la E (rosso, qualità nutrizionale inferiore)». Risponde alla stessa logica il fatto che l'algoritmo del Nutri-score cambi per adeguarsi ad alimenti come formaggi, materie grasse vegetali o animali (olio, burro) e bevande. "Senza adeguamento - racconta Hercberg - sarebbero risultati tutti rossi».

Con l'algoritmo modificato «in generale i grassi animali andranno più verso il rosso, quelli vegetali» olio d'oliva incluso «si classificheranno tra la C e la D (giallo o arancio), la margarina si classificherà meglio del burro e l'olio di colza meglio di quello di arachidi». Per il foie gras ci sarà il rosso, anche se si tratta di un'eccellenza della tradizione gastronomica francese. I formaggi, al meglio, potranno classificarsi tra giallo e arancione.

«Il Nutri-score fornisce trasparenza all'informazione nutrizionale - precisa Hercberg - ma il rosso non vuol dire 'non mangiare quell'alimento', è tutt'al più un suggerimento a non consumarne in eccesso». Si tratta, sostiene il professore, di un modo di comunicare «migliore delle incomprensibili etichette nutrizionali» che sono oggi obbligatorie a livello Ue, e anche del semaforo britannico.

«Secondo i nostri studi - conclude Hercberg - il Nutri-Score è più efficace, intuitivo e comprensibile di altri sistemi». Obiettivo è dare un elemento di scelta in più ai consumatori.
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
TOP NEWS Finanza
STATI UNITI
1 anno
I bitcoin consumano quanto l'Ohio
La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento
IMMAGINI
CANTONE
1 anno
Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte
Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente
ITALIA
1 anno
Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse
Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati
SVIZZERA
1 anno
Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi
La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651
EUROPA
1 anno
Ryanair dice basta al trolley gratuito
Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington
Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari
BERNA
1 anno
Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione
Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi
Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore
TICINO/ITALIA
1 anno
«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»
Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"
SVIZZERA
1 anno
I dipendenti della Posta non hanno fiducia nell'azienda
L'approvazione nei confronti della direzione si sarebbe deteriorata molto nell'ultimo anno anche a causa dello scandalo AutoPostale
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile