Keystone
STATI UNITI
12.06.18 - 12:490

Facebook: al Congresso americano una risposta di 454 pagine

Al Ceo Mark Zuckerberg erano state rivolte oltre 2mila domande. La società si difende dalle accuse di monopolio

WASHINGTON - Facebook ha risposto in 454 pagine alle oltre duemila domande rivolte al Ceo Mark Zuckerberg lo scorso aprile da parte di esponenti della Camera e del Senato degli Stati Uniti, in seguito allo scandalo Cambridge Analytica e alle inserzioni di troll russi sul social network per influenzare le elezioni presidenziali Usa.

In due documenti pubblicati sul sito del Senato, in risposta alle domande delle commissioni Giustizia e Commercio, la società tra le altre cose si difende dalle accuse di monopolio, spiega che sta imparando dai suoi errori e che sta dando più controllo agli utenti sulle informazioni raccolte.

In merito ai cosiddetti "profili ombra", cioè alle informazioni che Facebook raccoglierebbe anche sulle persone non iscritte al social, la compagnia spiega di ricevere informazioni sui non-utenti dai siti web che incorporano il tasto "like" e il tasto "commenti" di Facebook, ma di non aver modo di identificare queste persone.

«Non creiamo profili dei non utenti, né usiamo i dati memorizzati da browser e app per mostrare loro pubblicità mirate dei nostri inserzionisti», si legge. «Tuttavia possiamo cogliere l'opportunità di mostrare un annuncio generico, non correlato alle caratteristiche della persona, o un annuncio che incoraggia il non utente a iscriversi a Facebook».
 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TOP NEWS Finanza
STATI UNITI
1 anno
I bitcoin consumano quanto l'Ohio
La richiesta di potenza di calcolo, e quindi di energia, è in continuo aumento
IMMAGINI
CANTONE
1 anno
Dal Ticino alla Nuova Zelanda con un "semplice" tagliacarte
Realizzato in plastica eco-friendly da un designer emergente di Mendrisio, verrà distribuito, gratis, nel mondo per sensibilizzare sul rispetto per l'ambiente
ITALIA
1 anno
Scatta l'obbligo di origine per sughi e salse
Il provvedimento è mirato a rafforzare il rapporto tra produttori e trasformatori e a garantire i consumatori dall'inganno dei prodotti coltivati all'estero ed importati
SVIZZERA
1 anno
Manor richiama i falafel, pericolo listeriosi
La Manor ha richiamato il prodotto "8 falafels (pois chiches, carottes & coriandre)" di marca "l'atelier Blini", numero di lotto 182651
EUROPA
1 anno
Ryanair dice basta al trolley gratuito
Dal primo novembre non sarà più possibile viaggiare con un trolley di dimensioni ridotte gratuitamente, neanche imbarcandolo in stiva come avviene invece oggi
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, colloqui «costruttivi e schietti» con Washington
Pechino ha in ogni caso presentato ricorso al WTO nei confronti della misura da 16 miliardi di dollari
BERNA
1 anno
Bolle di sapone pericolose ancora in circolazione
Riscontrata una contaminazione microbiologica con il germe patogeno Pseudomonas aeruginosa
CINA / STATI UNITI
1 anno
Dazi, tariffe reciproche da 16 miliardi
Le misure, corrispondenti alla seconda tranche voluta dal presidente americano, sono entrate in vigore nelle scorse ore
TICINO/ITALIA
1 anno
«Qui è vietato fallire, ma anche avere successo»
Secondo Francesca Corrado, che ha fondato la prima scuola di fallimento, manca il diritto di sbagliare ma anche quello di considerarsi riusciti se non si "sfonda"
SVIZZERA
1 anno
I dipendenti della Posta non hanno fiducia nell'azienda
L'approvazione nei confronti della direzione si sarebbe deteriorata molto nell'ultimo anno anche a causa dello scandalo AutoPostale
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile